Autore:
Marco Rocca

GIU' IL CAPPELLO La sportiva ibrida tedesca si toglie il cappello. Dopo la coupé è la volta della BMW i8 Roadester, il terzo modello della famiglia "i". Frenate l'entusiasmo perché per il momento la Casa di Monaco ha messo in rete un breve video e non ha lasciato informazioni. 

SCOCCA LEGGERA I tecnici hanno utilizzato la soluzione del tettuccio asportabile, facile e veloce per gustarsi la guida en plein air. La scocca in plastica rinforzata con carbonio (CFRP) non dovrebbe aver avuto bisogno di ulteriori rinforzi per garantire la giusta capacità torsionale sotto sforzo. Quello che cambia è che la BMW i8 Roadster perde i due piccoli sedili posteriori

STESSA POTENZA Quanto alla meccanica è molto probabile che tra le ruote posteriori ci sia il noto 3 cilindri 1.500 TwinPower Turbo a iniezione diretta di benzina con 231 cavalli e 320 Nm a 3.700 giri. Tra i due, infilato nel tunnel centrale come una spina dorsale c'è un pacco batterie Li-Ion da 7,1 kWh che consente una guida solo elettrica fino a 37 chilometri di autonomia con una velocità massima di 120 km/h. E così il peso mantiene il classico rapporto BMW 50/50 sui due assi.Tra le ruote anteriori trova posto un motore elettrico sincrono grande come il cestello di una lavatrice industriale capace di 96kW (131cv) e 250Nm. Voci di corridoio non escludono, però, aggiornamenti al powertrain con potenza e autonomia maggiori. Staremo a vedere. 

 

 

 


TAGS: bmw bmw i8 bmw i8 roadster