Nuova Volkswagen T-Roc (2022): come cambia? Prova e opinioni
Primo contatto

Volkswagen T-Roc 2022, "Das SUV" si scopre digital. La prova


Avatar di Lorenzo Centenari , il 19/03/22

2 mesi fa - T-Roc - Parte 2: ritocchi al design e all'infotainment. Ecco come cambia

Ritocchi di design, ma soprattutto una strumentazione interna più moderna. Come cambia dentro e fuori T-Roc - Parte 2. La prova

Ha conservato a lungo, gli anni scorsi, il titolo di SUV compatto preferito dagli italiani. A quattro anni dall’esordio, è tempo di riprendere a scalare il ranking. T-Roc rivoluzione? Niente affatto, ed è solo che una buona notizia. SUV che vince non si smonta. Giusto un tocco di contemporaneità. O meglio, un touch… Prendiamo Volkswagen T-Roc 2022 e cerchiamo di capire cosa c'è di nuovo in tavola.

IN COMPAGNIA

Quando nel 2017 anni fa T-Roc “Star” invase il mercato, scippando i galloni di Volkswagen numero uno nientemeno che a una certa Golf, non soffriva di competizione interna. Poi arrivò T-Cross, che nonostante nasca su basi meccaniche differenti e coincida in realtà con la filosofia di mini-SUV (411 cm contro 425 cm), tra la platea degli indecisi gli ha pur sempre sottratto qualche preferenza. Con l’arrivo anche del SUV coupé Taigo, piattaforma T-Cross ma dimensioni superiori persino di T-Roc (426 cm), le alternative ora raddoppiano. Perché allora puntare ancora su di lei? Beh, per più di una ragione.

COSE E PERSONE

Per il senso pratico, innanzitutto. Capacità di carico da 445 a 1290 litri, e una forma del bagagliaio intelligente, regolare, “boxy”. Spazio per cose e per esseri umani: in due, dietro si sta molto comodi sia in senso longitudinale, sia trasversale, sia in altezza (in tre, un po' meno: il tunnel centrale crea l'effetto gradino).

IL DESIGN

E poi, per l’immagine. Se oggi come oggi chiedi a un bimbo di disegnare un’auto, con ogni probabilità disegnerà un SUV, con ogni probabilità disegnerà T-Roc.

E LUCE (A LED) FU Col restyling 2022, vecchia mascherina, vecchio logo VW, fascioni paraurti anteriore e posteriore finiscono dritti nella raccolta differenziata: riconoscerai il nuovo modello soprattutto per la differente forma e superficie degli alloggiamenti dei fari fendinebbia, nonché per la striscia luminosa che attraversa la calandra, e che fa molto hi-tech. A proposito, ora i fari a LED anteriori e i gruppi ottici posteriori oscurati sono di serie su ogni versione, mentre a richiesta entrano a catalogo i fari IQ Light con tecnologia Matrix LED. E gli indicatori di direzione dinamici.  Nuovi colori e nuove opzioni di cerchi in lega da 17 a 19 pollici. Stop. T-Roc, questo è certo, non arricchisce il suo chirurgo estetico, concentrandosi semmai sulle funzioni a bordo.

GLI INTERNI DIGITALI

Quali sono, oggi, i ''must'' tra gli accessori? Il digital cockpit? Presente. Per la verità c’era anche prima, ma ora è di serie. A proposito, nuovo anche il volante multifunzione.

A SCHERMO INTERO Avanti. Un display a sbalzo e in formato maxi tablet? Presente. Quello precedente aveva fatto il suo corso, mentre il nuovo schermo da 8 o 9,2 pollici, a seconda dell’allestimento, non solo è potenziato dal nuovo sistema di infotainment MIB3, ma è anche posizionato più in alto, favorendone la consultazione durante la guida e arginando in buona parte un male incurabile come la distrazione…

VEDI ANCHE



LE SO TUTTE! Avanti: radio digitale? Presente. Apple CarPlay e Android Auto senza fili? Presenti. Comandi vocali naturali? Presenti. Connessione a internet h24? Presente. Cursori a sfioramento per il clima automatico? Che domande: presenti, anche se di serie solo dall’allestimento Style. Personalmente, non avrei protestato per la loro assenza, visto che mi impongono di ''mirarli'' ogni volta con lo sguardo. Ciascuno ha le sue abitudini, di certo fanno bene al design della plancia, che così è più minimal.

ASSISTENTI DI GUIDA

Passiamo agli ADAS? Cruise control adattivo e predittivo: presente. Frenata di emergenza: presente. Mantenimento in corsia: presente. Assistente alle manovre di parcheggio: presente. Pacchetto guida autonoma livello 2 per l’autostrada? Presente, ma a pagamento. IQ Travel Assist il nome del sistema che - per usare un linguaggio da ingegneri - gestisce dinamica longitudinale e trasversale (sterzo, freno, gas) fino a 210 km/h. L’ultima informazione spero non vi serva proprio...

