Pubblicato il 17/10/2020 ore 14:00

CHE FABIO! Salito in moto con le stampelle, Fabio Quartararo ha abbassato la visiera e dimenticato il dolore, siglando una super pole position - la 22° della sua carriera - sulla pista di Aragon, e mettendo fine a una striscia di otto pole spagnole consecutive sulla pista iberica. Il talentino francese ha regolato la concorrenza interna di Vinales e Morbidelli, con Crutchlow bravissimo a inserirsi in terza posizione rompendo l'egemonia Yamaha. Morbido partirà in seconda fila con la compagnia di Jack Miller e Joan Mir, altri due che in classifica si stanno giocando il mondiale (i primi sette sono in 40 punti). Manca invece all'appello Andrea Dovizioso, estromesso dalla Q2 per 15 millesimi da Petrucci e Miller, e furioso al rientro ai box. Per lui domani sarà gara in rimonta o dovrà con ogni probabilità salutare molte delle sue ambizioni di titolo.

Gli orari tv del weekend di AlcanizTutte le info e i risultati del GP Aragona 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione sessione terminata. Rivivi le FP4 e le qualifiche del GP di Aragona 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.45 - Ed è tutto per oggi. Grazie per averci seguito, la MotoGP torna in diretta domani su Motorbox dalle 14.45, 15 minuti prima del via del Gran Premio di Aragona! Buon pomeriggio a tutti.

15.43 - Infine le impressioni del poleman, Fabio Quartararo: ''Oggi veramente è stato difficile, dopo la caduta di questa mattina ero abbastanza preoccupato, mi faceva tanto male la gamba e con il freddo non sentivo più le dita, in FP4 ho fatto un long run che è andato bene, abbiamo ancora tante cose da vedere soprattutto con la gomma posteriore che cala, in generale però sono contento perché sappiamo di poter essere lì e siamo stati veloci in qualifica. Sono molto sorpreso di aver fatto la pole qui ad Aragon''.

15.40 - Ora quelle di Cal Crutchlow: ''Sono felice di poter tornare in prima fila questo weekend, c'è voluto un po' di tempo, cercherò anche di non commettere più errori in gara quando conta, comunque il team ha fatto un ottimo lavoro, devo essere grato alla Honda, non è stato semplice tonare, ma ora il mio braccio comincia a darmi nuovamente buone sensazioni ed è una buona posizione di partenza per domani''.

15.37 - Le parole del secondo di oggi, Maverick Vinales: ''Abbiamo fatto un bel lavoro, sono abbastanza soddisfatto, peccato perché la seconda gomma non la sentivo bene soprattutto dietro, ma nel complesso sono contento anche del lavoro sul ritimo durante le FP4''.

15.34 - Nella bagarre peraltro c'è stato un contatto tra Aleix e Pol Espargaro che si sono scontrati quando è passato all'esterno Alex Marquez.

15.33 - Ancora una pole per Fabio Quartararo, la 22° in carriera, che resta a 4 decimi dal record della pista di Marc Marquez. In prima fila con lui ci saranno Vinales e Crutchlow, seconda fila per Morbidelli, Miller e Mir, poi Nakagami Petrucci e Aleix Espargaro in terza, Rins, Marquez e Pol Espargaro in quarta.

15.32 - Ma non è finita, arrivano i Petronas, Fabio Quartararo 1:47.076! Pole per il francese! Franco Morbidelli non migliora e resta quarto dietro a Vinales e Crutchlow!

15.30 - Bandiera a scacchi! Mir sale in sesta posizione dietro a Miller, nel frattempo scavalcato anche da Crutchlow, terzo. Ma arriva Franco Morbidelli che resta quarto a un soffio dal terzo. Maverick Vinales: 1.47.122! Lima tre millesimi!

15.28 - Eccolo il casco rosso, Maverick Vinales lo fa dal secondo settore in poi e chiude in 1:47.125! Pole provvisoria per lo spagnolo!

15.27 - Si lanciano i piloti per il loro primo tentativo del secondo run. Caschi arancioni sì, caschi rossi no. Vinales e Pol Espargaro quelli con gli intertempi migliori nei primi settori.

