SBK Francia 2017: Jonathan Rea prenota pole position e Titolo Mondiale, ma Sykes è pronto a guastargli la festa
SBK 2017

SBK Francia 2017: Jonathan Rea prenota pole position e Titolo Mondiale, ma Sykes è pronto a guastargli la festa


Avatar Redazionale , il 29/09/17

4 anni fa - Il Cannibale della Kawasaki ha ottenuto il miglior tempo del venerdì in 1'37''489

Anche a Magny-Cours Rea ha conquistato la vetta della classifica già nel venerdì di libere. Sykes? A 13 giorni dall'incidente ha ottenuto il decimo tempo

Benvenuto nello Speciale SUPERBIKE FRANCIA 2017, composto da 6 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SUPERBIKE FRANCIA 2017 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FINE DEI GIOCHI? Ormai siamo arrivati alla sentenza finale: sul circuito di Magny-Cours Jonathan Rea potrebbe già archiviare la pratica del Terzo Mondiale, e se guardiamo il suo ruolino di marcia del venerdì possiamo scommettere che entro domenica salirà sul gradino più alto del podio con la corona d'alloro di Campione del Mondo 2017. Anche in Francia il Cannibale della Kawasaki è partito subito in sesta piena, centrando la prima posizione in entrambi i turni di libere e chiudendo il venerdì con il miglior tempo di 1'37''489.

RACCHIUSI IN TRE DECIMI Un crono impressionante, soprattutto per il fatto che il suo diretto inseguitore, Michael Van der Mark, ha dovuto pagare fin da subito un distacco di quasi mezzo secondo. Johnny sta facendo un altro sport rispetto al resto della concorrenza, che dalla seconda piazza fino al termine della top ten è racchiusa nell'arco di tre decimi: se non ci fosse Rea là davanti, la bagarre nel Mondiale Superbike sarebbe assicurata.

VEDI ANCHE



UN BARLUME DI SPERANZA? Con l'olandese della Yamaha capace di conquistare la migliore prestazione in prova per la Casa dei Tre Diapason, in terza e quarta posizione troviamo le due Ducati ufficiali di Marco Melandri (+0.477) e di Chaz Davies (+0.491), seguite da un terzetto di moto italiane composto dall'Aprilia del nostro Lorenzo Savadori (+0.527), dalla Panigale del team Barni affidata a Xavi Forès (+0.542) e dalla MV Agusta di Leon Camier (+0.543), unico pilota che non è stato capace di migliorare quello che era il secondo tempo firmato durante il turno mattutino. Per il team ufficiale di Borgo Panigale la pista francese è sempre stata particolarmente favorevole, per cui la speranza dei due ducatisti è quella di riuscire a far fruttare il potenziale del loro bicilindrico nel tentativo di guastare la festa alla prima guida del KRT.

NON È ANCORA FINITA! Questo sarà lo stesso piano architettato dal convalescente Tom Sykes, che nello scorso appuntamento di Portimao è rimasto vittima di uno spaventoso incidente nel quale si è fratturato mignolo, anulare e polso della mano sinistra. Due settimane fa Mr Superpole si è sottoposto a un intervento chirurgico in quel di Barcellona e oggi, tra lo stupore generale, ha ottenuto il via libera dei medici ed è salito sulla sua ZX-10RR nel tentativo di tenere aperta quella minuscola chance per mettere il bastone tra le ruote al suo compagno di squadra. Alla fine della giornata Tom ha ottenuto solamente il decimo tempo, ma ciò è bastato per far capire a tutti che la sua intenzione per questo weekend non è quella di rimanere a guardare... ma piuttosto di lottare con le unghie e con i denti.

CLASSIFICA DI GIORNATA 1) Jonathan REA (Kawasaki), 1'37''489; 2) Michael VAN DER MARK (Yamaha), +0.439; 3) Marco MELANDRI (Ducati), +0.477; 4) Chaz DAVIES (Ducati), +0.491; 5) Lorenzo SAVADORI (Aprilia), +0.527; 6) Xavi FORES (Ducati), +0.542; 7) Leon CAMIER (MV Agusta), +0.543; 8) Alex LOWES (Yamaha), +0.644; 9) Eugene LAVERTY (Aprilia), +0.663; 10) Tom SYKES (Kawasaki), +0.728; 11) Leandro MERCADO (Aprilia), +1.172; 12) Jordi TORRES (BMW), +1.213; 13) Raffaele DE ROSA (BMW), +1.716; 14) Roman RAMOS (Kawasaki), +1.865; 15) Davide GIUGLIANO (Honda), +2.209; 16) Ayrton BADOVINI (Kawasaki), +2.244; 17) Anthony WEST (Kawasaki), +2.281; 18) Riccardo RUSSO (Kawasaki), +2.561; 19) Alessandro ANDREOZZI (Yamaha), +2.748; 20) Ondrej JEZEK (Kawasaki), +3.033; 21) Jake GAGNE (Honda), +3.294; 22) Matthieu LUSSIANA (BMW), +3.592.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 29/09/2017
Gallery
superbike francia 2017
Logo MotorBox