Pubblicato il 16/10/2020 ore 14:05

TOP GUN VOLA Non c'è Valentino Rossi per la positività al Covid-19, e la scena è tutta del suo compagno di team Maverick Vinales, che al pomeriggio conferma il miglio tempo del mattino scendendo - unico - sotto l'1.48 e piazzandosi al vertice di una graduatoria sorprendentemente stiracchiata. Abituati alle grandi ammassate di piloti in pochi decimi, ad Aragon la musica cambia, e con il suo 1:47.771 Vinales rifila 2 decimi e mezzo e 4 decimi e mezzo ai due colleghi di Yamaha, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, e sette decimi a Joan Mir con la Suzuki. I soli altri tre entro il secondo sono Crutchlow, Aleix e Pol Espargaro, mentre chiudono la top ten Alex Marquez, Nakagami e Rins. Male le Ducati, che rispetto al mattino fanno qualche passo avanti, ma che rimangono staccate di oltre 1''1-1''2 da Vinales, non riuscendo a mandare in temperatura la gomma anteriore, con Zarco e Rabat 11° e 12° davanti a Dovizioso, Miller e Petrucci. 19° e staccato 1''7, Pecco Bagnaia.

Gli orari tv del weekend di AlcanizTutte le info e i risultati del GP Aragona 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP2 del GP di Aragona 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.00 - Finisce qui il racconto LIVE di questa seconda sessione di prove libere in terra spagnola. Le tre Yamaha con Maverick Vinales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli nell'ordine, ancora a dettare il passo, stavolta con distacchi importanti sulla concorrenza. L'appuntamento in pista è per domattina alle 10.25, con 30 minuti di ritardo rispetto al solito per attendere che la pista si scaldi un po' e sia meno pericolosa. Grazie a tutti per averci seguito e buon pomeriggio!

14.58 - Qualche altro cambiamento nella top ten in questi ultimi minuti: alle spalle delle tre Yamaha resta Mir con la Suzuki, poi si inseriscono Cal Crutchlow con la Honda a 8 decimi, poi Aleix e Pol Espargaro, entrambi con distacci di 9 decimi. Ottavo Alex Marquez, ottavo a 1'' e con un millesimi di margine su Nakagami. Chiude la top ten la Suzuki di Alex Rins a 1'' circa anch'esso. Non ci sono Ducati nelle prime dieci posizioni: 11° Zarco, 12° Rabat, 13° Dovizioso...

14.55 - Bandiera a scacchi! 1:48.020 per Fabio Quartararo che migliora e resta secondo: 1:48.218 anche per Morbidelli, anch'esso lima un po' il suo miglior tempo ma resta terzo.

14.54 - Si inserisce in quarta posizione, a sette decimi dietro alle tre Yamaha, Joan Mir, che poi si arrabbia con Petrucci perché se lo ritrova in traiettoria mentre è intento a fare un altro giro veloce.

14.53 - Si mette in terza piazza Franco Morbidelli, 1:48.289 per l'italiano che resta comunque a mezzo secondo da Vinales. Cade intanto Johann Zarco alla curva 2.

14.52 - Gran bel tempo di Vinales, che è a 1''1 dal record della pista di Marquez, e che mette tra sé e tutti gli altri distacchi sidearali: 4 decimi Quartararo, 9 Aleix Espargaro e Mir, un secondo a Nakagami e Morbidelli!

14.51 - Ottimo terzo tempo di Aleix Espargaro con l'Aprilia e la gomma morbida: 1:48.670, a 460 millesimi da Quartararo. Ma arriva Maverick Vinales che fa un super tempo: 1:47.771!!! 4 decimi rifilati a Quartararo e 9 ad Aleix.

14.50 - Si inserisce in settima posizione in 1:49.208 Miguel Oliveira. Ora è tempo di time attack per molti, vedremo fior di miglioramenti. Maverick Vinales, per esempio, fa subito 1:48.304 e si mette in seconda piazza a 94 millesimi dal francese!

14.48 - Quartararo guida ora la classifica con quasi mezzo secondo su Mir, 6 decimi su Nakagami, Vinales e Morbidelli, 9 decimi su Rins, oltre un secondo su tutti gli altri.

14.47 - Migliora ncora Fabio Quartararo che ora alza l'asticella e timbra un bel 1:48.210!

14.45 - Intanto Fabio Quartararo si avvicina di un po' al tempo record di Marquez, scendendo a 1:48.406, dando quasi tre decimi a Mir e restando a 1''8 dal record della pista.

14.43 - Il record della pista è ancora molto lontano, appartiene a Marc Marquez e risale al 2015, quando lo spagnolo prese la pole con la sua Honda realizzando un crono di circa 2 secondi più basso.

14.42 - Facciamo un riassunto dei primi dieci: Joan Mir (Suzuki) comanda con 1:48.688, davanti a Taka Nakagami (Honda) di 136 millesimi e a MAverick Vinales di 140. Seguono a 167 Morbidelli, a 413 Rins, a 516 Quartararo, a 565 Zarco, a 716 Alex Marquez, a 980 Dovizioso e a 1''034 Crutchlow.

