Come va, quanto costa Skoda Enyaq iV 80 Executive: la prova su strada
Day by day

Skoda Enyaq iV 80 Executive: quando elettrico fa rima con eclettico


Avatar di Claudio Todeschini , il 04/04/22

1 mese fa - Come va, quanto costa Skoda Enyaq iV 80 Executive: la prova su strada

La prova su strada del primo SUV elettrico della casa boema: finiture da prima della classe, buona autonomia, tanto comfort a bordo

L’offensiva elettrica del gruppo Volkswagen è cominciata, e non c’è verso di fermarla: tra ID.qualcosa, Audi e Cupra (Seat per ora lascia la parte elettrica al suo ex marchio sportivo, ormai brand autonomo), non passa mese senza l’annuncio di un nuovo modello a batteria. Anche Skoda dice il suo, ma la casa boema si va sempre più affermando come la “sorella ribelle” di casa, con soluzioni e proposte che non sfigurerebbero su una Audi, e che comunque rischiano di infastidire gli altri marchi. 

COM’È FUORI: IMPONENTE E CON LO SGUARDO “CATTIVO”

Skoda Enyaq iV 80 Executive: visuale frontale Skoda Enyaq iV 80 Executive: visuale frontale

Perché diciamoci la verità: guardando una Enyaq, con quello sguardo così fiero e un piglio sportivo inaspettato per un SUV, le linee tese che sembrano tagliate con l’accetta, direste mai che deriva dalla più accomodante ID.4? Anche a occhio, non sembra affatto un’auto lunga 465 cm (solo 7 più del SUV elettrico di Wolfsburg). Sarà la linea di cintura molto alta, le enormi ruote da 21” dell’esemplare in prova (optional da 1.410 euro) e gli sbalzi ridottissimi, ma ho dovuto controllare con il metro per sincerarmene: da fuori sembra un’auto molto, ma molto più grande

Skoda Enyaq iV 80 Executive: l aprova su strada del SUV elettrico boemo Skoda Enyaq iV 80 Executive: l aprova su strada del SUV elettrico boemo

SI ILLUMINA IN VISO La parte più sportiva di Enyaq rimane il muso, con i gruppi ottici sottili che confluiscono in una grande calandra chiusa, su cui poggia un cofano ricco di nervature. Su richiesta, a 710 euro, i modelli top di gamma possono avere la spettacolare Crystal Face, una serie di ben 131 LED che illuminano i listelli verticali e orizzontali della calandra, rendendo l’auto stilosamente inconfondibile.

COM’È DENTRO: ELEGANTE E RAFFINATA

Quindici giorni e diverse centinaia di km percorsi in compagnia di Skoda Enyaq, e la prima impressione appena salito a bordo si è rafforzata con il passare del tempo: il SUV boemo è un’auto che non soffre alcun timore reverenziale nei confronti di marchi ben più blasonati (sì Audi, dico a te).

Skoda Enyaq iV 80 Executive: moderni ed eleganti gli interni Skoda Enyaq iV 80 Executive: moderni ed eleganti gli interni

ATTENTA ALL’AMBIENTE Tetto panoramico a parte, che con me funziona sempre, l’impatto con gli interni di Skoda Enyaq mi ha lasciato a bocca aperta: lo stile è della plancia è semplice ma moderno, ma più di tutto efficace nell’integrare in maniera armoniosa il piccolo cruscotto dietro al volante. Skoda offre ben sette scelte per quanto riguarda rivestimenti, colori, materiali e luci ambientali: si chiamano Design Selection, e spaziano da quelle più basic alle più ricercate, come la Ecosuite dell’esemplare in prova (1.970 euro), con pelle color cognac per i sedili trattata in maniera ecosostenibile.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: raffinati i comandi al volante Skoda Enyaq iV 80 Executive: raffinati i comandi al volante

STILE E CURA Quello che mi ha colpito di più è però lo stile e la ricercatezza in ogni dettaglio, dall’uso discreto delle plastiche lucide alla forma insolita - ma funzionale - delle maniglie per l’apertura delle portiere, dalle zigrinature sulle bocchette dell’aria alla doppia plafoniera per i posti dietro. Finiture, materiali e accoppiamenti sono davvero al top.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'ombrello nella portiera! Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'ombrello nella portiera!

