MotoGP Spagna 2021, FP1: Lampo Binder! Bene Marquez e Bagnaia
MotoGP 2021

GP Spagna 2021, FP1: Binder beffa Espargaro. Bene Marquez e Bagnaia


Avatar di Simone Valtieri , il 30/04/21

7 mesi fa - La cronaca della prima sessione di prove libere del GP Spagna 2021

Nelle FP1 a Jerez all'ultimo minuto spunta la KTM di Brad Binder che beffa Aleix Espargaro. Molto bene Marc Marquez e Pecco Bagnaia
Benvenuto nello Speciale SPANISHMOTOGP 2021, composto da 11 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPANISHMOTOGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

BRAVO BRAD La prima sessione di prove libere del Gran Premio di Spagna è scorsa via tranquilla, senza grossi colpi di scena. I piloti sono riusciti tutti a girare con continuità e portare avanti il proprio lavoro di prima messa a punto delle moto, con temperature ben più basse rispetto all'ultima occasione, quando si corse in estate con temperature dell'aria e - soprattutto - dell'asfalto, molto probanti, sia nel weekend di gara 1 (GP Spagna), che di gara 2 (GP Andalusia). Stamattina invece con pista fredda e cielo velato, il migliore di tutti sul tracciato Angel Nieto di Jerez è stato Brad Binder con la KTM, che nel finale di sessione mette la gomma morbida e beffa di un paio di decimi Aleix Espargaro, il pilota dell'Aprilia che era stato il detentore della miglior prestazione per quasi tutti i 45 minuti della sessione. Il sud africano ha chiuso in 1:38.013 il suo ultimo giro lanciato. Per dare un parametro, il record della pista di Maverick Vinales è a circa 1''5 (1:36.584 stabilito lo scorso anno).

MEZZO SECONDO Dopo aver preso le misure per tutte le FP1, arrivano negli ultimi minuti anche gli ottimi tempi di Marc Marquez e Francesco Bagnaia. Le due punte di Honda e Ducati sono separati da 10 millesimi, entrambi a poco meno di 3 decimi dal tempo di Binder, e subito dietro si trova la Yamaha del leader del mondiale Fabio Quartararo. Nella top ten hanno chiuso anche Johann Zarco - a lungo la Ducati più performante prima del guizzo finale di Bagnaia - Miguel Oliveira, a testimonianza di un buon feeling della KTM con la pista andalusa, Pol Espargaro (Honda), Maverick Vinales (Yamaha) e Joan Mir (Suzuki). I primi dieci piloti sonno tutti contenuti in meno di mezzo secondo dalla vetta, a testimonianza di un pronostico del tutto aperto per wuesto weekend.

MALE ROSSI Nelle immediate vicinanze della top ten i distacchi rimangono contenuti, visto che Taka Nakagami (Honda), con il medesimo tempo di Mir al millesimi, e Franco Morbidelli (Yamaha), sono anch'essi entro il mezzo secondo da Binder. Poi si comincia a salire. 13° l'ottimo Lorenzo Savadori, che mostra segnali incoraggianti e si ferma a 6 decimi dalla vetta e a 4 appena dal compagno di marca Aleix, poi Alex Rins a quasi 7 decimi, e Stefan Bradl, in pista con una wild card questo fine settimana e buon 15° con la Honda del team HRC. A 8 decimi ci sono Alex Marquez (Honda) e Jack Miller (Ducati), con Danilo Petrucci 18° a 1'' dal compagno di marca. Un secondo il ritardo anche di Enea Bastianini, mentre Valentino Rossi è solo 20° a quasi 1''3. Chiudono la classifica le Ducati di Tito Rabat (che sostituisce l'infortunato Jorge Martin), Luca Marini e la KTM di Iker Lecuona, staccato d 1''8 da Binder. La prossima sessione è prevista per le 14.10 di questo pomeriggio.

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio di Spagna


Pubblicato da Simone Valtieri, 30/04/2021
SpanishMotoGP 2021
Logo MotorBox