Anteprima:

Fiat 500 BEV


Avatar Redazionale , il 15/01/10

11 anni fa - Si chiama BEV ma non bev(e) affatto. Questo prototipo rinuncia infatti al motore termico e porta una sigla che sta per Battery Electric Vehicle. Per ora è un semplice esercizio tecnico ma con l'elettrico che va sempre più di moda vale la regola del "mai d

Si chiama BEV ma non bev(e) affatto. Questo prototipo rinuncia infatti al motore termico e porta una sigla che sta per Battery Electric Vehicle. Per ora è un semplice esercizio tecnico ma con l'elettrico che va sempre più di moda vale la regola del "mai dire mai".

Benvenuto nello Speciale FIAT: TUTTE LE 500 DEL MONDO, composto da 19 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario FIAT: TUTTE LE 500 DEL MONDO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

VENGO ANCH'IO A giudicare dal moltiplicarsi di prototipi, concept e proclami delle Case, il futuro prossimo dell'auto sarà per una buona parte elettrico. Ciò vale chiaramente soprattutto per le macchine di piccole dimensioni, quelle che si muovono di norma a corto raggio e che non hanno quindi bisogno di grandi autonomie e prestazioni particolarmente brillanti. In un simile scenario la Fiat, che su citycar e utilitarie ha sempre costruito la sua fortuna, non poteva certo stare con le mani in mano e aggirare il tema elettrificazione. Al Salone di Detroit ha portato così sullo stand della Chrysler la 500 Battery Electric Vehicle (o BEV, per gli amici).

A STELLE E STRISCE La scelta di ambientare Oltreoaceno un simile debutto in società è dettata da molti motivi, da quelli d'immagine a quelli politici, passando però anche per uno strettamente tecnico. La tecnologia con cui è realizzata la 500 BEV è infatti Made in USA. Dietro il motore elettrico da 40 cv, alimentato da batterie agli ioni di litio, c'è infatti il know-how Chrysler ENVI, divisione ormai un po' in disarmo ma con una lunga esperienza in materia di mezzi ecologici ("casualmente" envi altro non è che l'inizio di environment, ambiente in inglese).

VEDI ANCHE



ALLA CARICA! Quanto alle prestazioni, dalla Fiat non giungono dati ufficiali ma quelli ufficiosi parlano di una velocità massima di 115 km/h e di un'autonomia nell'ordine dei 150 km, percorsi i quali si hanno due alternative. O ci si attacca alla rete con un caricabatterie di bordo e si rimettono gli accumulatori in perfetta efficienza in sette ore o si trova una colonnina per la ricarica rapida e sbriga l'operazione in soli 40 minuti.

E' DELLO SCORPIONE I valori non sono fantascientifici ma da proposta concreta, eppure per il momento la 500 BEV sembra destinata a restare su un piedistallo, senza approdare alla catena di montaggio. Qualora un domani ciò dovesse avvenire è però probabile che sia con un look più sobrio di quello mostrato sulla passerella del Naias. Dietro il logo Fiat e sotto una fascinosa livrea grigia, questa concept sfoggia infatti una carrozzeria in perfetto stile Abarth. I segni particolari sono il fascione anteriore prominente e squarciato da grandi prese d'aria, le minigonne in carne e il paraurti posteriore sottolineato dal diffusore, orfano però dei terminali di scarico, qui inutile proprio come la leva del cambio.


Pubblicato da Tommaso Crociera, 15/01/2010
Gallery
Fiat: tutte le 500 del mondo
Logo MotorBox