Nissan Townstar, multispazio (anche elettrico) per famiglie e professionisti
Veicoli commerciali

Niente diesel, siamo giapponesi: Nissan Townstar solo benzina ed elettrico


Avatar di Claudio Todeschini , il 28/10/21

1 mese fa - Nissan Townstar, multispazio (anche elettrico) per famiglie e professionisti

Completamente rinnovata la gamma di veicoli commerciali della casa giapponese: c’è il cugino di Kangoo (non diesel), ma anche due nuovi furgoni

Nel firmamento dei veicoli commerciali Nissan brillano tre nuove stelle: Primastar, Interstar e Townstar. Ed è proprio dal più piccolo del lotto, parente stretto di Renault Kangoo, che parte il rinnovamento della gamma dei veicoli dedicati a professionisti e famiglie con il gusto per l’avventura e gli sport “ingombranti”. Ma la strategia Nissan è molto articolata, e si gioca su un periodo di tempo piuttosto lungo. Una vera scommessa sul futuro.

I PIANI DI NISSAN

Nissan LCV: la line-up dei nuovi veicoli commerciali Nissan LCV: la line-up dei nuovi veicoli commerciali

Se si parla di auto elettriche, il pensiero corre ovviamente a Tesla ed Elon Musk, ma il primo concept di auto elettrica risale al 1947: si chiamava Tama, ed era stato progettato e sviluppato da Nissan. La stessa casa che, nel 2010, ha lanciato sul mercato la Leaf (qui la nostra prova dell’edizione 10th Anniversary), prima auto elettrica premiata nel 2011 come Car of the Year a livello mondiale. Non contenta, Nissan ha portato l’elettricità anche nel mondo professionale, con il suo NV-200, il primo LCV elettrico (Light Commercial Vehicle) prodotto di serie.

NUMERI IN CRESCITA Due anni fa (il 2020 non vale, ormai lo sappiamo) la quota di mercato dei veicoli commerciali elettrificati era meno dell’1%, mentre adesso sta appena sotto il 10%. Più in generale, quello dei veicoli commerciali è un mercato in controtendenza rispetto alle automobili, che fa segnare un +2% rispetto al 2019, laddove le vetture a uso privato perdono il 20%. E del resto, non c’è di che stupirsi: con la pandemia è cresciuto esponenzialmente l’e-commerce, ma qualcuno le consegne a casa deve pur farle, anche e soprattutto nelle grandi città.

Nissan Interstar: visuale dall'alto Nissan Interstar: visuale dall'alto

OBIETTIVO 2030 L’obiettivo di Nissan è arrivare al 2023 vendendo 1 milione di veicoli elettrificati (mild, plug-in ed elettrici puri), pari al 75% delle vendite totali, per arrivare poi nel 2030 ad avere una gamma 100% di veicoli elettrificati, e diventare “carbon free” nel 2050. Obiettivi ambiziosi, che richiedono attenta pianificazione e determinazione. Pianificazione che passa dalla costruzione di una nuova gigafactory completamente carbon free, dove verrà costruito il nuovo crossover elettrico Ariya. Determinazione che passa dalla scelta di non proporre motori a gasolio per il nuovo Townstar, ma anche di portare sul mercato le versioni e-Power di Qashqai e X-Trail, con motore elettrico e un 1.5 benzina che fa da mero generatore di corrente, scollegato dalla trasmissione.

Nissan Primastar: la versione Combi per il trasporto passeggeri Nissan Primastar: la versione Combi per il trasporto passeggeri

L’EVOLUZIONE DEL CONCESSIONARIO Per spingere la crescita del settore degli LCV Nissan punterà ad ampliare la sua presenza sul territorio. In particolare, tutti i concessionari Nissan potranno vendere veicoli commerciali, mettendo a disposizione una figura commerciale formata e preparata per i clienti che - va da sé - hanno richieste e necessità diverse da chi vuole acquistare un’automobile. I tradizionali concessionari ospiteranno quindi i nuovi Nissan Business Center, caratterizzati da spazi e allestimenti specifici, dove saranno anche presenti veicoli in esposizione e di cortesia, così da poter permettere ai visitatori di conoscere meglio la nuova gamma, e garantire la mobilità dei clienti durante i periodi di fermo del veicolo in officina. Un aspetto per nulla trascurabile, nell’organizzazione di chi usa un furgone per lavoro. Al momento i Nissan Business Center saranno 45 in tutta Italia.

NISSAN TOWNSTAR 

Nissan Townstar van a benzina: visuale di 3/4 anteriore Nissan Townstar van a benzina: visuale di 3/4 anteriore

VEDI ANCHE



Abbiamo già raccontato in lungo e in largo com’è fatto in occasione della presentazione mondiale di qualche settimana fa: realizzato su base Renault Kangoo (le due case sono partner nello sviluppo dei veicoli commerciali), il nuovo Townstar mostra i tratti caratteristici del design Nissan soprattutto nel frontale, dove spicca la decorazione V-Shape sotto i gruppi ottici di nuovo disegno, e il rinnovato logo della casa al centro della griglia. Nella versione elettrica, quest’ultima è leggermente curvata verso l’interno e ha un pattern che si ispira a Nissan Ariya

Nissan Townstar EV: particolare della griglia Nissan Townstar EV: particolare della griglia

GRANDE E SPAZIOSO Per il resto, è in tutto e per tutto uguale a Renault Kangoo, che abbiamo provato quest’estate: spazioso, pratico, pieno zeppo di vani e portaoggetti (fino a 59 litri), comodo da guidare e particolarmente attento ai costi d’esercizio. Aspetti cruciali per i professionisti, e per famiglie numerose che cercano un’auto spaziosa per figli e annessi.

