Pubblicato il 18/09/2020 ore 09:45

CHE TEMPI!  Correre per due weekend consecutivi sulla stessa pista porta a un inevitabile miglioramento nei tempi, ma trovare già tantissimi centauri su tempi migliori di quelli ottenuti in qualifica la scorsa settimana, non era francamente preventivabile. Eppure nelle FP1 di Misano di questa mattina Fabio Quartararo ha chiuso in testa in 1:31.721, un tempi distante appena 310 millesimi dal fresco record della pista stabilito da Maverick Vinales (oggi fuori dai dieci, come Valentino Rossi, i due non hanno provato il time attack) sabato scorso. Dietro al francese c'è Franco Morbidelli, che è rimasto ad appena 90 millesimi dal compagno pur senza aver provato neanche lui il giro con gomme soft, e restando in sella con gomme hard usate. Alle spalle del duoe Yamaha Petronas, molto vicini e veloci, Pol Espargaro, Joan Mir e Miguel Oliveira, con Dovizioso e Bagnaia che hanno chiuso nei dieci, nel quadro di un miglioramento generale, rispetto alla scorsa settimana, delle Ducati.

Gli orari tv del weekend di Misano AdriaticoTutte le info e i risultati del GP Emilia Romagna e Riviera di Rimini 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP1 del GP di Emilia Romagna e della Riviera di Rimini 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

10.45 - Mentre i piloti fanno qualche prova di partenza, e alcuni sono anche già ai box a valutare quanto fatto in pista negli ultimi 45 minuti, per noi è giunto il momento di salutarvi e darvi appunamento alle 14.05 per la seconda sessione di prove libere da Misano. Grazie a tutti per averci seguito e buona mattinata!

10.43 - Tutti sono passati sul traguardo con il loro ultimo tentativo, possiamo fare il riepilogo delle prime dieci posizioni: Dietro a Quartararo a Morbidelli (a 90 millesimi), ci sono Pol Espargaro a 120, Mir a 205, Oliveira a 244, Nakagami a 381, Dovizioso a 431, Zarco a 449, Aleix Espargaro a 464 e Bagnaia a 689.

10.41 - Gran forma dei ragazzini della Yamaha, ancora una doppietta nelle libere, ormai non si contano più. Oggi primo Quartararo, secondo Morbidelli, ma il francese ha fatto un time attack con gomma soft, invece il Morbido aveva gomma hard...

10.40 - Bandiera a scacchi. E c'è Franco Morbidelli che con la gomma dura e usata si mette in seconda piazza a 90 millesimi dal compagno! 

10.39 - Non è finito qui: Pol Espargaro fa 1:31.841 e va in testa, ma dura solo pochi secondi perché Fabio Quartararo fa 1:31.721 ed è primo! 

10.38 - Due minuti alla fine e continuano ad accendersi caschi rossi: Secondo Miguel Oliveira a 39 millesimi da Mir. Ma arriva Fabio Quartararo: 1.31''889! Primo con 37 millesimi di margine su Mir e 76 su Oliveira.

10.37 - Johann Zarco settimo, Aleix Espargaro terzo. Ci sono i time attack, eccome...

10.36 - Miguel Oliveira si inserisce in quarta piazza in 1:32.191 a 265 millesimi a Mir.

10.35 - Si inserisce in quinta posizione Danilo Petrucci, mentre Joan Mir è il primo pilota a scendere sotto i 92'' questo weekend e a prendersi la leadership: 1:31.926!

10.34 - Attenzione alla zampata di Andrea Dovizioso! 1:32.152 per il forlivese che si mette davanti a tutti.

10.33 - Entra nei dieci anche Alex Marquez, in grossa difficoltà da inizio anno, ma che sembra iniziare a trovare un po' di luce stamattina: Quinto il fratellino di Marc a 327 millesimi da Morbidelli.

10.32 - Nella top ten l'unico movimento negli ultimi minuti è stato l'inserimento in ottava piazza di Miguel Oliveira, vincitore a sorpresa della gara di Spielberg-2, beffando nel finale Miller e Pol Espargaro.

10.30 - Dieci minuti al termine, vediamo se qualcuno proverà il time attack e se si scenderà già nelle libere 1 sotto i 92 secondi.

10.29 - Cade ora Alex Rins, che si era savalto poco. Qualche difficoltà per lo spagnolo che è 17° nella classifica dei tempi. Alex deve stare attento perché con i risultati e con la confidenza che sta ottenendo il compagno Joan Mir, i suoi gradi di caposquadra sono a forte rischio. Il compagno è quarto in classifica a soli 16 punti dalla vetta.

10.27 - Se allarghiamo il ragionamento di poco fa, ci sono 18 piloti su 21 raccolti in meno di un secondo stamattina a Misano. Il 18° è Iker Lecuna a 959 millesimi dal Morido. Oltre il secondo ci sono solo Smith, Bradl e Rabat.

10.25 - Torna davanti Franco Morbidelli, che in 1:32.224 si rimette a condurre, facendo subito dopo un lungo.

10.24 - Sono ancora tutti molto molto compressi. I primi dieci in 412 millesimi; Rossi, che nel frattempo è scivolato in 13° posizione, è comunque ad appena 6 decimi da Pol.

