Test Drive

VW New Beetle Cabrio 1.9 TDI


Avatar di Mario Cornicchia , il 31/03/05

16 anni fa - Perfetta rivisitazione del Maggiolone cabrio.

Se affrontare il traffico diventa sempre più stressante, meglio farlo con un'auto che mette di buon umore. Meglio se color Ideal Standard, l'azzurrino tenue che andava tanto di moda tra i sanitari negli Anni 70.

VASCONE Colore perfetto per la New Beetle cabrio, perfetta rivisitazione del Maggiolone cabriolet originale. L'effetto vasca da bagno è fedele, con la coda alta che quando si apre la capote viene voglia di riempirla d'acqua e trasformarla in una mini-piscina.. Con la capote, la New Beetle è un oggetto di gran stile, davvero bella, con la capote integrata perfettamente nella forma da mezza anguria rovesciata. Poi azzurrina... E da subito è diventata "il vascone"...

MULTIUSO Difficile non affezionarsi un poco, anche se non si è amanti delle auto scoperte, come sono io. Ma le sue forme da cicciotella alla Bridget Jones, esibite con candore, hanno un che di umano in mezzo a tante lamiere tirate come dopo lifting esasperati. E, se la versione berlina ha dalla sua una certa mancanza di versatilità, tra le cabrio la New Beetle è invece una scoperta da tutti i giorni, con poche limitazioni all'uso quotidiano.

MASSIMO COMFORT La capote è il solito capolavoro Volkswagen

, capace di filtrare anche parecchi gradi sottozero senza che i suoi ospiti se ne rendano conto. Capace di affrontare la velocità massima senza che il comfort ne risenta e di offrire una buona visibilità posteriore grazie al suo lunottino ampio e riscaldato. Soltanto negli incroci obliqui, la capote toglie la visuale, ma capita anche con auto con il tetto in lamiera.

NO SAMSONITE

Il telo si ripiega in pochi secondi dopo aver sbloccato il maniglione sul parabrezza e, anche senza la zanzariera dietro i sedili, si è ben protetti aerodinamicamente dal parabrezza panoramico e dai vetri laterali. Rispetto alla New Beetle berlina, la cabrio perde soltanto il portellone posteriore, che sulla berlina serve a ben poco. Rimangono però due posti posteriori in grado di ospitare anche adulti e un bagagliaio dalla bocca stretta ma dalla pancia larga, in grado di ospitare un buon volume di bagagli se non ci si presenta con le Samsonite rigide.

ANCHE TURBODIESEL

Anche se sembra contronatura e si rischia di fare il pieno di benzina verde (se dovesse capitare, il servizio di assistenza VW è molto efficiente. Almeno, dicono...) la New Beetle cabrio monta anche il 1.9 TDI a gasolio in una delle sue versioni meno spinte, quella da 101 cavalli, ma in grado di muovere agilmente il vascone azzurro in ogni condizione.

BEVE POCO

Non proprio un fulmine sotto i 1800 giri, il quattro cilindri è regolare sotto tale soglia e brillante appena la supera: è sufficiente abituarsi al suo carattere per guadagnarsi una lunga e piacevole convivenza. Anche in viaggio, malgrado il peso (poco meno di 14 quintali) le medie autostradali sono di tutto rispetto, con i 177 km/h di velocità massima dichiarata ampiamente rispettati, e i consumi sono molto contenuti, poco sotto i 15 km/litro per i piedi pesanti, intorno ai 18/20 per i piedi più parsimoniosi.

TOCCASANA Una cabrio senza tutti i difetti delle cabrio, con poche vibrazioni solo sul pavè più ostico e qualche reazione nervosa in coda facilmente controllabile, comoda per ogni uso e sicuramente un toccasana per l'umore. Il prezzo non è da utilitaria, ma nemmeno folle.


Pubblicato da M.A. Corniche, 31/03/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox