Autore:
Dario Paolo Botta

SECCATURE Secondo il quotidiano tedesco Stuttgarter Zeitung, sarebbero ben 227.000 le vetture Volkswagen e Porsche affette da problemi ad Airbag e cinture di sicurezza. Il dato arriverebbe direttamente dall’autorità federale KBA, la motorizzazione tedesca. Da quanto si apprende, i modelli interessati alla campagna di richiamo sarebbero le Volkswagen Tiguan, Volkswagen Sharan e Volkswagen CC  immatricolate nel 2015, inoltre le Porsche 911, Porsche Boxster/Cayman e Porsche Panamera costruite fra il 2015 e il 2016.

DI COSA SI TRATTA? Stando a quanto trapelato, per molte di queste vetture sarebbe necessario un intervento al software che gestisce l’Airbag. Un portavoce di Porsche avrebbe inoltre dichiarato che circa 23.500 auto della Cavallina richiederebbero una correzione al sistema di ritenzione delle cinture di sicurezza. Si stima che 3.900 unità difettose si trovino nella sola Germania. Attualmente non si dispongono di notizie ufficiale su altri Paesi coinvolti nella compagna richiami, ma è improbabile che il mercato italiano ne venga risparmiato.

Richiami in vista per Porsche e Volkswagen

CHE FARE? Nel caso vi accorgeste di possedere una delle vetture sopra citate, la cosa migliore da fare è contattare direttamente il vostro concessionario Volkswagen o Porsche di fiducia, chiedendo delucidazioni a riguardo. Una piccola curiosità: sembra che Porsche Panamera sia la più colpita, fra tutti i modelli di Zuffenhausen, da difetti di fabbrica. Dalla seconda metà del 2018 infatti, la coupé 4 porte è stata coinvolta in 6 diverse campagne di richiamo in tutto il mondo, l’ultima della quale lo scorso giugno per problemi alla trasmissione.


TAGS: volkswagen porsche Richiami Porsche e Volkswagen