10.22 - Si mette in terza piaza Bagnaia, è il terzo giro consecutivo che migliora, ed è a 55 millesimi da Pol Espargaro e a 45 da Franco Morbidelli.

10.21 - Si cambia leader, torna in testa Pol Espargaro in 1:32.355, appena 10 millesimi meglio di Franco Morbidelli. Anche Bagnaia migliora ancora, è quarto con la Ducati a 140 millesimi da Policio e dalla sua KTM.

10.20 - Si affaccia nella top ten anche Pecco Bagnaia, sempre alle prese con la gamba dolorante dopo la frattura di un mese e mezzo fa. Il torinese è settimo a 334 millesimi, davanti a lui si è inserito in quarta posizione Jack Miller, a 272 millesimi. 

10.19 - Molto bene anche la Honda stamattina, Taka Nakagami ha appeena soffiato il terzo posto a Vinales, femandosi a 110 millesimi dal Morbido.

10.18 - Maverick Vinales si porta ora in terza piazza a 286 millesimi da Morbidelli.

10.17 - Valentino Rossi sta migliorando un po' ora e si porta in ottava piazza a 467 millesimi da Morbidleli. Vinales anche entra nella top 10, decimo a 595. Alex Rins, invece, fa un'escursione sulla ghiaia dopo uno sgondolamento multiplo alla curva 5, ma senza cadere.

10.15 - Dopo le fiammate dei primi minuti i tempi non migiorano più, molti hanno provato subito a forzare, ma non proprio un time attack. Il tempo di Morbidelli, per esempio, è arrivato al sesto giro di sei.

10.13 - Lavorano dietro le quinte alcuni dei big. Rins, Rossi, Dovizioso e Bagnaia occupano le posizioni dalla 14 alla 17 ma stanno girando molto.

10.11 - Il primo quarto d'ora è andato in archivio. Morbidelli comanda con 25 millesimi su Pol Espargaro, 306 su Quartararo, 366 su Mir e 402 su Alex Marquez, a sorpresa nelle zone alte della classifica.

10.09 - Sempre uguale la situazione nella top ten, il 10° tempo dietro ai nove menzionati poco fa lo ha Miguel Oliveira a 657 millesimi da Morbidelli. Petrucci è 11°, Rossi 13° e Dovizioso 14° al momento.

10.07 - Si porta in testa il vincitore di domenica scorsa, Franco Morbidelli, in 1:32.365!

10.06 - La pista è più gommata, ovviamente, rispetto alla scorsa settimana, e i piloti trovano con più rapidità il feeling con la moto.

10.04 - Sono già nove i piloti sotto i 93 secondi netti. Dietro a Pol Espargaro ci sono Quartararo, Mir, Alex Marquez, Aleix Espargaro, Morbidelli, Zarco, Nakagami e Vinales. Lo spagnolo della KTM intanto ha migliorato fino a 1:32.390.

10.02 - Intanto Pol Espargaro si portato in testa in 1:32.508! Già siamo ad appena un secondo dai tempi migliori... si va forte questo fine settimana!

10.01 - Diamo anche qualche parametro. Il miglior tempo nei test di Maverick Vinales è stato un 1:31''532, mentre il record della pista, che appartiene sempre allo spagnolo, è 1:31''411.

09.59 - Iniziamo a parlare di tempi. Aleix Espargaro è il primo a mettersi davanti in 1:34.091.

09.57 - Nei test che abbiamo poc'anzi nominato, c'è stato un grosso equilibrio tra tutti, e tra i favoriti per la gara di domenica ci sono anche i due suzukisti, Joan Mir e Alex Rins, che potrebbero giocare un ruolo importante fino al termine della stagione.

09.55 - Semaforo verde! Ci siamo, le moto sono in pista, cominciano i primi 45 minuti del weekend!

09.53 - Intanto in questa settimana c'è stata anche una sessione di test, martedì scorso, sempre sul tracciato di Misano Adriatico. Il migliore di tutti è stato Maverick Vinales, con un tempo vicinissimo al suo record della pista stabilito sabato scorso in prova. Lo spagnolo dovrà riscattare l'opaca gara della domenica però, dov'è giunto quinto, e ancor di più dovrà farlo Fabio Quartararo, che dopo la scivolata di domenica è ora secondo nella classifica che comandava sin dalla prima gara, scavalcato da un seppur non brillantissimo Andrea Dovizioso (sesto al traguardo). 

09.50 - Buongiorno a tutti, cari amici di Motorbox! Tra cinque minuti si torna in pista al Marco Simoncelli - Misano World Circuit per la prima sessione di prove libere del Gran Premio dell'Emilia Romagna, la gara-bis dell'autodromo romagnolo dopo quella ricca di soddisfazioni per i colori italiani della settimana scorsa. Ma riconfermarsi, si sà, è sempre più dura, e se Morbidelli, Bagnaia, Rossi e Dovizioso vorranno essere ancora protagonisti, dovranno iniziare a lavorare bene sin da stamattina.


TAGS: yamaha suzuki ducati rossi motogp misano adriatico dovizioso marquez vinales Rins FP1 Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 Santamonica diretta MotoGP Live MotoGP Marco Simoncelli Misano World Circuit EmiliaRomagnaMotoGP 2020