Autore:
Marco Congiu
LA STORIA INFINITA Sta costando cara la sportellata volontaria rifilata da Sebastian Vettel alla Mercedes di Lewis Hamilton nell'ultimo GP di Baku di Formula 1. Il pilota della Ferrari ora rischia davvero grosso, a quanto si apprende dalle indiscrezioni pubblicate da Auto Motor und Sport. Jean Todt, Presidente della FIA, vorebbe portare davanti al tribunale sportivo di Parigi il pilota della Ferrari, reo di essere recidivo dopo quanto successo al GP di Città del Messico 2016 quando si scagliò con parole davvero pesanti contro il Direttore di gara, Charlie Whithing.
 
UN ESEMPIO PER TUTTI Ciò che si imputa a Vettel è la volontarietà di quanto fatto ai danni di Lewis Hamilton. Un quattro volte campione del mondo che perde così la calma non si vedeva da anni, e la ruotata con cui ha deliberatamente colpito la Mercedes di Hamilton è qualcosa che va ben oltre la pura rivalità o l'agonismo. 
 
POSSIBILI SQUALIFICHE A quanto si apprende da Auto Motor un Sport, Jean Todt potrebbe portare Sebastian Vettel davanti al tribunale della FIA, che potrebbe così sanzionare il pilota Ferrari con la squalifica di un Gran Premio, qualora non dovesse ritenere la sanzione inflitta dai commissari in Azerbaijan abbastanza severa rispetto alla gravità dell'accaduto. Una cosa è certa: questa vicenda è destinata a lasciare strascichi.

TAGS: ferrari formula 1 fia sebastian vettel Jean Todt