Pubblicato il 30/04/21

SILURO PECCO Si alzano le temperature e si abbassano i tempi nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna. Sulla pista di Jerez de la Frontera il più veloce di tutti nel primo pomeriggio iberico è Francesco Bagnaia, che con la sua Ducati fa un altro mestiere rispetto al resto della flotta e chiude il suo miglior giro in 1:37.209, a meno di 7 decimi dal record della pista. L'unico che sembra potergli stare vicino è Fabio Quartararo, che con la Yamaha ufficiale si mette a 178 millesimi dal torinese. Terzo posto per il sempre costante Aleix Espargaro, che conferma i progressi dell'Aprilia e si piazza sul podio virtuale di queste libere, davanti a Franco Morbidelli, a lungo in testa in questo pomeriggio e poi scivolato in quarta piazza, ma senza provare il time attack nel finale con la sua Yamaha Petronas meno aggiornata rispetto a quella degli altri tre.

DIFFICOLTÀ ROSSI Nella top ten finiscono raccolti in meno di due decimi, tutti entro i 7 decimi dalla vetta, Maverick Vinales (Yamaha), Taka Nakagami (Honda), Miguel Oliveira (KTM), Alex Rins (Suzuki), Johann Zarco (Ducati) e Brad Binder (KTM), il più veloce delle FP1 della mattinata. Tanti i big fuori dalla Q2 virtuale al momento: dietro a Stefan Bradl, wild card del fine settimana e undicesimo in classifica, ci sono Jack Miller (Ducati), Joan Mir (Suzuki) e Pol Espargaro (Honda). Marc Marquez, apparso un po' più sofferente rispetto alla mattinata, è 16° e a sandwich tra i due italiani Luca Marini e Danilo Petrucci, seguiti da altri due azzurri, Bastianini e Savadori. In difficoltà evidente, invece, Valentino Rossi, 21° a quasi 1''5 dal suo pupillo Pecco Bagnaia, e mai apparso competitivo nell'ora e mezza in pista oggi. Da segnalare anche la prima e unica caduta di giornata, a 15 minuti dal termine delle FP2, quella dello spagnolo Tito Rabat, che questo weekend sostituisce l'infortunato Jorge Martin con la Ducati del Team Pramac. Nessuna conseguenza per il pilota, qualche danno invece per la sua Desmosedici GP21.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio di Spagna


TAGS: motogp fp2 MotoGP 2021 SpanishMotoGP 2021 GP Spagna 2021 MotoGP Spagna 2021