Autore:
Simone Dellisanti

MOTORE MIGLIORATO In occasione del Gran Premio di Austria la Scuderia Ferrari ha cambiato i motori di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel. I motoristi del Cavallino Rampante hanno deciso di spendere un ulteriore gettone (la moneta che permette di applicare le modifiche tecniche alle power unit delle monoposto, introdotta dal nuovo regolamento) per sostituire, con una versione migliorata, il 6 cilindri termico e la MGU-K sulle monoposto.

LIMARE IL GAP La Ferrari sta spremendo tutte le risorse che ha a disposizione per cercare di accorciare il distacco con la Mercedes AMG F1 di Rosberg e di Hamilton. La modifica apportata ai nuovi motori dovrebbe permettere un maggiore e migliore sfruttamento della potenza elettrica. L'unica paura che aleggia nei box della scuderia del Cavallino Rampante è quella di spremere troppo la Ferrari SF16-H per aumentarne le performance, rischiando però di sacrificare l'affidabilità della vettura.

DIFFICOLTA' MERCEDES Anche Lewis Hamilton è in difficoltà con il proprio motore e, con tutta probabilità, in occasione del GP d'Austria dovrà ricorrere alla quinta unità disponibile del suo turbo compressore, cambiando anche la quarta centralina e la quarta batteria. Per il britannico sarà impossibile chiudere il campionato con le sole cinque unità concesse dal regolamento e al prossimo cambio scatterà per lui una penalità. 


TAGS: ferrari vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp austria Mercedes amg f1 MGU-K