Elettromoto:

eCRP 1.0


Avatar di Luca Cereda , il 14/01/10

11 anni fa - Al campionato riservato alle moto elettriche ci sarà anche un alfiere tricolore. La modenese CRP Racing ha presentato in Inghilterra la prima moto da corsa a emissioni zero made in Italy.

Al campionato riservato alle moto elettriche ci sarà anche un alfiere tricolore. La modenese CRP Racing ha presentato in Inghilterra la prima moto da corsa a emissioni zero made in Italy.


A TUTTO BZZZZ! Ieri sul palco, fra qualche mese in pista. Si chiama eCRP 1.0 ed è la prima moto da corsa elettrica italiana; dal 29 maggio prossimo – appuntamento sull'Isola di Man – sarà l'alfiere dell'ingegneria tricolore sotto la bandiera a scacchi del TTXGP, il campionato  mondiale riservato alle moto a emissioni zero. Intanto, a Modena, nelle officine della CRP Racing – fin qui impegnata nel CIV classe 125 e nel Trofeo Honda 125 GP –, hanno messo a punto gli ultimi dettagli e ieri, in occasione della "Cleaner Racing Conference”, a Birmingham, è finalmente caduto il velo dalla moto.

180 Anche se la scheda tecnica fornita dal costruttore non esaurisce tutte le curiosità (tipologia di batterie?  tipologia di controller?), è comunque sufficiente a farsi un'idea della portata del progetto eCRP 1.0. Al centro c'è un sistema di trazione composto da due motori Agni 95 alimentati da un pacchetto batterie della potenza complessiva di 6 kWh. Quest'ultimo, stando a quanto dichiarato da CRP Racing, dovrebbe garantire alla moto un'autonomia di 40 km (qualcosa più, qualcosa meno a seconda delle condizioni della pista) ed essere in grado di spingerla fino a una velocità massima di 180 km/h.

ON TOUR La moto potrà essere acquistata da tutti i team che partecipano al TTXGP, sarà la CRP Racing stessa a fornire l'assistenza. In Italia la vedremo sfrecciare, zitta zitta e senza scia di gas, a Magione (26-27 giugno), a Franciacorta (24-25 luglio e il 4-5 settembre) e infine al Mugello (25-26 settembre), nell'ambito delle quattro tappe previste dal TTXGP Italia 2010. Il campionato delle elettriche passerà anche per gli Stati Uniti (due appuntamenti), Canada (1 tappa), Regno Unito (4 gare) oltre naturalmente al debutto sull'Isola di Man.


SCHEDA TECNICA

VEDI ANCHE



TELAIO: bitrave in alluminio.
SOSPENSIONE ANTERIORE: forcella teleidraulica a steli rovesciati (da 43 mm) Ohlins.
SOSPENSIONE POSTERIORE:
ammortizzatore Ohlins progressivo, idraulico a doppia regolazione.
FRENO ANTERIORE: disco flottante da 320 mm.
FRENO POSTERIORE: disco fisso da 190 mm.
PINZA: pinza Brembo radiale a 4 pistoncini.
RUOTE: anteriore 3.50" x 17", poateriore 5.50" x 17".
INTERASSE: 1376 mm.
MOTORI: due Agni 95 a corrente continua.
VOLTAGGIO: 72 V.
PESO: 175 kg.
TEMPO DI RICARICA: 2 h.
AUTONOMIA: 40 km (a seconda delle condizioni della pista).
VELOCITA': 180 km/h.






Pubblicato da Luca Cereda, 14/01/2010
Vedi anche
Logo MotorBox