Autore:
Simone Dellisanti

DIVORZIO IN VISTA La permanenza di Kimi Raikkonen in Ferrari, per la prossima stagione, non è per niente sicura. Gli ultimi deludenti risultati del finlandese uniti a grossolani errori in pista non hanno convinto la Scuderia di Maranello nè il Presidente Sergio Marchionne a rinnovargli il contratto per la prossima stagione.

ULTIMA OCCASIONE Dopo la gara di Baku il presidente del Cavallino Rampante ha spiegato alla Gazzetta dello Sport che la permanenza di Raikkonen a Maranello non è assolutamente scontata e che il suo futuro dipenderà dalle sue prestazioni in pista. Se non migliorerà, le strade del pilota e della Scuderia Ferrari si divideranno ancora una volta.

LE DICHIARAZIONI "La conferma in Ferrari dipende tutto da lui" ha dichiarato Sergio Marchionne, Presidente e Amministratore Delegato Ferrari. "Nulla deve essere dato per scontato, il futuro di Kimi dipende da come guida. Deve meritarsi di essere alla guida di una Ferrari, altrimenti credo che anche lui potrebbe decidere di prendere un'altra strada e non continuare con noi. Se il suo contributo non soddisfa ciò che gli viene richiesto, non vale la pena proseguire. Questo Raikkonen lo sa bene. Deve guidare da campione del mondo".

IL SOSTITUTO Ma allora chi sarà la spalla di Sebastian Vettel, nella prossima stagione? La domanda sorge spontanea e la Scuderia Ferrari non ha perso tempo sondando il terreno e delineando alcuni probabili sostituti. Nell'arco delle scorse settimane sono circolati diversi nomi da Daniel Ricciardo a Sergio Perez, passando per Carlos Sainz e Esteban Gutierrez.

C'E' ANCORA TEMPO Mancano ancora molte gare prima della fine di questo Mondiale e Kimi Raikkonen ha ancora in mano il suo destino e può ancora convincere la Ferrari a concedergli un'altra chance per il 2017.


TAGS: sergio marchionne sebastian vettel kimi raikkonen f1 2016 scuderia ferrari