Pubblicato il 09/01/21

2020? PASSIAMO OLTRE… Il 2020 è ormai alle spalle con annessi e connessi. Personalmente, un anno durante il quale ho svolto il mio lavoro in modo diverso, guidando meno, molto meno, automobili e motociclette. E per questo motivo, le più sporadiche occasioni di mettermi al volante (o al manubrio…) mi hanno fatto assaporare ancora di più il piacere di farlo. Un piacere sublimato in occasione del lancio di un’auto che è un’icona del lusso e della tecnologia fin da prima che nascessi. Sto per valicare la soglia dei cinquanta e si dice che invecchiare renda più saggi e si apprezzano i piaceri della vita come relax, tranquillità e quella giusta dose di benessere e lusso, che i giovani devono ancora imparare a percepire. Giusto così.

Nuova Mercedes Classe S: guidata e... piaciuta poco tempo fa

LA MIA REGINA È TEDESCA Ecco perché tutto ciò l’ho ritrovato – voglio esagerare – nella nuova Mercedes Classe S, che ho eletto a mia personalissima Motorbox Car of the Year 2020. Daltronde, ognuno dei miei colleghi ha espresso la sua preferenza: Lorenzo la nuova Seat Leon, Claudio la Skoda Enyaq, Michele la Porsche 911 GT3. Ma volete mettere? L’ho appena detto, sto invecchiando e “migliore auto” per me significa il top assoluto, anche nel comfort: l’ammiraglia di Stoccarda aggiunge piacere di guida a piene mani grazie a motori performanti e tecnologie che sono, semplicemente, l’esempio di quanto Mercedes può spingere sull’acceleratore della ricerca e dello sviluppo. Non l’ho guidata per molto, giusto la giornata dedicata ai media un paio di mesi fa, in Germania. Ma ero solo in macchina ed è stato sufficiente per farmi un quadro chiaro di cosa significa avere tra le mani il top delle berline di rappresentanza. Ecco, le berline, una categoria che non ho mai amato poiché il mio lato più razionale e pratico mi indirizza verso station-wagon e SUV, che soddisfano il mio occhio, si guidano che è un piacere e possono caricare un… appartamento senza essere campioni di Tetris.

Nuova Mercedes Classe S: un abitacolo che è una reggia

STILE DISEGNATO DAL VENTO Ma torniamo alla mia best car ventiventi. Innanzitutto, lo stile dell’ammiraglia di Stoccarda mi ha impressionato per fluidità e proporzioni, da mascherare i suoi 5 metri e passa senza farla sembrare un pachiderma su 4 ruote. Una volta, l’opulenza di un’auto si cercava anche nelle sue forme, oggi il down-sizing non è solo nei motori, ma anche nel coniugare quel profilo, quell’angolo perfettamente accordati da regalare una sagoma in perfetta armonia fra dimensioni e spazio. La Classe S mi offre tutto ciò: eleganza senza sfacciataggine, molto più di altri modelli della stessa categoria.

Nuova Mercedes Classe S: l'asse posteriore sterzante

L’ABITACOLO MI CATAPULTA NELL’IPERSPAZIO Ma il vero salto quantico l’ho trovato in abitacolo dove, nuovamente, ho la giusta miscela di raffinatezza, selezione dei materiali, qualità e tecnologia difficilmente replicabili oggigiorno. Direte: chiaro, da un modello che è il manifesto tecnologico di una casa come Mercedes e con prezzi che partono da ben oltre i 100mila euro, ci si aspetta questo e altro. Vero, ma replico con la ferma convinzione che, anche in questo caso, la Classe S mi regala tutto ciò senza “tirarsela”, senza sbattere in faccia la sua supremazia. Ecco, dunque, un abitacolo lussuoso e accogliente, dove i sedili mi viziano con dieci programmi di massaggio e climatizzazione. Dove, appena seduto, la posizione si regola da sola grazie al riconoscimento biometrico e dove c’è tanto di quello spazio, che sembra di essere nel salotto buono di casa. La tecnologia è a un livello tale, grazie alla connessione web e al sistema operativo MBUX di ultima generazione, da poter gestire la domotica di casa e accendere il riscaldamento o il forno e la televisione ancor prima di parcheggiare.

Nuova Mercedes Classe S: il display dell'infotainment con tecnologia OLED

A BORDO IL MEGLIO DELLA DIGITALIZZAZIONE Ma la Classe S regala altre première eccezionali, come il display OLED per la gestione dell’infotainment, il cruscotto 3D che riproduce la strumentazione tramite ologrammi, l’head-up display con la realtà aumentata, che proietta le informazioni di guida sul parabrezza. Non il “solito” head-up, ma uno schermo a tutto campo, paragonabile a una TV da 77” con le immagini “live” riprese dalla telecamera anteriore sovrapposte alle frecce, che di volta in volta indicano il percorso di navigazione. Giuro, non si può proprio sbagliare strada. E la Classe S è già pronta per la guida autonoma di livello 3 ed è capace di uscire da sola dai parcheggi multipiano connessi attraverso l’app per smartphone. Già questo mi sarebbe bastato per farla salire sul podio delle mie auto preferite 2020, ma è ora di parlare dei motori e di come va.

Nuova Mercedes Classe S: comfort, prestazioni e sicurezza all'avanguardia

MOTORI PERFORMANTI ED ECOLOGICI Ho guidato la 500 4Matic EQ Boost, quella con il motore tremila turbo-benzina mild-hybrid. Uno sull’altro sono 457 CV e 770 Nm di sistema grazie all’aiuto della piccola unità elettrica. Che dire, se mai ce ne fosse stato bisogno, la Classe S mi ha ribadito la sua eccellenza. Un silenzioso tappeto volante capace di (tele)trasportarmi senza fare un plissé, che io voglia guidare in totale relax o divertirmi, nei limiti del possibile, fra le curve. Volete di più? Ok, sappiate che la Classe S è la berlina di lusso più sicura di sempre. Oltre ai soliti assistenti e alla già citata guida autonoma di livello 3, l’ammiraglia della Stella è la prima auto al mondo a montare l’airbag fra i sedili dei passeggeri anteriori e, a richiesta, quelli frontali per i passeggeri posteriori, che escono dallo schienale del sedile dinanzi a loro. In sostanza, Mercedes, secondo me, si è nuovamente superata con questa macchina super tecnologica, super confortevole, super connessa. Forse, qualche anno fa avrei eletto una bella hot hatch tipo Honda Civic Type R o Mini Cooper JCW o Toyota GR Yaris (gustatevi qui la sfida al Nürburgring fre Mini e Toyota), le più sanguigne che mi vengono in mente su due piedi. E per adesso, l’elettrificazione pesante la lascio ad altri. E poi, volete mettere il massaggio al fondoschiena e il navigatore infallibile? Manca solo una questione da risolvere: qualcuno si offre per il bonifico da centomila? Buon 2021 a tutti!


TAGS: mercedes classe s mercedes car of the year auto dell'anno 2020 Nuova Mercedes Classe S