15.26 - Tutti in pista, 4 minuti al termine, ci saranno un paio di tentativi a testa per tutti.

15.25 - Terminato il primo run per tutti, la classifica vede i due ragazi del team Petronas in testa con Quartararo e Morbidelli che precedono Miller. Vinales quarto a meno di due decimi, poi Crutchlow a circa mezzo secondo e Aleix Espargaro, sesto a 7 decimi. Settimo Mir a 7 decimi anche lui, con Pol Espargaro a 9, Rins a 1'', poi Marquez, Nakagami e Petrucci.

15.23 - Passa di nuovo sul traguardo Franco Morbidelli, secondo a 89 millesimi dal compagno! Vinales invece è quarto dietro a Miller, errore per lui nel suo giro più veloce. Avrà un'altra opportunità per rifarsi.

15.21 - Migliora Franco Morbidelli che fa 1:47.659, secondo per due milleismi. Arrivano però di nuovo Fabio Quartararo e Jack Miller velocissimi uno dietro l'altro... 1:47.296! Miller 1:47.413!

15.19 - Arrivano i primi tempi, in testa dopo il primo giro di tutti e 12 i piloti va Franco Morbidelli con un 48 netto facilmente migliorabile. Arriva infatti Jack Miller e fa 1:47.657! Secondo Quartararo, poi Morbido.

15.17 - Si comincia, mentre i piloti si lanciano le grafiche della MotoGP ci ricordano che quella di oggi è la prima Q2 dell'anno per Alex Marquez, che dopo aver corso un mondiale da comprimario ha raggiunto il podio con una strepitosa rimonta a Le Mans, da 18° a 2°.

15.15 - Semaforo verde! Si comincia, le telecamera della Dorna indugiano sulla moto di Valentino Rossi, che non ci sarà poiché bloccato a Tavullia con il Covid-19. In bocca il lupo al Dottore di una pronta guarigione.

15.13 - Due minuti alla Q2, i dodici piloti che si giocheranno la pole sono: Maverick Vinales, Franco Morbidelli e Fabio Quartararo con la Yamaha, Cal Crutchlow, Alex Marquez e Taka Nakagami con la Honda, Pol Espargaro con la KTM, Joan Mir e Alex Rins con la Suzuki, Aleix Espargaro con l'Aprilia e, come detto, Danilo Petrucci e Jack Miller con la Ducati.

15.11 - Danilo Petrucci e Jack Miller sono dunque i due ducatisti che avanzano alla Q2, e raggiungono tre Yamaha, tre Honda, due Suzuki, una KTM e una Aprilia.

15.09 - Abbiamo già dunque la griglia dalla quinta fila in giù: Andrea Dovizioso scatterà 13° e aprirà la quinta fila con al suo fianco le KTM di Brad Binder e Iker Lecuona. Sesta fila per Zarco, Bagnaia e Oliveira, settima per Smith, Rabat e Bradl.

15.07 - Arrabbiatissimo Dovizioso che scaraventa a terra i guanti appena rientrato nei box. Migliora Zarco ma fa sesto dietro a Lecuona, Bagnaia settimo. Si chiude qui la Q1.

15.05 - Bandiera a scacchi! Jack Miller secondo in 1:47.737! Fuori Dovizioso per appena 15 millesimi! Dentro le altre due Ducati di Petrucci e Miller!

15.04 - Arrivano i due ducatisti ufficiali: Danilo Petrucci primmo in 1:47.605! Dovizioso secondo in 1:47.752! Ma arriva Jack Miller...

15.03 - Brad Binder non ci sta e si riprende la Q2 virtuale, non ché la prima posizione: 1:47.853!

15.02 - Andrea Dovizioso migliora: 1:48.290! Secondo il Dovi che per ora è dentro la Q2.

15.00 - Iniziano a tornare in pista i primi piloti, quelli che hanno fatto un giro in meno e sono rientrati presto ai box. Al momento i due qualificati sono Jack Miller (Ducati) e Brad Binder (KTM). Gli italiani sono terzo, quarto e sesto.

