Autore:
Giulio Scrinzi

IL DURO LAVORO PAGA SEMPRE Dallo sconforto alla gioia: questo il cambiamento di umore degli uomini della Scuderia Ferrari, che oggi hanno fornito ai due titolari Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen una SF70H finalmente priva di tutti quei problemi che ieri avevano influenzato il loro venerdì di libere. Il mantra di Arrivabene “il duro lavoro paga sempre” sembra funzionare, perchè il tedesco è stato capace di battere entrambe le Red Bull e domani scatterà dalla pole position, mentre il finlandese avrebbe potuto essere al fianco del suo compagno di squadra se non fosse stato per un suo piccolo errore durante il suo ultimo giro lanciato. Poco male, perchè Iceman partirà dalla quarta piazzola in griglia, una posizione difficile ma non quanto quelle delle due Mercedes di Hamilton e Bottas, costrette a una gara in rimonta dalla terza fila.

SEBASTIAN VETTELAbbiamo fatto molta fatica fino a questo momento del weekend, poi però in qualifica qualcosa è cambiato: la pista era in continuo mutamento ma in Q2 ho visto finalmente la luce a tutti i nostri problemi. Non so cosa sia successo, ma all'improvviso tutto funzionava al meglio. In questo modo ho potuto spingere al massimo in Q3, e anche se ho avuto paura per aver toccato il muretto con le gomme di sinistra poi, alla fine, tutto è andato per il meglio. La nostra strategia per domani? Dovremo concentrarci su noi stessi per fare tutte le cose in maniera corretta, gestendo gli avversari senza farci influenzare”.

KIMI RAIKKONENOggi è stata un'altra giornata difficile, anche se siamo riusciti a risolvere gran parte dei problemi che ci attanagliavano ieri. Il mio quarto posto in griglia? Mi accontento, viste tutte le difficoltà che abbiamo passato finora. Mi dispiace per quell'errore al mio ultimo tentativo, ma la pista era veramente difficile e il feeling che ho sulla mia SF70H non mi fa mai sentire veramente a mio agio. Nonostante ciò, il nostro risultato non è male per cui domani speriamo di azzeccare una buona partenza”.


TAGS: formula 1 sebastian vettel kimi raikkonen f1 F1 2017 scuderia ferrari formula 1 2017 f1 2017 gp singapore