Autore:
Giulio Scrinzi

STAGIONE DISASTROSA La stagione 2017 di Fernando Alonso e del team McLaren è stata una delle peggiori in assoluto, sia per lo spagnolo che per il reparto corse di Woking. Tante, troppe rotture di quella diabolica power unit Honda che non ha mai voluto saperne di funzionare a dovere… tranne nel finale di Campionato, proprio quando la partnership tra la squadra britannica e il motorista giapponese è stata troncata in favore di quella con la Renault, che fornirà i propri propulsori al team inglese nel 2018.

QUELLA VOLTA IN MESSICO… Una tra le migliori battaglie degna di nota di essere ricordata è sicuramente quella del Messico, quando Alonso ha lottato con i denti per conservare la sua nona posizione nei confronti di un Lewis Hamilton in difficoltà ma comunque in grado, poi, di centrare il suo quarto Titolo iridato. Proprio quel duello è rimasto impresso nella memoria di Hammer, il quale spera di poterlo ripetere più volte in futuro con il suo ex-compagno di squadra ai tempi della McLaren-Mercedes. “Quella volta in Messico con Fernando… è stata una bellissima battaglia, mi piacerebbe averne altre con lui, magari a un livello ancora più intenso”.

UN 2018 PIÙ RADIOSO E dal momento che il team McLaren occupa un posto speciale nel cuore di Hamilton per il fatto che gli uomini inglesi lo hanno fatto crescere come pilota fin dall’età di 13 anni, Lewis spera che il reparto corse di Woking, e Alonso, possano avere un 2018 più prospero in fatto di risultati.Hanno passato tante difficoltà: quest’anno ogni volta che terminavo le qualifiche guardavo sempre in che posizione si era piazzato Fernando. Spero che il prossimo anno porti loro un maggior successo, soprattutto grazie al passaggio alle power unit Renault: se lo meritano!”.


TAGS: formula 1 fernando alonso mclaren f1 lewis hamilton f1 f1 2018 fernando alonso 2018 formula 1 2018 lewis hamilton 2018 mclaren f1 2018