14.58 - Migliora Danilo Petrucci ma resta quarto alle spalle di Bagnaia. Zarco sale in quinta posizione davanti a Dovizioso che non migliora. Tutti ai box ora per cambiare le gomme in vista del secondo tentativo.

14.56 - Ora tempi più utili: 1:48.084 per Jack Miller, primo davanti alla KTM di Brad Binder  a 4 decimi. Dietro di loro Bagnaia, Petrucci, Dovizioso.

14.54 - Il giro buono potrebbe arrivare peraltro nel secondo tentativo, fioccano comunque i primi tempi: Bradley Smith in testa con 1:48.954. I soli a tirare sono stati lui, Oliveira, Bradl e Bagnaia.

14.52 - Tutti in pista per il primo run, vista la lunghezza della pista non sarà facile fare tre tentativi, più probabile che tutti si concentrino sul classico doppio run. Per Andrea Dovizioso se non è l'ultimo, questa Q1 rappresenta il penultimo treno per il mondiale: deve passare a tutti i costi.

14.50 - Semaforo verde! Si comincia, quindici minuti per trovare due piloti che domani partiranno nelle prime quattro file.

14.49 - In pista troveremo tutte e sei le Ducati, tre KTM, una Honda e un'Aprilia. I piloti interessati sono Dovizioso, Zarco, Bagnaia, Rabat, Miller e Petrucci per la casa di Borgo Panigale, detentori dei tempi dal 13° al 18° nella classifica combinata. Meglio di loro i due KTM Binder e Oliveira, con Lecuona 19°. Poi i due tester, Bradl per la Honda e Smith per l'Aprilia.

14.47 - Ma è il momento di parlare delle qualifiche: tra 3 minuti andranno in pista 11 piloti per i soli due posti ancora disponibili per la Q2.

14.45 - I primi dieci in 308 millesimi: Morbidelli, Alex Marquez, Mir, Pol Espargaro, Vinales, Quartararo, Nakagami, Crutchlow, Dovizioso e Miller. Nel tweet del team LCR tutti i tempi.

14.43 - Finisce qui dunque la FP4. Franco Morbidelli tempo più veloce ma vanno visti i passi gara, e i migliori sono stati quelli della Yamaha, anche se Quartararo - l'unico a mantenere sempre la stessa morbida-morbida, ha alzato il passo fino al 49''5 al 16° giro consecutivo, comunque un'ottima prestazione con un decadimento di appena 7 decimi in 16 giri.

14.41 - Vinales transita con tre decimi di ritardo, si vede nella top ten anche Joack Miller. Pol Espargaro sale in quarta posizione a 198 millesimi da Morbidelli!

14.40 - Bandiera a scacchi! Ma sono ancora in pista i piloti e c'è qualche settore rosso e arancione...

14.39 - Torna in testa ora Franco Morbidelli in 1:48.551!

14.38 - Ancora miglioramenti: Joan Mir balza terzo con lo stesso identico tempo di Morbidelli (2°). Dovizioso ora è ottavo a 197 millesimi da Marquez, poi Rins e Oliveira. I primi dieci in 241 millesimi.

14.37 - Alex Marquez ha 38 millesimi su Morbidelli, 97 su Vinales, 115 su Quartararo, 147 su Nakagami, 164 su Crutchlow e 240 su Rins, ora settimo con la Suzuki. Ottava l'altra Suzuki di Joan Mir a 408 millesimi.

14.36 - In testa va Franco Morbidelli ma solo per un attimo, perché arriva Alex Marquez e fa  1:48.656!

14.34 - Sale in sesta posizione Alex Marquez. Ora dietro alle tre Yamaha ci sono tre Honda...

14.32 - Accende un casco rosso Taka Nakagami nel primo settore, ma poi si alzano i suoi intertempi. Il suo passo è costante poco sopra l'1''49.

14.30 - Dunque Yamaha-Yamaha-Yamaha (Vinales-Quartararo-Morbidelli) poi Honda-Honda (Nakagami-Crutchlow) nei primi cinque in 67 millesimi. Dal sesto al poi abbiamo la KTM di Binder, la Suzuki di Mir, la'Aprilia di Aleix Espargaro e la Ducati di Dovizioso.

