Autore:
Stefano Cordara

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA In un momento in cui i numeri di vendita non sorridono a nessuno, diversificare e ampliare al massimo la gamma è un imperativo per riuscire a spuntarla contro la crisi. Tutti i grandi costruttori lo sanno e non è un caso che in questi mesi abbiamo assistito all'arrivo di modelli che come primo obbiettivo hanno quello di riempire ogni più piccolo buco nella gamma.

IL DUCA SI FA PICCOLO Anche KTM, ovviamente, non vuole lasciare segmenti inesplorati e la nuova KTM Duke 125 presentata a Colonia lo dimostra con i fatti. Una moto importante per KTM che ha lavorato sodo a questo progetto, che in un solo anno è passato da prototipo a realtà.

DUKINA Ai tempi si potevano fare solo ipotesi su come potesse essere la piccola KTM Duke 125 mentre ora le immagini e i dati ufficiali dimostrano che le ipotesi fatte ai tempi non erano molto lontane dalla realtà. Si parlava di motore al top della categoria e, infatti, troviamo un monocilindrico bialbero (realizzato in collaborazione con Bajaj che è specializzata in motori di piccola cilindrata e di KTM è uno dei principali azionisti) a iniezione da 15 cv.

ROBA BUONA Si parlava di componentistica di primo livello e spuntano sospensioni WP e pinza radiale Bybre (Bybre è il marchio utilizzato da Brembo per i mercati asiatici). Insomma, la piccola naked KTM rispetta appieno la filosofia aziendale. E rispetta anche le linee del design dettate dall'immancabile Kiska. Il look, infatti, è molto simile a quello della Super Duke con tagli sfaccettati, linee decise, un parafango anteriore quasi identico e un codino ancora più bello. Anche lo scarico "nascosto" sotto il motore rispetta appieno lo stile KTM.

TRALICCIO Il telaio, manco a dirlo, è un traliccio in acciaio come tutte le sorelle maggiori, il forcellone invece ripete la tecnica della nervatura esterna già vista sulle SM e KTM Duke 690 (ma privo di leveraggio progressivo). Ovviamente anche per la "piccolina" di famiglia saranno disponibili gli innumerevoli accessori del catalogo Power Parts capaci di rendere questa moto ancora più speciale. Anche i giovani stradisti adesso hanno la loro arancione.


TAGS: intermot salone di colonia eicma 2010 ktm duke 125 Intermot Colonia 2010