Primo contatto
Nuova Mercedes GLS, il Gigante che ti vizia. Prova su strada

Nuova Mercedes GLS, il Gigante che ti vizia. Prova su strada

5,2 metri di comfort e tecnologia. E rispetto a prima GLS è tutto nuovo, 6 cilindri diesel compreso. L'autostrada il suo habitat

18 0
Pubblicato il 18/02/2020 ore 18:55

AI SUOI ORDINI Se fosse una specie animale, sarebbe l'elefante indiano. Che a differenza del cugino che pascola in Africa, può essere addestrato e può prestarsi a innumerevoli servizi. Primo fra tutti, quello del trasporto. Nuova Mercedes GLS è un gigante buono: quando sali in groppa e ti legittima come suo unico padrone, obbedisce ad ogni tuo comando con vigore, ma mai con agitazione. A meno che tu non lo faccia imbizzarrire... Prima di sapere come va, infarinatura generale sul prodotto.

THE ONE Innanzitutto, un passo indietro: il Suv omonimo che abbiamo conosciuto in questi anni, in realtà non era una GLS. Ovvero: nata nel 2012, Mercedes GL di ultima generazione aveva nel 2015 ricevuto il classico restyling di metà carriera, e già che c'era si è rifatta i documenti, registrandosi all'anagrafe con una ''S'' in più. Prima, vera, originale GLS arriva ora: lo sport utility Alpha della Stella è il più completo mai prodotto, offrendo più spazio, più comfort e più eleganza. A un prezzo (sigh) che parte da 93.675 euro (Iva e messa su strada incluse, piccola consolazione).

STRETCHING Aumentano innanzitutto le dimensioni: in lunghezza nuova Mercedes GLS cresce di 77 mm, raggiungendo quota 5.207 mm, in larghezza la misura si estende a sua volta di 22 mm (1.956 mm). Anche il passo infine è maggiore di prima (+60 mm) e raggiunge i 3.135 mm. A tutto vantaggio dell'abitabilità, in particolare della seconda fila di sedili. Cioè quella di mezzo: già, di serie tre file di sedili riscaldabili e a regolazione completamente elettrica, con la terza fila (con porte USB) che si abbassa elettricamente per aumentare il volume del vano di carico fino a 2.400 litri. Per la prima volta è inoltre disponibile anche una versione a sei posti anziché sette, con due comodi sedili singoli Comfort nella seconda filaMa in Italia non la vedremo mai, peccato.

AMG STYLE Nuovo GLS è già ordinabile anche in Italia, esclusivamente nelle versioni Premium Premium Plus con pacchetto AMG Line. I cerchi AMG con formato fino a 23 pollici si integrano nell'immagine d'insieme in modo eccezionale, sottolineando in particolare le sue proprietà fuoristradistiche. A rafforzare il carattere off-road, anche la mascherina radiatore verticale nella sua reinterpretazione ottagonale, la protezione paracolpi cromata e il cofano motore con (due) powerdome. Ad accentuare ulteriormente il look incisivo e gli elevati standard tecnologici provvedono infine i fari Multibeam LED di serie, con un totale di 112 LED per ciascun faro, e che generano l'illuminamento massimo consentito per legge. 

USER FRIENDLY All'interno, il comfort di un'ammiraglia si fonde con i dettagli solidi e moderni di uno sport utility di classe premium. Sale finalmente a bordo l'ampio touchscreen del sistema di infotainment MBUX, interfaccia a comandi vocali, tattili e gestuali dalla quale governare Mercedes GLS come dal suo cockpit si comanda un Airbus A380. Ma su GLS il lusso è per tutti: questo vale in particolare se si ordina il pacchetto Comfort Plus per il vano posteriore, un kit che include un tablet Android da 7 pollici in una speciale ''docking station'' nel bracciolo centrale Comfort nella seconda fila di sedili, e dal quale gestire in autonomia tutte le funzioni di intrattenimento della piattaforma MBUX: radio, TV, sistemi multimediali, telefono, browser Web, climatizzatore a cinque zone.

ANCHE HYBRID La piattaforma è la medesima adottata anche da nuova Mercedes GLE e porta in dote una sensibile riduzione di peso, oltre alla possibilità di montare sospensioni a controllo elettronico E-Active Body. Il pianale è inoltre in grado di ospitare sia motori convenzionali a 6 e a 8 cilindri, sia unità elettrificate. Con GLS 580 4MATIC debutta così un nuovo V8 a benzina mild hybrid con rete di bordo a 48V e alternatore-starter integrato: 489 cv di potenza, 700 Nm di coppia. Al momento, in Italia anche GLS turbodiesel 3 litri 6 cilindri in linea: GLS 350 d 4MATIC da 286 cv e 600 Nm, GLS 400 d 4MATIC da 330 cv e 700 Nm di coppia. In attesa di AMG GLS 63 AMG, e della super-super-lusso Maybach GLS. Su tutte, di serie il cambio automatico 9G-TRONIC. E la trazione integrale, of course. Sotto la gallery, prime impressioni a caldo.

POSSO ACCAREZZARLO? Il primo sentimento avvicinandosi ad un Suv di dimensioni simili non può che essere di massimo rispetto. La silhouette di GLS non è aggressiva come quella dei moderni Suv coupé, appartenendo invece a canoni più classici, cioè più squadrati e più puliti. Tuttavia ruote da 23 pollici e parafanghi grandi come volte di un duomo romanico mettono soggezione persino a un camionista. La timidezza si trasforma invece in senso di benevolenza e gratitudine non appena si apre la portiera e ci si accomoda ai comandi guida, e ancor di più in seconda e terza fila. Eh sì, anche uno spilungone di 1 metro e 90, là di dietro non lamenterà problemi di abitabilità. Motori, azione.

