Pubblicato il 09/03/2020 ore 09:43

VOLTI NUOVI L’obiettivo è chiaro: affrontare le nuove sfide lanciate dall’elettrificazione della mobilità in Italia. Per questo motivo, Peugeot ha rinnovato l’assetto delle proprie direzioni vendite e marketing nominando Andrea Ciucci quale Direttore Vendite, e Giovanni Falcone quale Direttore Marketing. Le nomine sono operative dal primo marzo, ed entrambi rispondono a Salvatore Internullo, Direttore del Marchio Peugeot in Italia. 

Andrea Ciucci, nuovo direttore vendite di Peugeot Italia

ANDREA CIUCCI 51 anni, sposato e con un figlio, ha una esperienza nell’automotive lunga oltre vent’anni; ha iniziato a lavorare fin da subito in ambito commerciale presso altri costruttori dove ha svolto diversi incarichi, dalle vendite alle flotte, ai veicoli commerciali, al post vendita. Più recentemente, è stato Direttore Vendite di Opel per quattro anni e Direttore B2B di Groupe PSA Italia negli ultimi 12 mesi prima della nomina attuale. La prima sfida per Ciucci sarà il traghettamento della rete dei concessionari nell’elettrificazione, aiutato però dalla presenza di una gamma di prodotti già disponibile in versione elettrica: tra queste la e-208 (eletta auto dell’anno 2020), il SUV e-2008. Ci sono poi i modelli plug-in hybrid come 3008 e 508, in versione berlina e station wagon.

Giovanni Falcone, nuovo direttore marketing di Peugeot Italia

GIOVANNI FALCONE 40 anni, sposato e con due figli, ha iniziato il suo percorso lavorativo nell’automotive proprio in Peugeot, dove ha ricoperto diversi incarichi, dal marketing, alla qualità, alle vendite. Ha iniziato dal marketing prodotto per poi arrivare al ruolo di Responsabile Qualità per le filiali commerciali di Milano e Roma di Peugeot Citroën Retail, proseguendo poi in ambito marketing come responsabile prodotto, infine nel commerciale come zone manager prima e Direttore Regionale Centro-Sud Italia poi. Tra le sfide che l’attendono, oltre all’elettrificazione, l’apertura di nuovi canali di dialogo digitale con i clienti italiani.


TAGS: Peugeot italia mercato auto 2020