SETTE IN UNO Versatilità è la parola d’ordine del nuovo Nissan Townstar: tra versioni a passo lungo e corto, van e combi (con cinque o sette posti), benzina oppure elettrico, sono sette le versioni disponibili, che vanno a sostituire gli attuali - e ormai un po’ anzianotti - NV200 elettrico e NV250. 

Nissan Townstar van a benzina: lo spazio con lo schienale del passeggero abbattuto Nissan Townstar van a benzina: lo spazio con lo schienale del passeggero abbattuto

NUMERI DA RECORD Disponibile nelle versioni con passo corto L1 (lungo 4,48 metri) e passo lungo L2 (lungo 4,91 metri), Townstar può caricare fino a 3,9 metri cubi nella versione più piccola, e quasi cinque metri cubi (4,9) in quella a passo lungo, +17% rispetto a e-NV200. Il bagagliaio della versione Combi è lungo un metro, che diventano 1,9 con gli schienali del divano posteriore abbattuti, per arrivare ai 2,7 metri ribaltando in avanti anche lo schienale del passeggero: decisamente a prova di trasloco! La porta scorrevole è - insieme a quella di Kangoo, ovviamente - la più ampia, con i suoi 828 mm di apertura. Diversamente dal modello Renault, Townstar non avrà la versione priva di montante laterale destro.

Nissan Townstar Combi: il parcheggio automatico Nissan Townstar Combi: il parcheggio automatico

23 NUOVE TECNOLOGIE Nissan Townstar nasce pensando soprattutto a chi deve stare seduto per otto ore a bordo del suo furgone, e per questo arriva con un carico di nuove tecnologie: in particolare, segnaliamo la funzione di parcheggio automatico e la telecamera a 360°, per le manovre negli spazi stretti e affollati delle città, e il cruise control adattivo con gestione di stop&go nelle versioni con cambio automatico. Ancora, l’assistente per i venti laterali e le manovre con i rimorchi, e la frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti. Per l’infotainment di bordo si potrà contare su Apple CarPlay e Android Auto, nonché la ricarica wireless per lo smartphone.

MOTORIZZAZIONI: NIENTE GASOLIO

Coraggiosa la scelta di Nissan, che per il suo Townstar ha abbandonato la motorizzazione a gasolio (presente invece su Renault Kangoo) per concentrarsi esclusivamente sui motori a benzina e sulla versione elettrica, che arriverà però solo il prossimo anno

Nissan Townstar EV: visuale di 3/4 anteriore Nissan Townstar EV: visuale di 3/4 anteriore

BENZINA Nessuna elettrificazione, niente “aiutini” a corrente: il Townstar con motore termico monterà il 1.3 turbo benzina da 130 CV e 240 Nm di coppia massima, lo stesso di Renault Kangoo 1.3 TCe, da cui riprende anche i dati tecnici: 168 km/h di velocità massima, 14,5 secondi per lo 0-100 e 6,8 l/100 km consumati nel ciclo misto (omologazione WLTP). 

ELETTRICO La casa punta in maniera decisa sulla versione elettrica, specialmente per le sempre più diffuse consegne dell’ultimo miglio nelle grandi città. Il motore elettrico avrà una potenza di 122 CV (90 kW) e una coppia massima di 245 Nm. Migliorata l’autonomia rispetto all’NV-200 che andrà a sostituire, che su Townstar arriva fino a 285 km. Il caricatore in corrente alternata accetta potenze fino a 11 kW, ma a bordo c’è anche il comodo caricatore da 75 kW per le colonnine in corrente continua, che permette di passare dallo 0% all’80% in 40 minuti

Nissan Primastar: l'abitacolo Nissan Primastar: l'abitacolo

WALLBOX GRATIS Come per gli altri veicoli elettrici della casa giapponese, anche Townstar potrà beneficiare dell’iniziativa EV Care di Nissan: nel prezzo dell’auto è infatti compresa una wallbox per la casa (installazione inclusa), e la possibilità di un test drive prima dell’acquisto di ben 48 ore.

CINQUE ANNI DI TRANQUILLITÀ Se la piattaforma è la stessa di Renault Kangoo, cambia la strategia commerciale. Pensando ai costi di esercizio per il cliente, la garanzia su Nissan Townstar sarà infatti di 5 anni o 160.000 km. Per quanto riguarda le batterie, la garanzia chilometrica rimane invariata, ma per 8 anni.

LE ALTRE DUE STELLE 

Accanto al compatto Townstar arrivano anche i veicoli di medie (Primastar) e grandi (Interstar) dimensioni, che sostituiscono rispettivamente l’NV300 e l’NV400.

Nissan Interstar: visuale di 3/4 anteriore Nissan Interstar: visuale di 3/4 anteriore

ANCHE EV? Primastar e Interstar, già disponibili nelle sole versioni Van, arriveranno presto anche per il trasporto passeggeri. Al momento le uniche motorizzazioni sono turbodiesel, con potenze da 110 a 170 CV, cambio manuale o automatico. Non è escluso l’arrivo, nei prossimi anni, di versioni esclusivamente elettriche.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 28/10/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox