Autore:
Giulio Scrinzi

LE CORSE DEL FUTURO In occasione del GP di S.Marino e della Riviera di Rimini è arrivata in pista una novità che lascia immaginare come saranno le competizioni del prossimo futuro. Aprilia Racing, attraverso il team Gresini, ha infatti presentato nel proprio box un dispositivo nato dalla collaborazione con Realmore (azienda facente parte di Equent Media Group) nell'ambito del progetto BacktoWork24: si tratta di un casco innovativo chiamato Daqri Smart Helmet che permetterà di controllare praticamente ogni informazione utile sulla propria moto da corsa attraverso contenuti olografici, al fine di migliorare il programma di lavoro quando si scende tra i cordoli.

REALTÀ AUMENTATA Il Daqri Smart Helmet si basa sul concetto di Realtà Aumentata (o Realtà Virtuale), attraverso cui i meccanici potranno visualizzare in tempo reale tutte le informazioni importanti per affinare al meglio il set-up della propria moto. Per esempio, si potrà interagire con i connettori e con i vari cablaggi, in modo da velocizzare l'attività di connessione dei cavi, oppure si potranno controllare tutti i dati telemetrici, come temperatura di acqua, olio e pneumatici, attraverso un ologramma 3D che fornirà un'accurata scansione termica del proprio mezzo da competizione. L'obiettivo? Ottenere nel minor tempo possibile una checklist dell'usura delle varie componenti in modo da valutare quando è meglio effettuarne la sostituzione.

TUTTO CON GLI OCCHI La grande innovazione di questo sistema consisnte nel fatto che a chi indosserà l'elmetto basterà utilizzare il solo sguardo per interagire con tutte le sue funzioni. Per farvi capire il concetto facciamo un paio di esempi: un meccanico vuole sapere il chilometraggio di un particolare componente della moto? Oppure vuole vedere se i radiatori non abbiano predite di liquido? Bene gli basterà semplicemente fissare la parte interessata e lo Smart Helmet visualizzerà immediatamente sul suo visierino tutte le informazioni desiderate. Da qui facile intuire tutte le possibili applicazioni future di questo sistema, che sono davvero tantissime

IN TEMPO REALE Un'altra importante funzione del Daqri Smart Helmet è chiamata “Remote Expert”, attraverso la quale il capotecnico potrà comunicare a distanza con gli altri meccanici: in questo modo tutto il team potrà visualizzare in tempo reale sul proprio casco tutte le informazioni importanti relative alla strategia scelta da portare in pista, come le gomme da utilizzare, il quantitativo di carburante nel serbatoio e i giri percorsi in ogni run. 


TAGS: motogp realtà aumentata motogp 2017 aprilia racing team aprilia gresini 2017 motogp misano 2017 daqri smart helmet