TANTA PRATICITÀ Skoda, Simply Clever, un binomio a cui non si sfugge, e che fa impazzire di gioia chi ama la praticità come il sottoscritto. Tanti i vani, grandi e spaziosi, in particolare quello sotto il mobiletto centrale e nel bracciolo tra i due sedili, tutti rivestiti in materiale antirumore oppure in tessuto, come le enormi tasche nelle portiere o il cassettino a sinistra del volante (che si apre discretamente premendo un tasto). Grande, illuminato e refrigerato il cassetto davanti al passeggero. Certo, c’è anche l’ombrello nella portiera del conducente, con tanto di sgocciolatoio. 

COMODITÀ E PRATICITÀ A BORDO

Skoda Enyaq iV 80 Executive: i sedili in ecopelle Skoda Enyaq iV 80 Executive: i sedili in ecopelle

I sedili hanno un taglio sportivo ma senza eccessi: sono comodi e trattengono bene in curva senza stringere i fianchi e il busto di chi, come me, è di taglia robusta. Su richiesta - nel pacchetto Comfort da 550 euro - quello del guidatore può avere la regolazione elettrica con memoria. Comodi i comandi sulle razze del volante, con eleganti rotelle zigrinate. Nell’uso di tutti i giorni si rivelano decisamente più pratici di quelli a sfioramento che il gruppo Volkswagen sembra apprezzare molto in questo periodo (vedi la stessa ID.4, ma anche la Tiguan con motore termico). Ho trovato meno pratica la strumentazione digitale del piccolo schermo da 5” dietro il volante: contiene le informazioni base del viaggio, gli ADAS e l’autonomia residua, ma per visualizzare i consumi devo consultare una schermata specifica dell’infotainment.

TUTTO SOTT’OCCHIO Ragguardevole la dimensione dello schermo centrale, da ben 13” (10” nell’allestimento base 50). Veloce nella risposta e nell’aggiornare le informazioni del navigatore, l’interfaccia riprende quella di altri modelli del gruppo Volkswagen, con la parte bassa del display riservata al climatizzatore e al riscaldamento dei sedili. Apple CarPlay e Android Auto (anche wireless) sono di serie fin dall’allestimento base.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: il posto guida Skoda Enyaq iV 80 Executive: il posto guida

RAZIONALMENTE TEUTONICA Pratici i tasti a pianoforte per le funzioni più importanti del clima, dal ricircolo allo sbrinamento del lunotto. Ho trovato in generale tutti i comandi ben disposti, con il rigore e la razionalità dei cugini tedeschi. Unica eccezione, la terza leva per gli aiuti alla guida, ereditata da Audi, e che trovo sempre poco comoda da utilizzare, col rischio di azionare per sbaglio quella degli indicatori di direzione.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'ampio divano posteriore Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'ampio divano posteriore

NON TEME L’AFFOLLAMENTO E se davanti lo spazio non manca, viaggiano comode anche le persone che siedono sul divano posteriore: il passo generoso di Enyaq regala centimetri in abbondanza per le gambe, anche per il quinto passeggero. Il pavimento è piatto, ed è una cosa che chi non è mai salito prima su un’elettrica apprezza sempre. Non manca l’aria sopra la testa, nonostante la curva lievemente discendente del tetto.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: le tendine avvolgibili per i finestrini posteriori Skoda Enyaq iV 80 Executive: le tendine avvolgibili per i finestrini posteriori

AGIO IN ABBONDANZA La vita è Simply Clever pure per chi viaggia dietro: ci sono i tavolini ripiegabili, le tasche negli schienali dei sedili, il bracciolo integrato nella seduta del quinto passeggero, le tendine parasole integrate nelle portiere, i comandi per la temperatura del clima trizona (510 euro) e due prese USB di tipo C nel mobiletto centrale.

VEDI ANCHE



Skoda Enyaq iV 80 Executive: davvero tanto lo spazio con gli schienali abbattuti Skoda Enyaq iV 80 Executive: davvero tanto lo spazio con gli schienali abbattuti

SI APRE CON IL PIEDE Il bagagliaio è grande, pratico, ben rifinito e con una bocca d’accesso regolare: anche qui, difficile chiedere di meglio. I litri a disposizione sono 585 sotto il tendalino e con il divano in posizione d’uso, che diventano 1.710 con gli schienali abbassati a formare un pavimento piatto e regolare. Il doppiofondo permette di alloggiare i cavi di ricarica, e non mancano soluzioni pratiche per trattenere i bagagli, di serie o a richiesta. Comodo il portellone elettrico attivabile anche senza mani, optional nel costoso pacchetto Convenience Plus, da 750 a 1.650 euro a seconda dell’allestimento.

