Autore:
Andrea Minerva

SCANDOLA ATTACK  Pronti… via! E’ solo una prova spettacolo, nel riuscito formato “uno contro uno”, quella che apre la contesa del 5° Rally di Roma Capitale,  di fronte al cosiddetto Colosseo Quadrato, ma Umberto Scandola non tentenna nel lanciare il primo segnale. Il pilota di Skoda Motorsport Italia, come sempre “navigato” da Guido D’Amore, affronta con grande decisione, alla guida della Fabia R5, i 1800 metri previsti per questo primo tratto cronometrato, ideato soprattutto per il pubblico, e conquista immediatamente la prima posizione distanziando Paolo Andreucci, Anna Andreussi e la Peugeot 208 T16 R5 di Peugeot Sport Italia di 1 secondo e mezzoScandola, in questa fase finale del Campionato Italiano Rally 2017 non ha molte alternative se non attaccare per cercare di vincere le quattro tappe rimaste da qui al termine della stagione, nel tentativo di innescare quella che sarebbe una clamorosa rimonta proprio nei confronti di Andreucci. Per questo “Umby” è aggressivo dal primo metro di gara, con la consueta dose di talento e generosità. La terza posizione è invece appannaggio di Simone Campedelli e Pietro Elia Ometto, con la Ford Fiesta R5 del team Orange1, che hanno pagato 1 secondo e 8 decimi rispetto alla migliore prestazione fatta registrare da Scandola.

QUELLI CHE LA TOP 10  Non sorprende che l’inizio di questo Rally di Roma Capitale rispecchi in buona sostanza i valori espressi fino a qui dalla classifica del Campionato Italiano, ma alle spalle dei primi tre “noti” si sono piazzati due piloti da tenere particolarmente d’occhio, ovvero Andrea Crugnola, in questo caso quarto a 3 secondi e 6 decimi dal vertice della graduatoria e il 16enne finlandese Kalle Rovanpera, come sempre con la Peugeot 208 T16 R5 di Fpf Sport, staccato di 4 secondi. La classifica comprendente i primi 10 si completa poi con Rusce, Canzian , Gilardoni, Pollara e Ciuffi, nell’ordine dalla sesta alla decima posizione.

DOMANI SI FA SUL SERIO  Dopo il primo assaggio, a partire da domani mattina il 5° Rally di Roma Capitale entrerà nel vivo con le 5 prove speciali che andranno a completare la prima tappa. L’alto livello tecnico delle prove, i chilometraggi più consistenti del solito e l’assegnazione dei punti ormai decisivi per l’assegnazione del Titolo tricolore promettono spettacolo e adrenalina. In più, per chi seguirà il rally di persona, ci sarà la possibilità di gustarsi anche la prova del Campionato Europeo che si disputa in concomitanza con la gara valevole per il Campionato Italiano, naturalmente sulle stesse strade, lungo le stesse prove.

UNA CURIOSITA’… PER CHIUDERE  In attesa di ritrovarci domani per il commento e la cronaca di gara 1 del Rally di Roma Capitale, segnaliamo che sia Scandola che Andreucci sono stati più veloci del miglior tempo fatto segnare nello specifico da Gryazin nella prova dell’Europeo. Le due gare vivono naturalmente di vita propria, con classifiche distinte, ma ci tenevamo a sottolineare questo risultato. A domani…. e buon rally a tutti! 


TAGS: paolo andreucci anna andreussi skoda fabia r5 rally di Roma Capitale Umberto Scandola Skoda Motorsport Peugeot 208 T16 R5 Peugeot Sport Italia guido d'amore Simone Campedelli Ford Fiesta R5 cir 2017 kalle rovampera team orange1

Allegato Dimensione
Rally di Roma Capitale - programma.pdf 743 Kb
Rally di Roma Capitale - mappa generale.pdf 1705 Kb
Rally di Roma Capitale - tabella distanze e tempi.pdf 153 Kb
Rally di Roma Capitale - elenco iscritti.pdf 636 Kb
Rally di Roma Capitale - elenco iscritti Erc.pdf 264 Kb
Campionato Italiano Rally - classifica assoluta piloti.pdf 121 Kb
Campionato Italiano Rally - classifica assoluta costruttori.pdf 118 Kb