Pubblicato il 01/05/21

POKER DI POLE!  Sarà Fabio Quartararo a partire in pole position nel Gran Premio di Spagna di domani, per la 12° volta in carriera nella classe regina, quattro (consecutive) delle quali su questo tracciato. A Jerez de la Frontera il pilota francese - che lo scorso anno vinse entrembe le gare corse all'Angel Nieto - ha fermato i cronometri sul 1:36.755, precedendo l'ex compagno di squadra Franco Morbidelli di una manciata di millesimi. Alle spalle della doppietta Yamaha, però, fanno molto bene anche le Ducati ufficiali di Jack Miller e Francesco Bagnaia, che tornano ai box con il terzo e il quarto tempo e domani scatteranno nelle primissime posizioni del GP, con un ritardo di circa 2 decimi dal poleman. In seconda fila con Pecco ci saranno anche Taka Nakagami con la Honda e Johann Zarco con la terza Ducati nelle prime due file. Terza fila per Maverick Vinales, due volte secondo a Jerez lo scorso anno, Aleix Espargaro con l'Aprilia e Alex Rins con la Suzuki. Decimo posto e quarta fila per il campione del mondo Joan Mir, che condividerà la partenza con Brad Binder (KTM) e Stefan Bradl (Honda).

MORBIDO GIÙ E SU La Q1 si era aperta con la sorpresa di trovare tra i partecipanti Franco Morbidelli, al quale ben oltre la fine delle FP3 è stato tolto il tempo realizzato per aver pizzicato lo spazio verde oltre il cordolo, a vantaggio di Jack Miller che gli ha soffiato il posto in Q2. I più veloci di tutti al termine dei primi 15 minuti di qualifiche sono stati proprio il Morbido, con un super 1:36.916, miglior tempo del weekend fino a quel momento, e Brad Binder, che con la KTM si è fermato a oltre 4 decimi dall'italiano. Primo degli esclusi Pol Espargaro che scatterà davanti al compagno Marc Marquez, ancora sofferente, e ad Enea Bastianini con la Ducati. Sesta fila per Miguel Oliveira (KTM), Valentino Rossi (Yamaha) e Luca Marini (Ducati), poi Danilo Petrucci (KTM) in settima davanti ad Alex Marquez (Honda) e Iker Lecuona (KTM). Ultima fila per Lorenzo Savadori e Tito Rabat (Ducati). Da segnalare anche due cadute nelle FP4: Alex Rins era scivolato senza conseguenze nelle perdendo l'anteriore a metà della 5, poi Pol Espargaro era caduto rovinosamente alla curva 7 in fotocopia rispetto a quanto fatto dal compagno Marquez stamattina.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio di Spagna


TAGS: motogp qualifiche MotoGP 2021 FP4 SpanishMotoGP 2021 GP Spagna 2021 MotoGP Spagna 2021 Qualifying