Autore:
Luca Cereda

ZIE D’AMERICA Sportiva sì, cattiva nì. Al Salone di Detroit, al via il 13 gennaio, Dodge presenterà la nuova Dart GT, versione più sportiveggiante della compatta americana equipaggiata con il 2.4 MultiAir da 184 cavalli, abbinato di serie a un cambio manuale a 6 marce o, eventualmente, a un automatico a sei rapporti.

IRRIGIDITA Le sue velleità corsaiole, tuttavia, sono relative. Sostanzialmente si limitano, rispetto alla Dart vulgaris, a un vestito un po’ più spinto – fatto di cerchi da 18’’, griglia brunita, fari incorniciati, scarico sdoppiato, fanaleria posteriore a LED, sedili in pelle Nappa traforata con cuciture rossonere – e un tuning ad hoc delle sospensioni più rigido rispetto a quello standard. In aggiunta, la Dodge Dart GT annovera di serie qualche plus come il volante riscaldato, lo schermo touch da 8,4 pollici a governare il sistema di infotainment, telecamera di parcheggio e una strumentazione che può contare su un display TFT a 7 pollici.  

CERCASI CICCIA La vera Dart pepata, però, deve ancora venire. Si vocifera a riguardo di una versione firmata R/T già nei piani della Casa, che potrebbe debuttare più avanti come model year 2014. Siamo solo all’antipasto?


TAGS: dodge dart gt Salone di Detroit 2013: tutte le big