Autore:
Luca Cereda

SUPERSUV Chi più ne ha più ne metta, verrebbe da dire. E parliamo di cavalli nel motore di un SUV, che per la Jaguar F-Pace SVR presentata al salone di New York 2018 arrivano alla bellezza di 550. Conditi da una coppia di 680 Nm per giocarsela con le varie Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio o la Mercedes GLC 63 AMG.

OLTRE IL MOTORE Non è, però, solo un V8 5.0 litri, vitaminizzato tramite compressore volumetrico, a rendere la Jaguar F-Pace SVR una F-Pace più sportiva. La sigla, che certifica il lavoro dei tecnici SVO (Special Vehicle Operations) si abbina anche a un'estetica più spinta (carrozzeria ribassata, paraurti dedicati, prese d'aria più ampie, spoiler posteriore, interni dedicati con volante SVR e palette in alluminio), a un'aerodinamica più curata e a un lavoro di fino sulla tecnica che interessa l'assetto.

UN PO' DI VIAGRA Sotto la scocca di questa auto troviamo sospensioni dalle molle più rigide, soprattutto all'avantreno (+30% rispetto alla F-Pace normale), barre antirollio maggiorate e un impianto frenante dai dischi più generosi, rispettivamente da 395 mm di diametro all'anteriore e da 396 mm al posteriore, nascosti dietro a ruote da 21'' (ma anche da 22'', volendo).

RIPROGRAMMATA Sulla F-Pace SVR la trazione integrale è gestita da un differenziale elettronico attivo. E se volete due numeri per le chiacchiere da bar, eccoli: 0-100 km/h in 4,3'' e una velocità di punta di 283 km/h. A limare il decimo di secondo contribuiscono anche i dettagli, come lo scarico alleggerito di 6,6 chili. Calibrata è anche l'elettronica: servoassistenza, Torque Vectoring, trazione integrale e controllo di stabilità hanno un setting differente.

QUANTO COSTA Il SUV Jaguar nella sua declinazione più performante si paleserà in concessionaria durante l'estate, con ordini già da fine primavera. Il prezzo di listino attacca sopra i 100.000 euro.


TAGS: jaguar suv new york 2018 jaguar f-pace svr