Autore:
Massimo Grassi

CON LA SCOSSA Allo scorso Salone di Parigi Mercedes ha presentato la Generation EQ, una suv 100% elettrica, pronta a solcare le strade del pianeta a partire dal 2020. Da lei partirà l’offensiva a batterie della Casa della Stella. Nell’attesa a Stoccarda si concentrano sui più convenzionali motori benzina e diesel, sempre più puliti ed efficienti. Con succose novità.

DAL 2017 Il prossimo anno sotto i cofani dei vari modelli marchiati Mercedes arriveranno unità moderne, accomunate dalla cilindrata di 500 cc per cilindro (ritenuta la migliore) e distanza cilindro-cilindro pari a 90 mm. Similitudini che permetteranno alla Casa tedesca di ottimizzare la produzione, riducendo i costi.

SI PARTE COL QUATTRO Il primo motore della nuova famiglia è già attivo e trova posto sotto il cofano della Mercedes E 220d. Capace di sviluppare 195 cv ha basamento in alluminio, così da risultare più leggero di 31 kg rispetto al vecchio diesel da 170 cv, con consumi inferiori del 13%. Il nome in codice di questa unità è M 256. In futuro arriverà anche un 2.0 4 cilindri benzina affiancato da un sistema elettrico da 48 V in grado di regalare 100 Nm di coppia fino a 2.500 giri, recuperare l’energia in frenata, grazie al quale i consumi caleranno vistosamente rispetto ai vecchi V6 che andrà a sostituire, aumentando al contempo le prestazioni (Mercedes promette una potenza specifica superiore a 136 cv/litro).

ADDIO ALLA V Il sound di un V6 vi emoziona? Preparatevi ad abituare le vostre orecchie perché a partire dal prossimo anno le Mercedes abbandoneranno man mano i vecchi V6 in favore dei 4 cilindri di cui sopra e nuovi 6 cilindri in linea. L’unità diesel sprigionerà 313 cv e 650 Nm di coppia mentre il benzina avrà un compressore elettrico ausiliario, grazie al quale il turbo lag verrà definitivamente annullato. Come per il 4 cilindri anche in questo caso ci sarà un impianto elettrico da 48 V con ISG: questo significa che alla riaccensione del motore dopo che questo è stato spento dall’impianto Stop&Start, non ci sarà più alcun tipo di vibrazione. Chiamato a sostituire anche il V8 che equipaggia la Mercedes Classe S il nuovo 6 cilindri benzina svilupperà 408 cv e 500 Nm di coppia, con consumi inferiori del 15% rispetto al vecchio V6.

LO ZAMPINO DI AMG Sviluppato assieme ai tecnici di Affalterbach il nuovo motore V8 Mercedes (3.892 cc) svilupperà 476 cv e 700 Nm di coppia grazie alla doppia turbina, con consumi tagliati del 10% rispetto all’attuale V8 da 455 cv. Inoltre, quando non sarà richiesta tutta la potenza di cui dispone, disattiverà metà dei cilindri per consumare ed emettere ancora meno.


TAGS: motori mercedes motori benzina motori diesel