Autore:
La Redazione

PUNTI FRAGOLA L'Audi e-tron è una delle automobili destinate a scrivere la storia della casa di Ingolstadt. Nata come prima auto elettrica di serie dell'azienda del gruppo Volkswagen, la e-tron è accreditata di un'autonomia complessiva prossima ai 400 km grazie ad una batteria di 95 kWh, con una potenza massima che arriva sino ai 408 CV. Nelle scorse ore, Audi ha ufficializzato i piani tariffari per ricaricare il suo SUV elettrico: un solo contratto, con due piani tariffari, per accedere alle oltre 72.000 stazioni presenti in 16 paesi europei. Vediamo di capire come funziona.

CITTÀ O TRASFERTA Chi acquista l'Audi e-tron potrà scegliere tra due abbonamenti disponibili: City e Transit. Nel primo caso il costo mensile è di 4,95 euro, nel secondo di 17,95 euro al mese ma a partire dal secondo anno di utilizzo, oltre alla possibilità esclusiva di ricaricare il SUV alle colonnine specifiche da 150 kW. Aderendo al programma Audi e-tron Charging Service si potrà accedere alle strutture pubbliche convenzionate, come Ionity ed Enel X: da sottolineare come, utilizzando le colonnine firmate Enel X, sia presente un bonus gratuito di 3.300 kWh utilizzabili in due anni, pari a circa 14.000 km.

NON È GRATIS Attenzione, però: anche aderendo all'Audi e-tron Charging Service le ricariche non saranno gratis. Si parte da un costo di 0.45 euro al kWh per le colonnine che utilizzano corrente alternata sino a 22 kW, mentre il prezzo sale a 0,55 euro/kWh per le ricariche a corrente continua sino ai 50 kW. La musica cambia, poi, utilizzando le colonnine da 150 kW: 8 euro di costo fisso a cui si sommano 0,33 euro al kWh.

FACCIAMO I CONTI Dati alla mano, con Audi che dichiara per la e-tron consumi compresi tra i 22,6 ed i 26,2 kWh/100 km, si spenderanno dai 10,17 agli 11,79 euro ogni 100 km utilizzando le colonnine da 22 kW, dai 12,43 ai 14,41 euro per la ricarica con colonnine da 50 kW e sino ai 16,65 euro per le colonnine firmate Ionity. Nel miglior scenario possibile quindi, per un pieno di corrente alle batterie da 95 kWh si spenderanno almeno 40,68 euro per percorrere quasi 400 km.

MEGLIO DEL DIESEL? E allora, giochiamo per un attimo con la calcolatrice. Prendiamo un'auto della diretta concorrenza, con dimensioni e potenza simili, magari una BMW xDrive M50d, la nuova X5 più potente a listino grazie al suo 6 cilindri Diesel da 400 CV. Anche in questo caso ci basiamo sul dato dichiarato dalla casa alla voce consumi, pari a 6,8 l/100 km. A conti fatti, il SUV di Monaco ci chiede 9,52 euro – con un prezzo del gasolio a quota 1,40 euro al litro – per percorrere 100 km, cifra che sale a 38.08 euro per coprire 400 km, contro i 40,68 euro della e-tron. E per fortuna che con l'elettrico si risparmia.


TAGS: audi suv auto elettrica audi e-tron