Autore:
Emanuele Colombo

L'ABS SULLA E-BIKE Lanciato a tutta velocità metto le ruote su un tratto di strada coperto di ghiaia e tiro la leva del freno anteriore con tutta la forza che ho: l'ABS interviene, impedendo la perdita di aderenza e una sicura caduta. Normale amministrazione se fossi in sella a una moto, ma qui sono su una bicicletta a pedalata assistita: la Bosch eBike ABS. Per adesso si tratta di un modello sperimentale, che a settembre 2017 verrà sottoposto in piccole flotte a una serie di test su strada, ma in autunno 2018 troveremo nei negozi la Bosch eBike ABS definitiva e allora...

CHE COSA SUCCEDE Allora cosa? L'ABS, lo sappiamo, ha reso auto e moto molto più sicure e non è difficile immaginare che possa fare lo stesso anche sulle bici, anzi, sulle e-bike. La distinzione è importante, perché il sistema antibloccaggio ha bisogno di elettricità per funzionare. E per quello che abbiamo potuto vedere funziona pure bene. Quando entra in azione fa avvertire un ticchettio, proprio come sulle auto e le moto, ma molto più acuto. Alla leva si avverte una leggera vibrazione ad alta frequenza: molto meno evidente del tremolio dei pedali o delle leve dei normali mezzi a motore. Una spia luminosa segnala l'intervento del sistema, ma essendo fissata al manubrio è fuori dal campo visivo del ciclista e non è facile da notare mentre si è impegnati in una manovra di emergenza.

COSA FA E COSA NON FA Per ora l'ABS della Bosch eBike agisce sul solo freno anteriore e a ruote dritte, mentre per un Cornering ABS sulla falsariga di quello delle motociclette ci sarà da aspettare. Infatti l'attuale sistema ha un sensore di velocità per ciascuna ruota, ma nessun accelerometro per valutare l'inclinazione. La sua efficacia, tuttavia, è già molto convincente e da quello che abbiamo visto può già fare una differenza significativa in termini di sicurezza. Già presente è la funzione che limita la potenza frenante applicata al freno anteriore non solo per impedire il bloccaggio della ruota, ma anche per prevenire il capottamento: funziona confrontando la velocità di rotazione delle due ruote.

QUANTO COSTERÀ Il sistema ABS, abbiamo verificato, funziona anche sull'asfalto asciutto e secondo uno studio dalla Accident Research Division di Bosch potrebbe ridurre del 25 per cento gli incidenti che vedono coinvolte le bici elettriche. Quanto costerà? Si parla di circa 500 euro, che andranno ad aggiungersi al prezzo di una e-bike top di gamma (da sola vale tra 2.500 e 3.000 euro). Per il momento non è prevista la possibilità di aggiungere l'ABS alle e-bike già in vendita – il cosiddetto retrofit – ma se la cosa avrà successo certamente Bosch potrebbe esplorare anche questa possibilità.


TAGS: emissioni zero bici elettrica sperimentazione sicurezza stradale pedalata assistita assistenza alla guida smart mobility bosch mobility experience bosch ebike abs bici con abs freni bici impianto antibloccaggio dispositivi di sicurezza dispositivi adas