Autore:
Giulio Scrinzi

DUCATI ALL'ATTACCO Storicamente il circuito di Misano Adriatico non è granchè favorevole alle Rosse di Borgo Panigale, ma quest'anno sembra che la tendenza sia stata invertita. Andrea Dovizioso, attuale leader di classifica, pare aver trovato il proprio stato di grazia, visto che è riuscito a conquistare un'ottima seconda posizione in griglia che domani potrebbe rivelarsi fondamentale nella lotta per il gradino più alto del podio. Buona anche la prestazione di Jorge Lorenzo, che domani scatterà dalla quinta casella, mentre sotto le aspettative quella della wild card Michele Pirro: il pugliese ha compromesso ogni sua opportunità con una scivolata alla curva 8, che lo costringerà domani a scattare dalle retrovie per una gara tutta in rimonta.

ANDREA DOVIZIOSOSono entusiasta di questa prima fila: a dire la verità non me l'aspettavo perchè nelle FP4 abbiamo fatto dei run con gomme usate e non mi sentivo granchè a mio agio, mentre quando sono partito per le qualifiche le mie sensazioni erano tutte positive. Sapevo di essere veloce e quindi ho sfruttato al massimo il mio secondo tentativo: il tempo che ho firmato è la dimostrazione che siamo veloci anche a Misano”.

JORGE LORENZONon sono completamente soddisfatto della mia quinta posizione, ma sono contento della progressione che abbiamo fatto a partire dalle FP4 perchè ho provato delle ottime sensazioni con la posteriore media. Un pronostico per domani? Se rimarrà asciutto possiamo rimanere nel gruppo di testa per tutta la gara, mentre se pioverà la situazione si complicherà per tutti. Tuttavia sono convinto che anche su una pista bagnata potremo portare a casa un buon risultato”.

MICHELE PIRROLe mie qualifiche? Buttate al vento per una scivolata in curva 8: la mia Ducati ha perso aderenza al posteriore e sono rimasto vittima di un high-side. Questo ha compromesso i nostri piani e domani partire dalla quarta fila sarà parecchio complicato. Il mio obiettivo rimane, però, sempre lo stesso: superare il maggior numero di avversari, perchè so che la nostra Ducati ce lo può permettere”.


TAGS: motogp jorge lorenzo andrea dovizioso michele pirro motogp 2017 team ducati motogp 2017 motogp misano 2017