COME VA SU STRADA

Alla grinta espressa da fuori non corrisponde la stessa indole su strada, perché Enyaq rimane comunque un’auto per chi i weekend li trascorre con la famiglia, e non a spuntare “temponi” in pista. Che poi, volendo, il SUV elettrico boemo è omologato anche per i neopatentati.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: un salto in avanti per Skoda Skoda Enyaq iV 80 Executive: un salto in avanti per Skoda

EROGAZIONE FLUIDA I 204 CV erogati dal motore (posteriore, come la trazione) sono comunque più che sufficienti per muoversi con brio, tanto in città quanto sulle strade più veloci. Il powertrain è lo stesso delle cugina ID.3 e ID.4: lo sprint non manca, soprattutto in accelerazione (lo 0-100 è coperto in 8,7 secondi). Con i suoi 310 Nm di coppia il motore ha un’erogazione molto fluida, quasi morbida e con una bella progressione, ma nei sorpassi più veloci in autostrada avrei apprezzato un po’ più di verve. La trazione posteriore aiuta a scaricare meglio sulla strada la potenza del motore, senza le reazioni poco composte di alcune concorrenti con il motore all’anteriore.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: a suo agio in città Skoda Enyaq iV 80 Executive: a suo agio in città

A PROVA DI ERRORE Non mi viene altro aggettivo per definire il comportamento dinamico di Enyaq se non “impeccabile”. La stazza non è indifferente, ma anche in curva il rollio non si fa sentire più di tanto. Il SUV boemo non si prende mai troppe libertà, è omogeneo e sicuro in ogni frangente. Il comfort è da prima della classe: in città le sospensioni si prendono cura di buche e pavé in maniera egregia, messe in difficoltà solo dalle enormi ruote da 21”. Ed è proprio nel traffico urbano che Enyaq dà il meglio di sé: nei consumi, come vedremo, ma soprattutto nella capacità di sgusciare nel traffico con un’agilità inaspettata. Lo sterzo è leggero e per nulla affaticante, ma la cosa che colpisce è il diametro di sterzata di soli 9,3 metri, meglio di molte citycar: parcheggi e manovre negli spazi ristretti non sono un problema.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: visuale di 3/4 anteriore Skoda Enyaq iV 80 Executive: visuale di 3/4 anteriore

SI VA SUL VELLUTO Comfort è la parola d’ordine anche quando si esce dalle mura cittadine: alle velocità più elevate ho apprezzato la grande silenziosità di bordo, con il rumore degli pneumatici che rimane perlopiù fuori dall’abitacolo, e pochi fruscii aerodinamici che si fanno sentire solo quando ci si avvicina alla velocità di codice. I più esigenti possono comunque optare per il pacchetto Convenience (910 euro) che migliora l’isolamento acustico complessivo e lo spessore dei finestrini.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: luci a effetto cristallo al posteriore Skoda Enyaq iV 80 Executive: luci a effetto cristallo al posteriore

NON FRENA DA SOLA Tanti gli aiuti alla guida, di serie e nei vari pacchetti optional, che entrano in funzione abbastanza rapidamente - ma non come altre rivali - e non risultano mai troppo invasivi. La modalità di guida B, selezionabile dal piccolo cambio sul tunnel centrale, aumenta la frenata rigenerativa, che si adatta anche alle indicazioni del navigatore (l’auto frena automaticamente avvicinandosi alle rotonde, per esempio); su richiesta ci sono le palette al volante per regolarne l’intensità su più livelli. Unico, vero difetto di Enyaq è la mancanza della guida one pedal, per gestire con l’acceleratore anche le frenate, fino al completo arresto dell’auto: in città, un vero toccasana.

BATTERIA, CONSUMI E AUTONOMIA

Skoda Enyaq iV 80 Executive: il doppiofondo nel baule per i cavi di ricarica Skoda Enyaq iV 80 Executive: il doppiofondo nel baule per i cavi di ricarica

La versione 80 della nostra prova monta la batteria di maggiori dimensioni della gamma, con una capacità lorda di 82 kWh (77 kWh netti) e un’autonomia dichiarata di 541 km. Nei test effettuati con temperature fredde ma lontane dai rigori dell’inverno, ho rilevato consumi decisamente interessanti, che mi hanno permesso un’autonomia di 450 km nel misto, con prevalenza città, poco più di 300 km in autostrada a velocità di codice (350 se si scende a 110 km/h), e circa 400 km di percorrenza media. Valori che scendono in proporzione diretta alle temperature, perché il riscaldamento va molto di più, e si tendono a usare tutti gli “aiutini” che migliorano la vita a bordo, compresi i sedili e il volante riscaldabili. 

