Autore:
Salvo Sardina

CHIUSURA IN CRESCENDO La prima stagione in Formula E di Nissan, subentrata a Renault nel team e.Dams, è terminata con un bel bottino di punti e risultati positivi. Una pole position, una vittoria – la prima della stagione – e un terzo gradino del podio nel doppio appuntamento finale di New York hanno spinto Sebastien Buemi in un solo weekend dall’ottavo al secondo posto in classifica generale. Un finale decisamente in crescendo per l’esperto pilota svizzero, che ha pagato nel corso della stagione una certa difficoltà a convertire in gara le eccezionali prestazioni delle qualifiche.

PRIMI NELLE POLE Ben sei sono state infatti le pole position ottenute dai piloti Nissan, (un record per la categoria) suddivise equamente tra i due ufficiali Buemi e il rookie Oliver Rowland. Soltanto uno, portato a casa proprio nella penultima manche stagionale di New York, invece il primo posto finale in gara. Notevole però la crescita del team franco-nipponico, che ha totalizzato 34 punti in più di tutte le altre scuderie nelle ultime cinque tappe del campionato, risalendo fino al quarto posto in classifica costruttori (a solo un punto dal terzo posto di Envision Virgin Racing).

STAGIONE IN SALITASapevamo di dover affrontare un campionato in salita – ha spiegato Michael Carcamo, Nissan Global Motorsport Director – quando abbiamo deciso di partecipare, e la prima metà della stagione ci ha davvero messo a dura prova. Tuttavia, non potrei essere più fiero di tutti i membri di Nissan, e.Dams e Nismo, per il modo in cui hanno continuato a lottare. Ora disponiamo di un’intera stagione di dati, esperienza e conoscenza del campionato di Formula E, che non solo ci consentiranno di arrivare più preparati alle gare della sesta stagione, ma saranno anche fondamentali per poter migliorare i nostri veicoli elettrici su strada”.

PARLA IL TEAM PRINCIPALVoglio ringraziare tutti i membri del team per il lavoro svolto – ha poi aggiunto Jean-Paul Driot, il team principal di Nissan e.Dams – i piloti per l'impegno e congratularmi con tutti per i risultati ottenuti. Portare Nissan alla vittoria era sicuramente uno dei nostri obiettivi e vorremmo continuare a farlo nella prossima stagione. Sappiamo di dover lavorare molto, perché la concorrenza sarà ancora più competitiva”.


TAGS: nissan formula e buemi Rowland Nissan e.dams NYCEprix 2019 ePrix New York 2019