GP Gran Bretagna 2021, le pagelle di Silverstone
MotoGP 2021

MotoGP Gran Bretagna 2021, le pagelle di Silverstone


Avatar di Simone Valtieri , il 29/08/21

3 settimane fa - Le pagelle di MotorBox dopo il MotoGP di Gran Bretagna 2021 a Silverstone

Le pagelle di MotorBox dopo il MotoGP di Gran Bretagna 2021 a Silverstone: implacabile Quartararo, bravi Rins, Miller e gli Espargarò, male Mir, Bagnaia, Rossi e Marquez
Benvenuto nello Speciale BRITISHMOTOGP 2021, composto da 9 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BRITISHMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PAGELLE DI SILVERSTONE Il Gran Premio della Gran Bretagna vede un protagonista assoluto e tanti comprimari: Fabio Quartararo fa la gara perfetta, domina sulla pista di Silverstone e mette un'ipoteca sul titolo mondiale. Ottime prestazioni per i fratelli Espargarò e per un ritrovato Alex Rins. L'unica Ducati a salvarsi è quella di Jack Miller, mentre vanno incontro a una domenica no Mir, Bagnaia e Rossi. Marquez cade subito e rovina la gara di Martin, tutti i nostri voti li trovate qui sotto: buona lettura!

MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Fabio Quartararo (Yamaha) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Fabio Quartararo (Yamaha)

FABIO QUARTARARO - VOTO 10 Semplicemente, il più forte. Questa stagione non ce n'è per nessuno: veloce, costante e quando sbaglia ci mette quasi sempre una pezza. Non è ovviamente il caso di Silverstone, dove è perfetto e una volta presa la testa della corsa non la molla più fino al traguardo, issandosi su un'altra categoria. Il suo primo titolo mondiale è prenotato, con ben 65 punti di margine sul primo inseguitore, il campione in carica Joan Mir. Bravò!

ALEX RINS - VOTO 9 Finalmente il vero Rins! Il pilota spagnolo, sulla pista dove due anni fa trionfò beffando Marc Marquez di appena 13 millesimi, torna protagonista e nonostante un sabato complicato, scatta bene dalla 10° posizione e salta come birilli tutti gli avversari tranne uno. Il secondo posto, tenuto con i denti nel finale, è un premio alla tenacia per il ritrovato pilota della Suzuki, che oggi surclassa il compagno di squadra e iridato in carica Mir.

MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Aleix Espargarò (Aprilia), Alex Rins (Suzuki) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Aleix Espargarò (Aprilia), Alex Rins (Suzuki)

ALEIX ESPARGARÒ - VOTO 9 Una gara con il coltello tra i denti quella del veterano spagnolo che con una prestazione maiuscola, rintuzza gli attacchi di Miller nel giro finale e mette la sua Aprilia sul podio, il primo podio per la casa italiana in MotoGP. All'inizio Aleix prova persino a vincere, attaccando il fratello, poi però si mette lì nel gruppo inseguitore e riesce a fare la storia di Noale con un contro-sorpasso e una difesa da antologia sulla potentissima Ducati. Un podio stra-meritato.

JACK MILLER - VOTO 8 Guardando al posizionamento delle Ducati oggi, quello che ha fatto Jack è da sottolineare in rosso. L'australiano è rimasto sempre nelle prime posizioni e nel finale ha anche sfiorato il podio, arrendendosi solo al coriaceo Aleix Espargarò. La Ducati più vicina, quella di Zarco, è arrivata a 12'' da lui: diamo a Jack quel che è di Jack.

MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Jack Miller (Ducati) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Jack Miller (Ducati)

POL ESPARGARÒ - VOTO 7,5 Nelle fasi iniziali della gara il podio sembrava a portata di mano, non fosse altro perché aveva preso il comando della gara al via, mantenendolo per una manciata di giri. Poi però, come tutte le Honda in pista, è calato nel finale, ma è stato bravo a restare nella top 5 e non farsi riprendere dalle arrembanti KTM. Un risultato che gli dà fiducia per il prosieguo del mondiale, soprattutto una Pole Position che sancisce la sua vittoria in Gran Bretagna nella lotta interna con Marc Marquez.

BRAD BINDER - VOTO 7 Dopo la vittoria in Austria, un bel sesto posto su una pista che è stata nemica delle KTM per tutti e tre i giorni del weekend. Bravo a emergere nel finale, quando le prestazioni di tutte le moto di Mattinghofen hanno mostrato di saper gestire al meglio le gomme. E sesta è anche la sua posizione nel mondiale, un risultato niente male in un parco partenti iridato così competitivo e ben nutrito di campioni.

VEDI ANCHE



MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Pol Espargarò (Honda) e Joan Mir (Suzuki) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Pol Espargarò (Honda) e Joan Mir (Suzuki)

JOAN MIR - VOTO 5 Ci prova fino alla fine, ma oggi non ha il passo del compagno, che nei primissimi giri lo stacca e lo lascia in balìa degli altri. Via via che passano i giri perde posizioni e punti a grappoli in classifica rispetto a Quartararo, distante ora addirittura 65 lunghezze: il sogno di ripetere il sorprendente titolo 2021 si sta allontanando anche per lui, che resta ciò nonostante, il più diretto inseguitore del francese della Yamaha.

DANILO PETRUCCI - VOTO 6 Oggi Danilo è il migliore degli italiani, decimo con una KTM che è migliorata giro dopo giro. Il pilota ternano non ha trovato un sedile in MotoGP o Superbike per la prossima stagione, quando si cimenterà probabilmente nei raid con vista Dakar, ma ha ancora delle cartucce da sparare, e qui a Silverstone ottiene un risultato soddisfacente.

MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Francesco Bagnaia (Ducati) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Francesco Bagnaia (Ducati)

FRANCESCO BAGNAIA - VOTO 4 La generosità c'è sempre, e lui lotta come un leone nei giri iniziali, ma oggi non ce n'è. Giro dopo giro la posizione cala e la prestazione crolla, non per causa del pilota, ma di una scelta di gomme che non ha pagato. L'ottimismo di ieri è evaporato curva dopo curva, così come le speranze di riaprire la lotta all'iride. Ora Pecco è quarto, ma non deve scoraggiarsi perché davanti ci sono tante gare e tante piste sulle quali può far bene a partire da Aragon e, soprattutto, da Misano, dove già fu secondo nel 2019.

VALENTINO ROSSI - VOTO 4 Bravo per tutto il weekend, con tempi e posizioni ai quali quasi non era più abituato. Purtroppo, domenica, l'incantesimo si è sciolto e lui ha iniziato presto a perdere posizioni non sentendo più fiducia nel posteriore della sua Yamaha. Alla fine è solo 18°, e l'unico che gli arriva dietro è il suo compagno occasionale Jake Dixon. Peccato perché la prestazione qui c'era, speriamo di ritrovare Valentino competitivo in Aragona e, soprattutto, a casa sua a Misano, dove avrà due occasioni a distanza di un mesetto, per salutare i suoi tifosi e per riscattare gli ultimi complicatissimi mesi.

MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Marc Marquez (Honda) e Jorge Martin (Ducati) MotoGP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Marc Marquez (Honda) e Jorge Martin (Ducati)

MARC MARQUEZ - VOTO 3 Viene provocato da Jorge Martin, che lo passa senza chiedere permesso, e poche curve dopo gliela rende con un po' troppa veemenza. Risultato? Un contatto di cui, da campione qual è, si prende tutta la responsabilità a fine gara. Solo per questo il suo voto è 3 e non 2, visto che un buon weekend buttato nella spazzatura resta la conseguenza primaria del suo ingresso scellerato sul giovane erede.

GLI ALTRI IN BREVE

JORGE MARTIN - VOTO S.V. Potremmo scherzare sul fatto che se la sia un po' cercata, avendo stuzzicato Marquez nelle prime curve, ma la verità è che non ha colpe nell'incidente con il connazionale.

IKER LECUONA - VOTO 7 La seconda top ten consecutiva per il pilota spagnolo, che dalle retrovie riesce a recuperare al traino di Binder e a collezionare scalpi eccellenti come quelli di Rossi, Bagnaia e Mir. Voto sette, come il suo piazzamento finale.

ALEX MARQUEZ - VOTO 6,5 Gara costante per Alex che dopo aver passato Rossi nei primi giri, riprende anche Mir, senza riuscire però a difendersi dai rimontanti Binder e Lecuona. L'ottavo posto va comunque bene, meglio aveva fatto solo in Francia quest'anno.

JOHANN ZARCO - VOTO 5,5 Weekend opaco per il transalpino della Ducati, che con l'11° posto in gara non fa nulla di speciale. L'unica consolazione, il terzo posto nella classifica iridata, di un punto ai danni di Bagnaia, oggi peggio di lui.

ENEA BASTIANINI - VOTO 6 La cosa migliore l'ha fatta in qualifica, quando ha sfiorato l'accesso alla Q2. In gara ha fatto il suo e con la vecchia Ducati il 12° posto è quasi un buon risultato.

TAKAAKI NAKAGAMI - VOTO 5 Su una pista Honda è il peggiore della casa nipponica, nei primi giri va anche discretamente, poi perde contatto dal compagno e finisce 13°, passato anche dalla Ducati '19 di Bastianini.

LUCA MARINI - VOTO 5,5 Raffrontiamo la sua gara con quella del compagno, che riesce a fare meglio di tre posizioni e 5 secondi. Il punticino consola ma fino a un certo punto.

MIGUEL OLIVEIRA - VOTO 4 Mai a posto per tutto il weekend, alla fine non prende neanche un punticino, quando il suo compagno di team ottiene un bel sesto posto. Ad Aragon per ripartire.

CAL CRUTCHLOW - VOTO 5,5 Okay che è un test rider e che cambia moto una domenica sì e l'altra pure, ma Silverstone è la sua pista e alla vigilia aveva annunciato di voler far meglio che 17°. Finisce comunque davanti a Rossi.

JAKE DIXON - VOTO 6 Sufficienza d'ufficio per un pilota pescato dalla Moto2 in piena emergenza. Non ha fatto danni, e questo era il primo obiettivo, l'ultimo posto era scontato alla vigilia, con una moto comunque vecchia di due anni.


Pubblicato da Simone Valtieri, 29/08/2021

Tags
Gallery
BritishMotoGP 2021
Logo MotorBox