14.29 - E il miglior tempo se lo prende ora Maverick Vinales: 1:48.753 per lo spagnolo. Tre Yamaha davanti raccolte in 40 millesimi.

14.28 - Continuano tutti sugli stessi passi i tre della Yamaha, sul 48 alto con grande regolarità.

14.25 - Così la top ten dopo 15 minuti: Quartararo, Morbidelli, Nakagami, Crutchlow (raccolti in 49 millesimi i primi quattro), Vinales, Mir, Aleix Espargaro, Dovizioso Alex Marquez e Binder.

14.24 - Migliora ancora Vinales, ora 101 millesimi da Morbidelli, che gira in fotocopia con lo spagnolo. Arriva ora Fabio Quartararo: 1:48.771, miglior tempo per lui.

14.23 - Si abbassa ora il passo gara di Maverick Vinales, che si porta a 190 millesimi dal tempo di Morbidelli, il quale gira ancora sul passo del 48 alto.

14.21 - Anche Quartararo migliora, ma resta quarto a 119 millesimi da Morbidelli. Ricapitolando abbiamo Morbidelli, Nakagami, Crutchlow, Quartararo e Vinales nelle prime cinque posizioni. Dovizioso al momento è ottavo, non distante da Vinales, con le temperature più alte si vede qualcosina di meglio - ed era facile immaginarlo oltre che lecito attenderselo - dalla Ducati.

14.20 - A differenza di Morbidelli e Crutchlow, che utilizzano una media sia all'anteriore sia al posteriore, Fabio Quartararo veste una doppia morbida. Takaaki Nakagami intanto si porta a soli 10 millesimi dal miglior tempo di Morbidelli.

14.19 - Sembra a posto in sella Fabio Quartararo, che è sugli stessi ritmi di Morbidelli e Crutchlow nonostante l'infortunio. Terzo tempo per il francese a 141 millesimi dal compagno.

14.18 - Ancora caschi rossi per Crutchlow e Morbidelli. La spunta Franco Morbidelli: 1:48.793, il britannico è più lento di appena 27 millesimi.

14.16 - Si scende subito, ovviamente, e di molto. Tanti migliorano ma il migliore resta Cal Crutchlow: 1:48.984. Secondo Franco Morbidelli a 87 millesimi

14.14 - Il primo a mettersi davanti a tutti è Cal Crutchlow con la Honda e il tempo di 1:50.248.

14.12 - Tutti in pista i piloti, sarà un turno fondamentale per quelli della Ducati, che nelle tre sessioni precedenti non hanno trovato il feeling con l'asfalto aragonese. In pista anche Fabio Quartararo, che deve testarsi dopo la caduta del mattino.

14.10 - Semaforo verde! Iniziano intanto le FP4, trenta minuti per mettere a punto la moto in prospettiva gara.

14.07 - Ci sarà anche Fabio Quartararo, caduto stamattina nelle FP3 e dichiarato idoneo dai medici, nonostante la brutta botta presa al piede destro. I favoriti per la pole sono tutti e tre gli yamahisti, e dunque anche Maverick Vinales - due volte il migliore ieri - e Franco Morbidelli, il più veloce stamattina. Possibili inserimenti da parte dei piloti Honda e Suzuki, Crutchlow e Mir su tutti. 

14.05 - Buon pomeriggio cari amici di Motorbox, tutto è pronto per le FP4, la quarta sessione di prove libere che sarà utile soprattutto ai piloti della Ducati per provare a recuperare qualcosina su tutte le altre moto, che in questi giorni hanno fatto vedere tempi migliori di quelli dei piloti di Borgo Panigale. Dopodiché sarà la volta delle qualifiche, con la Q1 alle 14.50 e la Q2 alle 15.15, in un programma del tutto posticipato a causa delle basse temperature, e volto a sfruttare i picchi termici della giornata.


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp dovizioso qualifiche motorland aragon marquez vinales Rins Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Alcaniz diretta MotoGP Live MotoGP FP4 AragonMotoGP 2020 GP Aragona 2020 GP Aragon 2020