Nuova BMW i8 Roadster e BMW i8 Coupé 2018, più potenza e più autonomia
Novità auto

Nuova BMW i8 Roadster e Coupé 2018: più potenza e autonomia


Avatar di Lorenzo Centenari , il 30/11/17

3 anni fa - La seconda generazione di BMW i8 adotta un motore elettrico da 143 cv

La seconda edizione di BMW i8 adotta un motore elettrico da 143 cv. 53 km di autonomia a zero emissioni la Roadster, 55 km la Coupé

Benvenuto nello Speciale SALONE DI DETROIT 2018, composto da 20 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI DETROIT 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PLUG-IN ROADSTER Più potenza, più autonomia, più tecnologia. La nuova BMW i8 Coupé e Roadster 2018 merita un "più" su tutta la linea. Presentata oggi al Salone di Los Angeles, come previsto la sportiva ibrida plug-in di BMW non solo acquista soluzioni tecniche ancor più innovative rispetto alla prima generazione, per un incremento significativo sia in termini di cavalleria (374 cv la potenza di sistema), sia di autonomia in modalità elettrica (fino a 55 km). Ora, il capolavoro eco-sportivo di Monaco di Baviera si sdoppia anche nell'affascinante carrozzeria aperta. Nuova BMW i8 Coupé e Nuova BMW i8 Roadster saranno ordinabili a breve e arriveranno sul mercato a maggio 2018

ELETTRO-SOFT-TOP Tra BMW i8 Roadster e BMW i8 Coupé 2018, ad attirare l'attenzione maggiore è indubbiamente la prima, una novità assoluta. Mentre BMW i8 Coupé 2018 conserva l'architettura 2+2 della versione precedente, BMW i8 Roadster 2018 è una sportiva a due posti secchi, con portiere ad ali di gabbiano prive di cornice (come la Coupé) e tettuccio in tela elettroattuato azionabile anche in movimento, fino alla velocità di 50 km/h. Oltre che dal meccanismo di apertura e chiusura che richiede appena 15 secondi.

VEDI ANCHE



GEMELLE DIVERSE Il soft top di BMW i8 Roadster si apre e si chiude nel massimo silenzio alla semplice pressione di un bottone, inoltre si ripiega in forma perpendicolare e non sottrae così spazio al vano bagagli: dietro i passeggeri anteriori resta uno spazio di 100 litri di carico. L'ampio ricorso alla fibra di carbonio ha poi permesso di contenere l'incremento di peso rispetto alla sorella a tetto rigido in soli 60 kg. A distinguere esteticamente la BMW i8 Roadster è anche il badge specifico sul montante posteriore. Per tutto il resto, o quasi, a tetto chiuso la Roadster è identica alla Coupé. Ha solo il...cuoio capelluto un po' più morbido.

MOTORI A TUTTA Detto dei nuovi cerchi da 20" a doppie razze opzionali, ciascuno più leggero di circa 1 kg rispetto al modello precedente, l'upgrade è soprattutto sottopelle, visto che BMW i8 Roadster e Coupé impiegano ora all'asse anteriore un motore elettrico da 143 cv, alimentato da un pacco batterie agli ioni di ltio dalla capacità di 11,6 kWh (prima era di 7,1 kWh). Risultato, la BMW i8 può adesso marciare in modalità full electric fino a 105 km/h (anziché i precedenti 70 km/h), che crescono a quota 120 km/h premendo lo speciale pulsante eDrive. Di pari passo, aumenta il grado di autonomia a zero emissioni: 53 km di percorrenza la BMW i8 Roadster, 55 km la BMW i8 Coupé.

CHE CONSUMI Immutato invece il 3 cilindri turbo benzina da 1,5 litri (associato all'asse posteriore) che completa il modulo ibrido plug-in di BMW i8 Coupé e Roadster 2018. Sempre 231 cv di potenza, ma con significativi miglioramenti sotto il profilo acustico oltre che in tema di emissioni. L'output di sistema raggiunge ora l'indice di 374 cv, la velocità massima arriva a 250 km/h e l'accelerazione 0-100 km/h si risolve in 4,4 secondi (4,6 secondi la Roadster). Nel ciclo combinato, i consumi e il grado di emissioni di CO2 scendono rispettivamente a 2,1 l/100 km e 46 gkm (i8 Roadster) e a 1,9 l/100 km e 42 g/km (i8 Coupé).

EQUIPAGGIAMENTO Sia BMW i8 Coupé che BMW i8 Roadster sono infine equipaggiate di serie di ammortizzatori dalla taratura sportiva, inoltre di Dynamic Stability Control e Dynamic Damper Control. A bordo, sono standard Display Key, sistema di navigazione Professional e assistenza alle manovre da fermo completa di Surround View. Optional invece Head-up Display, proiettori con tecnologia Laser e avvisatore acustico per i pedoni. 


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 30/11/2017
Gallery
salone di detroit 2018
Logo MotorBox