Autore:
La Redazione

ESODO DI PASQUA Pasqua e Pasquetta sono alle porte. Chi si concederà un periodo di riposo approfittando del lungo ponte da sabato 20 a mercoledì 25 aprile (senza contare chi prolungherà le ferie fino a domenica 28 aprile, o addirittura a mercoledì 1° maggio) deve tuttavia essere consapevole del rischio traffico, visti i 15-20 milioni di italiani pronti a mettersi in viaggio (e che confideranno in condizioni meteo clementi). Ma andiamo con ordine: ritrovarsi imbottigliati nelle code da esodo pasquale è più facile di quanto si pensi. Il consiglio di Autostrade per l'ItaliaCCISS è quello di mettere in atto le classiche "partenze intelligenti", ovvero mettersi in strada al mattino presto o alla sera.

TANTA PAZIENZA Per mettersi in viaggio nel ponte di Pasqua 2019 occorre soprattutto tanta pazienza, specialmente nelle ore serali del Lunedì dell'Angelo e della Liberazione. A Pasquetta e per il 25 aprile il flusso di traffico verso i maggiori centri urbani è dato quasi da bollino nero. Osservate speciali sono l'A1 Milano-Napoli e l'A14 Bologna-Taranto, oltre all'A4 Torino-Trieste nelle zone vicine al Lago di Garda e Venezia e alla A22 del Brennero. Non poteva mancare all'appello il Grande Raccordo Anulare di Roma, l'A2/A3 Salerno-Napoli-Reggio Calabria e, ovviamente, la Tangenziale di Milano.

EVITARE IL TRAFFICO: I CONSIGLI Per cercare di evitare il traffico di Pasqua e Pasquetta 2019, il maggiore consiglio è quello di tenersi in contatto con il numero verde del CCISS – Viaggiare Informati e con Autostrade per l'Italia. Oltre a questo, abbiamo preparato qualche guida pratica per evitare le code in vacanza, pagare il pedaggio intelligentemente, verificare le previsioni e tenere sotto controllo i centri operativi.

LE PREVISIONI WAZE Suggerimenti scansa-code giungono per Pasqua e Pasquetta 2019 anche da Waze, la popolare applicazione social di navigazione anti-traffico. Waze ha generato la classifica delle grandi città all'interno delle quali non sarebbe saggio uscire in strada né domenica 21, né lunedì 22, né infine mercoledì 25. Al primo posto Roma: a Pasquetta 2018, le segnalazioni di criticità furono 10.300, per un incremento rispetto alla norma di quasi il 50%. Medaglia d'argento per Milano, che un anno fa registrò 5.500 alert per congestione. Terzo gradino del podio per Firenze. A seguire, Napoli, Torino e Palermo.


TAGS: Traffico Pasqua previsioni traffico 25 aprile previsioni traffico 1° maggio