Autore:
Emanuele Colombo

IO PAGO DA SOLA È la prima volta che succede: grazie alla collaborazione fra Groupe PSA e l'operatore autostradale Vinci Autoroutes, una Citroën C4 Picasso è diventala la prima auto a guida autonoma ha superato una barriera di pedaggio, pagando da sola in condizioni di traffico reale. Teatro dell'esperimento il casello di Saint-Arnoult-en-Yvelines, il più grande d’Europa. Il tutto è stato reso possibile da un sistema che ha messo in comunicazione il veicolo e l’infrastruttura.

GUIDATA DA LONTANO Per il sistema di guida autonoma le difficoltà erano tante: gestire il traffico disordinato degli altri veicoli, per esempio, e orientarsi fino a manovrare correttamente nella corsia di pedaggio – larga 3 metri – senza poter contare sulla segnaletica orizzontale. Senza contare i potenziali imprevisti che il sistema avrebbe potuto incontrare. Per riuscire nell'impresa, un sistema di guida è stato posizionato 500 metri prima della barriera: per indirizzare la Citroen a guida autonoma alla corsia attrezzata per riceverla e, in uscita, per accompagnarla fino all'inizio della segnaletica orizzontale.

CASELLO ATTREZZATO 300 metri prima del casello, un'antenna trasmette via radio al veicolo l'autorizzazione al passaggio, per confermare l'apertura della barriera. Al momento sono tre le corsie della barriera di Saint-Arnoult attrezzate per il passaggio dei veicoli a guida autonoma: sono dotate di un sistema di monitoraggio per verificare che la via sia disponibile e che ci siano le condizioni per percorrerla in sicurezza. Immancabile, sulla C4 Picasso Autonome, un sistema per il pagamento automatico del pedaggio. Una sorta di Telepass.

L'AUTO CONNESSA ALLE INFRASTRUTTURE “Il superamento di una barriera di pedaggio in modo autonomo è una tappa importante nelle attività sulla guida autonoma di livello 4 in autostrada (cioè con il coinvolgimento del guidatore umano solo in rarissime circostanze, n.d.r.)”, ha detto Carla Gohin, direttrice dell’Innovazione di Groupe PSA. “Questa sperimentazione illustra il potenziale offerto dalla comunicazione in tempo reale tra il veicolo e l’infrastruttura stradale”.

I PROSSIMI PASSI La collaborazione tra Groupe PSA e VINCI Autoroutes proseguirà per valutare l’utilità della comunicazione con l’infrastruttura per informare in anticipo il veicolo a guida autonoma sulle zone con presenza di lavori, o per facilitare la guida in un’area di sosta. I lavori procedono per sviluppare un sistema safe stop, per guidare automaticamente il veicolo in un’area di parcheggio, e la qualificazione dei tipi di circolazione favorevoli alla guida autonoma, per permettere al veicolo autonomo di gestire eventi come rallentamenti o incidenti.


TAGS: guida autonoma auto connessa groupe psa vinci autoroute barriera di pedaggio casello autostradale cirtoen c4 picasso c4 picasso autonome guida autonoma livello 4 comunicazione auto infrastrutture