Autore:
Salvo Sardina

SETTE PUNTI Il fine settimana inaugurale della sesta stagione di Formula E non è stato certo memorabile per gli uomini di casa Ds Techeetah. La scuderia campione in carica torna a casa con soli sette punti raccolti al termine della seconda manche sul circuito cittadino di Ad Diriyah. Jean-Eric Vergne, dodicesimo sotto la bandiera a scacchi, è poi risalito fino all’ottava posizione per effetto delle numerose penalità che hanno poi stravolto l’ordine d’arrivo. Meno bene è andata al compagno Antonio Felix Da Costa: il portoghese era in lizza per la vittoria prima di subire una pesante sanzione per aver causato l’incidente con Buemi.

Formula E, ePrix Ad Diriyah 2019: Jean-Eric Vergne (Ds Techeetah)

RIMONTA JEV Considerando il modo in cui si era aperta la giornata di Vergne, finito a muro nelle libere e poi costretto a cambiare il pacco batterie danneggiato e quindi spostato in fondo alla griglia e ulteriormente sanzionato con uno Stop&Go, alla fine il bicchiere può persino considerarsi mezzo pieno: “La gara è stata estremamente difficile a causa della penalità ma, grazie alla Safety Car, sono riuscito a ricongiungermi al gruppo e risalire fino alla zona punti. È stato divertente sorpassare tante auto, ci sono stati anche un paio di momenti in cui ne ho scavalcate due in un solo colpo. Mi sono divertito ma è chiaro che non era questo l’obiettivo in un weekend come questo. Torneremo a casa e lavoreremo duramente per venir fuori quanto prima da questo momento difficile”.

Formula E, ePrix Ad Diriyah 2019: Antonio Felix Da Costa e Jean-Eric Vergne (Ds Techeetah)

DA COSTA CI CREDE Anche Felix Da Costa ha poi strappato un decimo posto che di fatto vale due punti, visto che l’ingresso in top-10 gli ha anche consegnato il punto extra per il giro più veloce (andato a Di Grassi prima della girandola di penalità). Il portoghese, intervistato da e-racing365, ha sottolineato la grande competitività del pacchetto: “Stavo andando a prendere Sims, ma purtroppo non è stato possibile. Dobbiamo continuare a crederci e lavorare, perché Ds ci ha dato un powertrain pazzesco, veloce ed efficiente. Possiamo lottare, la macchina è buona e questi ragazzi sono dei vincenti”.


TAGS: formula e ds automobiles ePrix Ad Diriyah ds techeetah Formula E 2019-2020 Jean-Eric Vergne Antonio Felix Da Costa Ds Formula E AdDiriyahEPrix 2019 ePrix Arabia Saudita 2019 Ad Diriyah