14.40 - Ottimo anche Franco Morbidelli, che con una gomma media più che usata al posteriore fa 1:48.855 e resta quarto ma migliorando il suo crono. Caduto intanto Stefan Bradl, solita dinamica stavolta in curva 12.

14.38 - Si inserisce in seconda posizione la Honda di Takaaki Nakagami, 1:48.824, a 136 millesimi da Joan Mir.

14.36 - Continuano a girare su buonissimi tempi, 48 alto-49 basso sia Mir che Rins. Nel frattempo Vinales si è preso la seconda posizione a 140 millesimi da Mir, e Rins la quinta a 413 millesimi. Mir, Vinales, Morbidelli, Rins e Quartararo dunque i primi cinque quando mancano poco meno di 20 minuti al termine delle FP2.

14.34 - C'eravamo persi questa grafia: Pecco Bagnaia ha appena stabilito il nuovo record di velocità sulla pista di Aragon, raggiungendo alla fine del lungo rettilineo ben 351,8 kmh!

14.31 - Si fa interessante la situazione in ottica mondiale. I primi quattro della classifica sono tra i primi sei di questa graduatoria, molto più che provvisoria, delle FP2. Joan Mir continua a spingere e ad accendere caschi rossi: 1:48.688!

14.29 - Fabio Quartararo si è nel fattempo inserito in seconda piazza davanti a Vinales, restano comunque le tre Yamaha davanti raccolti in due decimi. Ma attenzione: arriva Joan Mir con la Suzuki e se li mette tutti dietro: 1:48.891!

14.27 - Scivola alla curva 14 anche Brad Binder, che danneggia seriamente la sua KTM. Una caduta simile a quella di Quartararo di questa mattina.

14.25 - Arriva intanto una comunicazione ufficiale: le FP3 di domani mattina sono posticipate di mezz'ora per tutte le classi! La MotoGP dunque scatterà alle 10.25 dunque e non più alle 9.55.

14.23 - Buoni tempi ora anche per Alex Marquez, quarto a mezzo secondo da Morbidelli, e Dovizioso, quinto a 676 millesimi dal Morbido.

14.21 - Migliora ancora Franco Morbidelli, 1:48.992!

14.20 - La prima Ducati è quella di Johann Zarco, quinto a 7 decimi, poi c'è Bagnaia, sesto a 9 decimi e Dovizioso ottavo a 1''.

14.19 - Ancora Maverick Vinales! 1:49.214, ma arriva Franco Morbidelli: 1:49.162! I tre piloti della Yamaha continuano a migliorarsi!

14.18 - Di nouovo in testa Maverick Vinales in 1:49.704, poi arrivano Franco Morbidelli e Fabio Quartararo e scendono sotto al suo tempo, con il francese ora nuovo leader in 1:49.383. È un'alternarsi di Yamaha in testa!

14.17 - Franco Morbidelli è il primo di oggi pomeriggio a scendere sotto l'1.50 con un 1'49''9, ma arriva Fabio Quartararo che fa 1.49.754.

14.15 - Maverick Vinales, leader della mattinata, va subito in testa con 1:50.688. Stamattina il pilota spagnolo aveva girato poco sotto l'1'50.

14.13 - Primi piloti già tutti in pista. In mattinata abbiamo visto un dominio Yamaha e le Ducati volutamente nascoste - almeno stando alle parole di Davide Tardozzi, team manager della casa di Borgo Panigale - nelle retrovie e ben staccate.

14.10 - Semaforo verde! Si parte con 45 minuti decisivi per l'accesso alla Q2 di domani pomeriggio, perché se domattina dovesse fare freddo come stamattina, non ci sarebbero grossi margini di miglioramento dei tempi di questo pomeriggio.

14.07 - Oltre a Rossi, non sarà in gara nel weekend anche Tony Arbolino, in lizza per il titolo della Moto3 ma fermato da uno sfortunato episodio. Nel viaggio aereo per raggiungere Aragon, il pilota italiano è stato a contatto con un passeggero trovato positivo al Covid, e così è stato messo in quarantena per 10 giorni e non potrà partecipare - nonostante i tampini negativi - alla gara di Alcaniz.

14.05 - Buon pomeriggio, cari amici di Motorbox. Tutto è pronto ad Alcaniz per l'inizio della seconda sessione di prove libere della classe MotoGP, sul tracciato del Motorland Aragon. Saranno ventuno i piloti a scendere in pista quest'oggi, unico assente Valentino Rossi, che come molti avranno già saputo, è risultato essere positivo al Covid-19.

 


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp dovizioso motorland aragon marquez vinales Rins fp2 Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Alcaniz diretta MotoGP Live MotoGP AragonMotoGP 2020 GP Aragona 2020 GP Aragon 2020