Autore:
La Redazione

LAVORATORI? Pasqua e il 25 Aprile sono già un ricordo, sotto ora con l'ultima tranche: 1° Maggio. Il maltempo dovrebbe dare tregua, e a maggior ragione il rischio che i caselli autostradali si trasformino in bollenti porte per l'Inferno è ancora assai concreto. Chi si è concesso un periodo di riposo approfittando del lungo ponte da sabato 20 a mercoledì 1° Maggio (senza contare chi prolungherà le ferie fino a domenica 5) deve essere consapevole dell'allerta traffico, visti i 15 milioni di italiani in viaggio, e che da questo fine settimana riprenderanno a poco a poco a reimboccare la via di casa. Ma andiamo con ordine: ritrovarsi imbottigliati nelle code da controesodo è un tranello nel quale è sempre facile cadere. Il consiglio di Autostrade per l'ItaliaCCISS è quello di mettere in atto le classiche "partenze intelligenti", ovvero mettersi in strada al mattino presto o alla sera.

ROSSO DI SERA Avventurarsi in autostrada anche durante il periodo che spazia dal weekend del 27-28 Aprile alla Festa dei lavoratori significa soprattutto armarsi di pazienza, specialmente nelle ore pomeridiane e serali di domenica 28 Aprile e di mercoledì 1° Maggio stesso, fasce individuate dalla Polizia Stradale col bollino rosso. Criticità (nonostante il diveto di circolazione dei mezzi pesanti), guardando oltre, anche il pomeriggio di domenica 5 maggio, ultima chiamata per rientrare dalle ferie. In calce all'articolo, il calendario stilato dalla Polizia. Osservate speciali, nei pressi delle grandi città e delle località di villeggiatura, sono l'A1 Milano-Napoli e l'A14 Bologna-Taranto, oltre all'A4 Torino-Trieste nelle zone vicine al Lago di Garda e Venezia e alla A22 del Brennero. Non potevano mancare all'appello il Grande Raccordo Anulare di Roma, l'A2/A3 Salerno-Napoli-Reggio Calabria e, ovviamente, la Tangenziale di Milano.

LO SCANSACODE Per cercare di evitare il traffico di Pasqua e Pasquetta 2019, il maggiore consiglio è quello di tenersi in contatto con il numero verde del CCISS – Viaggiare Informati e con Autostrade per l'Italia. Oltre a queste prassi, vi riproponiamo le nostre sempreverdi guide pratiche per evitare le code in vacanza, pagare il pedaggio intelligentemente, verificare le previsioni e tenere sotto controllo i centri operativi. Suggerimenti scansa-code giungono per il ponte Pasqua-25 Aprile-1° Maggio anche da Waze, la popolare applicazione social di navigazione anti-traffico. Waze ha generato la classifica delle grandi città all'interno delle quali non sarebbe saggio uscire in strada né domenica 21, né lunedì 22, né infine giovedì 25. Al primo posto Roma: a Pasquetta 2018, le segnalazioni di criticità furono 10.300, per un incremento rispetto alla norma di quasi il 50%. Medaglia d'argento per Milano, che un anno fa registrò 5.500 alert per congestione. Terzo gradino del podio per Firenze. A seguire, Napoli, Torino e Palermo.


TAGS: Traffico Pasqua previsioni traffico 25 aprile previsioni traffico 1° maggio traffico autostradale

Allegato Dimensione
calendario-traffico-intenso.pdf 141 Kb