Skoda Enyaq iV 80 Executive: imponenti i cerchi da 21 pollici Skoda Enyaq iV 80 Executive: imponenti i cerchi da 21 pollici

RICARICA La versione 80 di Enyaq non porta in dote solo una batteria più capiente, ma anche la ricarica in corrente alternata fino a 11 kW (che richiede 7,5 ore per fare il “pieno”) e quella rapida in corrente continua fino a 125 kW: alle colonnine giuste, si passa dal 20% all’80% in circa mezz’ora. Il modello base Enyaq 50 accetta ricariche fino a 7,2 kW in AC e 110 kW in DC, mentre il modello 60 viaggia a 11 kW e 120 kW rispettivamente. Come per le altre auto del gruppo Volkswagen, anche Skoda propone la sua convenzione - chiamata Powerpass - per accedere alla stragrande maggioranza delle colonnine pubbliche in tutta Europa con un solo abbonamento e fatturazione mensile

PREZZI E DOTAZIONI

La Skoda Enyaq iV 80 Executive che abbiamo provato costa 50.500 euro, e comprende una dotazione piuttosto ricca, pensata soprattutto ai clienti business: navigatore, sensori di parcheggio anteriori e posteriori con telecamera, monitoraggio dell’angolo cieco, cruise control adattivo, selettore delle modalità di guida e vernice metallizzata. 

Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'autonomia dichiarata supera i 540 km Skoda Enyaq iV 80 Executive: l'autonomia dichiarata supera i 540 km

La vettura in prova costa 58.290 euro, con l’aggiunta dei pacchetti Family (tendine parasole, prese USB posteriori), Drive (volante riscaldabile, palette per il controllo del recupero dell’energia in frenata), Convenience Plus (ricarica wireless per gli smartphone, vetri posteriori scuri, portellone elettrico), Clima Plus (clima trizona, parabrezza riscaldabile), Light & View (fari Full LED adattivi), Comfort (sedile guidatore elettrico con memoria), la Design Selection Eco Suite, i cerchi da 21” e il tetto panoramico. Consigliata la pompa di calore (1.090 euro) che aiuta a ridurre i consumi, rendendo più efficiente l’impianto di riscaldamento.

Skoda Enyaq iV 80 Executive: gli aggressivi gruppi ottici anteriori Skoda Enyaq iV 80 Executive: gli aggressivi gruppi ottici anteriori

LA VERSIONE MIGLIORE A meno di non puntare tutto sull’autonomia, il modello giusto è probabilmente il 60 Executive, con batterie da 62 kWh e 411 km di autonomia dichiarati. A parità di allestimento si risparmiano 6.500 euro sul prezzo di listino rispetto alla versione 80, e già offre l’infotainment da 13”, lo schienale posteriore frazionato 60/40, gli specchietti elettrici ripiegabili e i sensori di parcheggio posteriori. Gli aiuti alla guida avanzati sono nel pacchetto Assisted Drive Plus da 250 euro.

SCHEDA TECNICA

Motore Elettrico sincrono a magneti permanenti posteriore
Potenza/coppia 204 CV / 310 Nm
Trazione posteriore
Accelerazione 0-100 km/h 8,7 secondi
Velocità massima 160 km/h
Capacità batteria 82 kWh (77 kWh netti)
Autonomia (WLTP) 502 – 541 km
Potenza massima di ricarica AC 11 kW
Potenza massima di ricarica DC 125 kW
Consumo medio (WLTP) 18,7 kWh/100 km
Dimensioni 4.649 x 1.879 x 1.620 mm
Bagagliaio Da 585 a 1.710 litri
Peso 2.075 kg

Pubblicato da Claudio Todeschini, 04/04/2022
Tags
Gallery
Listino Skoda Enyaq
Allestimento CV / Kw Prezzo
Enyaq 50 - / - 38.000 €
Enyaq 60 - / - 42.000 €
Enyaq 60 Executive - / - 44.350 €
Enyaq 60 Sportline - / - 46.600 €
Enyaq 80 - / - 48.400 €
Enyaq 80 Executive - / - 50.500 €
Enyaq 80x 4x4 - / - 50.700 €
Enyaq 80 Sportline - / - 52.400 €
Enyaq 80x Executive 4x4 - / - 52.800 €
Enyaq 80x Sportline 4x4 - / - 54.700 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Skoda Enyaq visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Skoda Enyaq
Vedi anche
Logo MotorBox