VIGILIA MALESE È scattato nella mattinata italiana il weekend del Gran Premio della Malesia di MotoGP, penultimo appuntamento iridato 2019. Con il grosso della classifica iridata già decisa, nelle ultime due gare si lotterà per il terzo posto mondiale alle spalle di Marc Marquez e Andrea Dovizioso. Cinque i contendenti principali: Alex Rins, Maverick Vinales, Danilo Petrucci, Fabio Quartararo e Valentino Rossi. Di questi in conferenza era presente, accanto ai primi due in classifica, il solo Quartararo. Andiamo a vedere cosa hanno detto i protagonisti della vigilia di Sepang.

DOVI RASSEGNATO Partiamo con Andrea Dovizioso. Il pilota della Ducati si è detto un po' pessimista circa la possibilità di fermare Marquez, anche su una pista come Sepang da sempre favorevole alla sua moto: "Dobbiamo pensare al distacco, non tanto alla posizione finale." - ha esordito Dovi riferendosi al gap con Marquez a Phillip Island - "Il punto purtroppo è che il distacco era decisamente superiore allo scorso anno, e non possiamo essere soddisfatti, ci sono stati tanti alti e tanti bassi nella stagione, ma alla fine stiamo chiudendo secondi e questo è positivo, ma il distacco da Marquez è enorme. Difficile pensare a come fermarlo, quest'anno è andato meglio dello scorso anno, questa è la realtà. Noi non abbiamo la stessa velocità del 2018 con le gomme nuove e nelle libere, questo ci crea difficoltà nel trovare una strategia. Sono riuscito a restare calmo a inizio gara, quando non avevo il passo gara, ma non è abbastanza e dobbiamo migliorare."

MARQUEZ TRANQUILLO Dal canto suo invece, Marc Marquez, non ha più niente da chiedere a questo Mondiale se non un po' di divertimento. Archiviati infatti i due titoli, piloti e costruttori, il centauro della Honda punta soltanto a vincere e battere record: "Abbiamo più velocità rispetto all'anno scorso, il motore spinge di più, ma sarà un weekend difficile anche per il meteo e le condizioni dell'asfalto. Cercheremo di essere con i primi in tutte le uscite in pista. Siamo in un ottimo momento, la sensazione sulla moto è molto buona, funzionano anche tutti gli elementi nuovi, dobbiamo continuare così. Cercheremo di lottare per portare a casa un'altra vittoria e alzare la pressione sui nostri avversari."

QUARTARARO SERENO Il giovane Fabio Quartararo, presente in conferenza in quanto punta del team di casa, il Petronas Sepang Racing Team, dovrà affrontare per la prima volta in carriera un GP dopo essere reduce da una brutta caduta. "Sto meglio, anche se sono ancora sono dolorante. Questo è un weekend con grandi aspettative perchè è la gara di casa, faremo il massimo. Dopo l'ultima caduta siamo riusciti a fare qualche buon giro, sono entrato nel Q1, è stato un ottimo risultato. Non ci aspettavamo di chiudere in prima fila nel Q2. Abbiamo trovato una buona velocità, questo è l'aspetto positivo. Ho riposato, la caviglia fa un po' male ma non è un grosso problema." Fabio ha risposto anche a una domanda sul suo stile di guidae su come faccia a essere così veloce: "Se confronto dei dati della telemetria con gli altri piloti del team? Sì, lo facciamo settore per settore, a volte anche curva per curva, per capire il miglior stile di guida da adottare".

ROSSI PRUDENTE Assente in conferenza, Valentino Rossi ha parlato dal paddock del circuito malese, su una pista dove lo scorso anno andò molto forte, anche troppo, visto che si stese quando era al comando: "A Sepang siamo già scesi in pista prima dell'ininzio della stagione, ma è sempre difficile capire a che punto siamo prima di un weekend di gara. Lo scorso anno sono andato molto forte qui in Malesia, mentre l'ultima gara, a Phillip Island, non è stata fantastica, anche se ci sono stati alcuni punti positivi. Questo GP sarà fisicamente molto più impegnativo per tutti, ma vedremo, di sicuro cercheremo di fare del nostro meglio."

PETRUCCI DOLORANTE Infine Danilo Petrucci, reduce da un weekend sfortunato in Australia dove sembrava aver ritrovato il feeling con la Ducati ma si è steso alla prima curva dopo aver messo le ruote sullo sporco, travolgendo peraltro l'incolpevole Quartararo: "Purtroppo la caduta di Phillip Island ha lasciato delle conseguenze e, anche se non ho nulla di rotto, la caviglia mi fa ancora molto male e ho difficoltà ad appoggiare il piede. Spero che il dolore diminuisca con il passare dei giorni e di poter gareggiare normalmente. In ogni caso, Sepang ci offre un'altra opportunità per accumulare punti e dobbiamo approfittarne. Abbiamo due gare per lottare per la terza posizione del Mondiale e per il titolo a squadre, che adesso sono il mio obiettivo principale."


TAGS: yamaha honda ducati rossi motogp dovizioso marquez motogp 2019 Petrucci Quartararo MalaysianGP 2019 MotoGP Malesia 2019 MotoGP Sepang 2019 Orari MotoGP Sepang conferenza stampa Sepang