Autore:
Salvo Sardina

JEV CONCEDE IL BIS Era il pilota più atteso alla vigilia dell’ePrix di New York e alla fine sono bastati solo i sei punti del settimo posto in Gara-2 per portare a casa il secondo titolo consecutivo in Formula E. Jean-Eric Vergne si è come da pronostico aggiudicato il campionato piloti e costruttori con Ds Techeetah nonostante quello sul tracciato di Brooklyn sia stato, a conti fatti, uno degli appuntamenti meno positivi dell’intera stagione in termini di punti raccolti. A imporsi è stato invece Robin Frijns, che arrivava a New York tra i possibili pretendenti alla corona prima del ritiro della prima manche che lo aveva definitivamente estromesso dalla contesa.

SECONDA VITTORIA Il pilota olandese ha ottenuto il secondo successo della stagione dopo quello sotto il diluvio di Parigi. Decisivo il sorpasso, portato a casa grazie a una manovra repentina quasi a sorprendere il rivale, operato poco dopo metà gara ai danni del poleman Alexander Sims, che si dovrà poi accontentare della piazza d’onore davanti al grande eroe di New York, Sebastien Buemi. Proprio l’elvetico è stato il pilota in grado di sorprendere più di tutti nel doppio appuntamento nella Grande Mela, grazie alla pole position e alla vittoria di Gara-1, oltre che al terzo posto della manche conclusiva: un bottino di punti che gli consentirà di balzare dal settimo al secondo posto della generale.

FESTA DS Una risalita che certamente entusiasmerà gli appassionati di numeri e statistiche, ma che evidentemente non è bastata per rubare la scena a Jev e a Ds Techeetah: il transalpino è meritatamente campione per la seconda volta in carriera dopo aver dimostrato di essere il pilota più completo del lotto partenti; nonostante un altro ritiro di un Lotterer in caduta libera nelle ultime cinque gare dopo un avvio di stagione folgorante, i cinesi sono arrivati proprio all’obiettivo sfuggito per un soffio nel 2018, il titolo a squadre. Fondamentale in tal senso il supporto di una casa ufficiale come Ds Automobiles, in grado sin dal primo anno di partecipazione come costruttore di mettere in pista una power unit veloce ed efficiente, innestandosi nel contesto di un team già decisamente affermato.

DELUSIONE DI GRASSI Chi non è invece riuscito a mantenere le promesse è stato invece Lucas Di Grassi, che arrivava ai nastri di partenza di Gara-2 come l’unico, insieme a Mitch Evans, a poter provare a strappare il titolo a Vergne. Il brasiliano è rimasto per tutta la gara davanti al rivale transalpino, ma proprio all’ultimo giro è finito a contatto con la Jaguar del neozelandese, lasciando strada libera proprio alla Ds Techeetah numero 25. L’alfiere Audi chiude comunque la stagione con la parziale consolazione del terzo posto in classifica generale, con due punti di vantaggio su Frijns e tre sullo stesso Evans. La Formula E va adesso in vacanza prima di partire con l’attesissima sesta stagione il prossimo 22 e 23 di novembre. Porsche e Mercedes scalpitano per il debutto…

Formula E ePrix New York, risultati Gara-2:

Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
1 Robin FRIJNS Envision Virgin Racing 47:22.289 - 36
2 Alexander SIMS BMW i ANDRETTI MOTORSPORT 47:25.489 +3.200 36
3 Sebastien BUEMI Nissan e.dams 47:26.201 +3.912 36
4 Sam BIRD Envision Virgin Racing 47:26.559 +4.270 36
5 Daniel ABT Audi Sport Abt Schaeffler 47:27.046 +4.757 36
6 Oliver ROWLAND Nissan e.dams 47:30.671 +8.382 36
7 Jean-Eric VERGNE DS TECHEETAH 47:31.735 +9.446 36
8 Stoffel VANDOORNE HWA RACELAB 47:32.027 +9.738 36
9 Antonio Felix DA COSTA BMW i ANDRETTI MOTORSPORT 47:34.016 +11.727 36
10 Gary PAFFETT HWA RACELAB 47:34.540 +12.251 36
11 Jerome D'AMBROSIO MAHINDRA RACING 47:41.233 +18.944 36
12 Alexander LYNN Panasonic Jaguar Racing 47:41.709 +19.420 36
13 Pascal WEHRLEIN MAHINDRA RACING 47:49.433 +27.144 36
14 Oliver TURVEY NIO Formula E Team 47:50.334 +28.045 36
15 Tom DILLMANN NIO Formula E Team 47:50.869 +28.580 36
16 Felipe MASSA Venturi Formula E Team 47:50.924 +28.635 36
17 Mitch EVANS Panasonic Jaguar Racing 48:27.298 +1:05.009 36
18 Lucas DI GRASSI Audi Sport Abt Schaeffler 46:15.642 +1 giro 35
19 Maximilian GÜNTHER GEOX DRAGON 45:40.215 +2 giri 34
20 Edoardo MORTARA Venturi Formula E Team 24:40.086 Ritirato 17
21 André LOTTERER DS TECHEETAH 5:11.699 Ritirato 3
22 Jose Maria LOPEZ GEOX DRAGON 2:46.153 Ritirato 2

In grassetto il pilota che ha ottenuto il giro più veloce


TAGS: formula e vergne buemi ds techeetah Formula E 2018-2019 Frijns ePrix New York NYCEprix 2019 Di Grassi Sims