Autore:
Giulio Scrinzi

DAVIES IMMENSO All'inizio la sua partecipazione al round a stelle e strisce era in forse per le sue precarie condizioni fisiche dopo il crash di Misano, ma il via libera dei medici deve avergli dato la forza di reagire in modo da dare prova di tutto il suo talento. Così è stato e Chaz Davies, infatti, è stato capace già nel primo turno di libere sul circuito di Laguna Seca di imporsi in cima alla classifica dei tempi, firmando un sensazionale 1'23''425 che è diventato, a fine giornata, il miglior crono in assoluto del venerdì.

REA A UN SOFFIO Ci ha provato fino all'ultimo a contrastare la sua incredibile supremazia, ma alla fine anche Jonathan Rea ha dovuto sventolare bandiera bianca: il suo 1'23''436, miglior tempo delle FP2, non è stato sufficiente per conquistare la prima posizione del venerdì, e così stavolta Johnnny si è dovuto accontentare del secondo posto a soli 11 millesimi dal gallese della Ducati.

MELANDRI SI AVVICINA Ottima prestazione anche per Marco Melandri, unico altro pilota capace di scendere sotto l'1'24'' e autore del terzo miglior tempo di giornata a soli 353 millesimi dalla vetta. A seguire troviamo l'Aprilia di Eugene Laverty, che è stato capace di sopravanzare la seconda Kawasaki di Tom Sykes, miglioratosi dalla sesta alla quinta posizione nel corso dei due turni di prove libere di giornata.

COMPLETANO LA TOP TEN Passo in avanti anche per la Ducati privata di Xavi Forès, risalito fino al sesto posto e in grado di precedere l'ottima MV Agusta di Leon Camier, settimo. Ottava la prima delle Yamaha di Alex Lowes, davanti alla BMW di Jordi Torres e alla ZX-10RR privata del nostro Alex De Angelis. Deludono Michael Van der Mark, solo 13esimo, e Lorenzo Savadori, 16esimo, mentre la prima delle Honda, che qua gareggeranno in nome di Nicky Hayden, è quella di Stefan Bradl autore del 14esimo tempo.

CLASSIFICA DI GIORNATA 1) Chaz Davies (Ducati), 1'23''425; 2) Jonathan Rea (Kawasaki), +0.011; 3) Marco Melandri (Ducati), +0.353; 4) Eugene Laverty (Aprilia), +0.673; 5) Tom Sykes (Kawasaki), +0.817; 6) Xavi Forès (Ducati), +0.828; 7) Leon Camier (MV Agusta), +0.858; 8) Alex Lowes (Yamaha), +0.905; 9) Jordi Torres (BMW), +0.963; 10) Alex De Angelis (Kawasaki), +1.201; 11) Leandro Mercado (Aprilia), +1.245; 12) Raffaele De Rosa (BMW), +1.288; 13) Michael Van der Mark (Yamaha), +1.330; 14) Stefan Bradl (Honda), +1.503; 15) Roman Ramos (Kawasaki), +1.854; 16) Lorenzo Savadori (Aprilia), +1.996; 17) Jake Gagne (Honda), +2.193; 18) Ayrton Badovini (Kawasaki), +2.410; 19) Randy Krummenacher (Kawasaki), +2.584; 20) Jakub Smrz (Yamaha), +3.023; 21) Ondrej Jezek (Kawasaki), +3.411.


TAGS: superbike sbk marco melandri chaz davies jonathan rea tom sykes superbike 2017 sbk 2017 superbike laguna seca 2017 sbk laguna seca 2017