NON SVEGLIARE IL SUV CHE DORME L'esemplare oggetto del test drive è della serie GLS 400 d 4MATIC, sono cioè al volante di una GLS col 6 cilindri in linea turbodiesel da 330 cv e 700 Nm di coppia. Abbandonando la piazzola di parcheggio noto subito due peculiarità dell'auto: gli ingombri fuori dal comune (infilare un passaggio tra pilastri richiede massima attenzione), la prestanza del 3 litri che abita lì sotto il cofano. Sarà anche un mastodonte da 2 tonnellate e mezzo, il fratello maggiore di GLE, ma quando lo provochi scatena tutt'attorno una tempesta. Volando da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, che nemmeno una sportiva di segmento C. Dolci sul gas, quindi: le riserva di potenza e coppia sono all'orlo, basta una pressione appena superiore al necessario, e da mammifero domestico GLS si trasforma in elefante alla carica. Consumi? Io sul display leggo 10 l/100 km di media.

Mercedes GLS, tappeto volante dall'aspetto di un big Suv

FLYING CARPET EFFECT Il cambio automatico 9G-TRONIC non è il più sportivo mai provato, e non è una novità. Eppure il suo funzionamento è regolare, prevedibile, persino divertente se lo si governa tramite i paddles al volante. Detto delle sue proprietà di velocista, GLS non è fatto in verità per correre di qua e di là come un dannato, bensì per portare a spasso una famiglia numerosa e macinare centinaia di chilometri senza per nulla affaticare gli occupanti, che al contrario si addormenteranno beati ancora prima di imboccare l'autostrada. Le sospensioni pneumatiche AIRMATIC (di serie) riproducono il tipico effetto ''tappeto volante'' che dopotutto si cerca su una Classe S a ruote alte, mentre il ronzio del 6 cilindri diesel non è tale da influenzare il comfort fonico di una conversazione, quasi nascosto com'è dai fruscii aerodinamici generati dai grandi specchi retrovisori (fruscii comunque inevitabili e del tutto sopportabili). 

HEY, GLS! L'MBUX? Lavora bene sia che selezioni le funzioni tramite touchpad sul tunnel (un tunnel a doppio senso di marcia, tanto è largo), sia che io mi rivolga a voce all'assistente virtuale intelligente. L'importante è semmai non pronunciare il termine ''Mercedes'' a sproposito: lei, la nostra segretaria, si sente subito chiamata in causa. Speciale anche la doppia funzionalità a comandi tattili per il display dell'infotainment: persino distingue la mano del guidatore da quella del passeggero anteriore, sapendo quindi, ad esempio, su quale sedile impostare la funzione di massaggio. 

Nuova GLS, divoratore di autostrada

STOP&GO EVOLUTION Nuovo GLS è ovviamente dotato dell'ultima generazione di sistemi di assistenza alla guida Mercedes. Oltre a quelli soliti, da citare è innanzitutto la nuova funzionalità del sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC (nient'altro che il solito cruise control adattivo) ora con adeguamento della velocità in funzione del percorso. Grazie alle informazioni del servizio Live Traffic, il software cioè individua code o traffico lento e reagisce, rallentando, prima ancora che il guidatore si renda conto della situazione. A sua volta, il sistema di assistenza in coda attivo mantiene la distanza e la traiettoria fino ad una velocità di circa 60 km/h anche in caso di code, facendo ripartire automaticamente la vettura fino a un minuto dopo il suo arresto.

ASFALTO O FANGHIGLIA? Capitolo offroad: nel corso della sua esistenza, ciascuno esemplare di GLS raramente si sporcherà i vestiti per attraversare un guado o per scalare una fangosa mulattiera. Dovesse servire, tuttavia, non si tirerà certo indietro. Il ripartitore di coppia con frizione a dischi multipli regolata elettronicamente consente uno spostamento variabile della coppia motrice tra gli assi (Torque on Demand) fino al 100%. Senza contare che la lista degli optional prevede uno speciale pack offroad per l'adozione delle marce ridotte. Dopotutto, l'altezza da terra è buona e così pure gli angoli di attacco e uscita sono da fuoristrada provetto. Solo l'interasse, così lungo, penalizza un po' il pianale in caso di superamento dossi (le protezioni inferiori strusciano). Dopo una giornata a bordo di GLS e dopo aver testato il maxi Suv Mercedes in città, in offroad e in autostrada, non ho comunque dubbi: asfalto a tre corsie tutta la vita. In pochi come lui lo ''lisciano'' come un tavolo da bigliardo. E anche viaggiare ore e ore, con lui sarà un piacere. Qui il video della prova.


TAGS: mercedes prova su strada Mercedes GLS luxury suv

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Mercedes-Benz GLS GLS 350d 4Matic Premium MY 2019 286 Cv / 210 Kw 93.675 €
Mercedes-Benz GLS GLS 350d 4Matic Premium Plus MY 2019 286 Cv / 210 Kw 97.677 €
Mercedes-Benz GLS GLS 400d 4Matic Premium MY 2019 330 Cv / 243 Kw 98.146 €
Mercedes-Benz GLS GLS 400d 4Matic Premium Plus MY 2019 330 Cv / 243 Kw 102.115 €
Novità auto
Mercedes GLE Coupé 350 de

La carrozzeria sportiva del big Suv Mercedes apre all'ibrido a gasolio

6
prova su strada
Mercedes-Benz GLE dinamica

Diesel o benzina mild hybrid? Ecco come va la nuova Mercedes GLE

19
Back To Top