MOTORIZZAZIONI

Verso l’ibrido, i SUV compatti di Volkswagen non mostrano chissà quale entusiasmo e T-Roc - anche post restyling - non fa eccezione. Si va avanti con benzina e diesel, cioè col 1.0 TSI 110, il 1.5 TSI 150, il 2.0 TDI 115 e 150. Cambio manuale a 6 rapporti o automatico DSG doppia frizione a 7 rapporti, trazione anteriore o - sul diesel più potente - anche integrale 4Motion. Una menzione a parte, infine, per T-Roc R e il suo 2 litri turbo da 300 cv, che riceve a sua volta l'aggiornamento di metà carriera (insieme anche a T-Roc Cabriolet).

CONSUMINI Niente elettrificazione ma - se i costi chilometrici raggiungeranno i massimi di sempre - sarà solo colpa dei prezzi alla pompa. Non certo di motorizzazioni mai così pulite e modeste (in proporzione al passato) nel loro fabbisogno energetico. Dopo un centinaio di km al volante della 2.0 TDI 150 registro una media di 5 l/100 km.

DIESEL WAY OF LIFE Senza contare l’impareggiabile piacere di chiamare a raccolta tutti quanti i 340 Nm di coppia quando il contagiri indica 1.750 rotazioni al minuto. Il DSG? Una certezza: non c'è il comando a ''barretta'' come sui modelli del Gruppo di concezione più recente, tuttavia personalmente a me la leva tradizionale non dà alcuna noia. Per non parlare, infine, di un grado di vibrazione e di comfort acustico che rispetto al mondo elettrico (almeno, se pensiamo ai diesel del decennio scorso) non sono poi così distanti.

IN CONCLUSIONE Al giro di boa di metà carriera, T-Roc di prima generazione conserva quel mix di razionalità e buon gusto che ne hanno sin qui decretato il successo internazionale. Grazie al salto di qualità dei contenuti digitali interni, ora non soffre di alcun complesso di inferiorità né nei confronti dei colleghi di marca, né soprattutto verso la concorrenza. E in formato diesel, ha ancora diverse cartucce da sparare.

I PREZZI

Ordini già aperti, prezzi a partire dai 26.600 euro di T-Roc 1.0 TSI in allestimento Life. T-Roc 2.0 TDI 150, come l'esemplare che si è prestato per questa prima presa di contatto - parte da 34.900 euro.

SCHEDA TECNICA

VOLKSWAGEN T-ROC 2.0 TDI 150 DSG

Lunghezza 4.251 mm
Larghezza 1.819 mm
Altezza 1.584 mm
Passo 2.590 mm
Bagagliaio 445-1.290 mm
Motore 4 cil. 1.968 cc turbodiesel Euro 6d
Potenza 150 CV
Coppia 340 Nm a 1.750 giri/min.
Cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti
Trazione anteriore
Velocità max. 205 km/h
Acc. 0-100 km/h 8,6 secondi
Consumi 4,8 l/100 km (combinato WLTP)
Emissioni CO2 128 g/km (combinato WLTP)
Prezzo da 34.900 euro

Pubblicato da Lorenzo Centenari, 19/03/2022
Tags
Gallery
Listino Volkswagen T-Roc
Allestimento CV / Kw Prezzo
T-Roc 1.0 TSI 110 CV Life 110 / 81 26.600 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV Life 150 / 110 29.100 €
T-Roc 1.0 TSI 110 CV Style 110 / 81 29.100 €
T-Roc 1.0 TSI 110 CV R-Line 110 / 81 29.300 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 115 CV Life 115 / 86 30.600 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV Life DSG 150 / 110 31.100 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV Style 150 / 110 31.600 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV R-Line 150 / 110 31.800 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 115 CV Style 115 / 86 33.100 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 115 CV R-Line 115 / 86 33.300 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV Style DSG 150 / 110 33.600 €
T-Roc 1.5 TSI ACT 150 CV R-Line DSG 150 / 110 33.800 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 150 CV Life DSG 150 / 110 34.900 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 150 CV Style DSG 150 / 110 37.400 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 150 CV R-Line DSG 150 / 110 37.600 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 150 CV Style 4Motion DSG 150 / 110 39.300 €
T-Roc 2.0 TDI SCR 150 CV R-Line 4Motion DSG 150 / 110 39.500 €
T-Roc R 2.0 TDI 300 CV 4Motion DSG 300 / 220 48.700 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Volkswagen T-Roc visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Volkswagen T-Roc
Vedi anche
Logo MotorBox