Autore:
Massimo Grassi

SONO FUORI DAL TUNNEL Prima ha creato PayPal, poi si è dato al mondo dell’auto elettrica con Tesla. Non contento Elon Musk ha alzato lo sguardo e ha deciso di andare nello spazio fondando Space-X, primo fornitore privato per voli spaziali con razzi riutilizzabili. Ora il vulcanico imprenditore statunitense torna sulla Terra. Anzi, sotto terra. L’obiettivo è quello di risolvere i problemi legati al traffico. Il nome dell’azienda è The Boring Company, gioco di parole dove la parola boring ha un doppio significato: noioso e scavare.

SOTTO SOTTO Il progetto del papà di Tesla Model S ed X è semplice: scavare un fitto reticolo di tunnel sotto le città dove far correre le auto in caso di forte traffico in superficie. Come si vede nel video qui sotto l’auto non deve far altro che mettersi a lato strada e salire su una speciale pedana. La pedana, una volta agganciato il veicolo, fa un “magaciaone” al traffico e si tuffa in un tunnel sotterraneo viaggiando a circa 200 km/h. Una volta arrivati nei pressi della destinazione si torna alla luce del sole.

SUPER TALPE Per creare i tunnel sotterranei The Boring Company utilizzerà immense trivelle che già stanno lavorando sotto la sede di Space X, nei pressi di Los Angeles. Di certo il progetto è ambizioso ma di non facile realizzazione, anche perché Musk ha parlato di tunnel disposti su 30 livelli. Roba da viaggio al centro della Terra.

 


TAGS: tecnologia tesla elon musk the boring company