Bosch presenta frenata e sterzo ridondanti per le auto a guida autonoma
Detroit 2018

Bosch: freni e sterzo ridondanti per la guida autonoma


Avatar di Emanuele Colombo , il 16/01/18

3 anni fa - Bosch presenta frenata e sterzo ridondanti per auto a guida autonoma

Al salone di Detroit NAIAS 2018 Bosch presenta i suoi sistemi di frenata e sterzo ridondanti per le auto a guida autonoma

Benvenuto nello Speciale SALONE DI DETROIT 2018, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI DETROIT 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DOPPI COMANDI Per garantire la sicurezza delle auto a guida autonoma, come già lo è da anni in campo aeronautico, la parola d'ordine è ridondanza: ossia la strategia di duplicare o anche triplicare comandi e sistemi di controllo per le funzionalità critiche. Nel caso della guida autonoma, Bosch al salone di Detroit 2018 presenta le sue soluzioni di frenata e sterzo ridondanti per supportare tutti i livelli di automazione presenti e futuri.

QUESTIONE DI FIDUCIA "L'importanza della ridondanza per la guida autonoma va ben oltre la sua semplice funzione tecnologica. Sarà essa a conquistare la fiducia dei consumatori, i quali comprenderanno che questi sistemi sono concepiti con elevati livelli di complessità per gestire un'ampia gamma di situazioni", dice Mike Mansuetti, presidente di Bosch in Nord America.

VEDI ANCHE



IL PROBLEMA DELLA CONTINUITÀ I veicoli a guida autonoma di livello 3, pur essendo già presenti sul mercato, inizieranno davvero a espandersi nel mercato all'inizio del 2018, prevede Bosch. Per questi veicoli, che in caso di emergenza si affidano ancora alla prontezza di intervento di un guidatore in carne e ossa, le soluzioni ridondanti garantiscono la continuità di tutte le funzioni durante il tempo di reazione del conducente umano, “persino nel raro caso di un guasto nel sistema”.

IBOOSTER ED ESP Per le auto a guida autonoma di livello 4 e 5, la ridondanza diverrà ancora più importante in quanto il conducente sarà sempre meno coinvolto, fino a risultare del tutto interdetto ai comandi. La soluzione di Bosch per il sistema di frenata in caso di guasto del sistema è la combinazione del suo servofreno elettromeccanico iBooster (che rimpiazza un servofreno tradizionale a depressione) e del controllo elettronico della stabilità: ciascuno capace di provvedere all'arresto del veicolo indipendentemente dalla piena operatività dell'altro.

RIDONDANTE ANCHE LO STERZO Per quanto riguarda lo sterzo ridondante Bosch ha presentato al NAIAS 2018 il suo Servosterzo Elettrico (EPS) con funzione di operatività in avaria, che consente un arresto sicuro del veicolo nel raro caso di un singolo guasto. Bosch già oggi produce la maggior parte dei componenti chiave dei veicoli attuali, inclusi sensori radar, video e ultrasonici, sistemi di assistenza alla frenata, unità di servosterzo elettrico, strumentazione per display e soluzioni di connettività all'interno e all'esterno del mezzo. Più di 3.000 dei suoi ingegneri lavorano alla guida autonoma, che sempre più possiamo dare per certa guardando al futuro dell'auto. Che vi piaccia o no.


Pubblicato da Emanuele Colombo, 16/01/2018
Gallery
salone di detroit 2018
Logo MotorBox