Tecnologie

Bosch: il nuovo freno a disco iDisc riduce il particolato del 90%


Avatar Redazionale , il 22/11/17

4 anni fa - Già in produzione, assicura anche spazi d'arresto simili ai freni carboceramci

Il segreto di iDisc sta nel rivestimento in carburo di tungsteno che viene applicato su un tradizionale freno a disco in ghisa

FRENO A DISCO 2.0 Gli angeli custodi hanno molteplici volti. Il freno a disco è uno di questi: perfettamente tondo, ha le dimensioni di un piatto e lo spessore di un pollice. Molto prima dell'introduzione di ABS, ESP, airbag, e di altre funzioni, i freni a disco hanno contribuito a rendere più sicura la guida e a ridurre notevolmente lo spazio di frenata prevenendo numerosi incidenti. Oggi però i freni a disco sono tornati alla ribalta per un altro motivo: le polveri sottili

DIAMO I NUMERI In pochi sanno che l'inquinamento da particolato legato al traffico stradale è causato in gran parte non dalla combustione del carburante, ma dall'usura della strada, degli pneumatici e anche e soprattutto dai freni. Ecco perché la riduzione significativa della polvere generata dai freni è essenziale per migliorare la qualità dell'aria, soprattutto nelle città e noi a Milano ne sappiamo qualcosa. 

VEDI ANCHE



I VANTAGGI Per questo motivo Bosch ha creato iDisc il nuovo freno a disco che genera fino al 90% in meno di polvere rispetto a un disco tradizionale. Come? Grazie al rivestimento in carburo di tungsteno realizzato su un tradizionale freno a disco in ghisa. E i prezzi? Bosch dice che l'iDisc costa all'incirca tre volte di più di un freno a disco normale in ghisa, e tre volte meno costoso di un freno a disco in ceramica. Ma il prezzo è destinato a scendere progressivamente, di pari passo con l'aumento dei volumi di produzione

QUANDO? E, a proposito di produzione, l'iDisc è già disponibile ad equipaggiare le migliori Case automobilistiche. Oltre a una riduzione drastica della polvere dei freni, il nuovo rivestimento in carburo assicura anche una maggiore sicurezza. Le prestazioni di frenata sono simili a quelle dei freni ceramici, soprattutto a livello di "fading". In più L'adozione di iDisc comporta innumerevoli vantaggi anche per i cultori dei cerchi. Il rivestimento lucido in carburo è resistente all'usura ed esente da corrosione.  

 

Pubblicato da Marco Rocca, 22/11/2017
Vedi anche
Logo MotorBox