Pubblicato il 29/05/21

MATTINATA RECORD Una sessione di FP3 spettacolare fa da antipasto a quelle che potrebbero essere - e con ogni probabilmente saranno - le qualifiche più veloci di sempre del Gran Premio d'Italia! Gran mattatore con una serie di sub-46 impressionante è Fabio Quartararo che prima ferma i cronometri sul 45''8, poi sul 45''7 e infine a 1:45.613: a 5 minuti dalla fine della sessione, a mezzo decimo dal record della pista di Marc Marquez. Negli ultimi minuti però le Ducati mettono le morbide e Pecco Bagnaia fa 1:45.456: nuovo record della pista! Ma tra i protagonisti ci sono anche le KTM con il nuovo telaio sono veloci, addirittura più veloci della Ducati in rettilineo! Terzo tempo per Brad Binder a due decimi dall'italiano, ma con una velocità di punta alla San Donato di 362,4 km/h! Record di Zarco in Qatar eguagliato!

I QUALIFICATI ALLA Q2 La cosa più impressionante di tutta la sessione, però, è che non basta il 46 netto per qualificarsi alla Q2! I primi dieci sono infatti raccolti in quattro decimi, tutti estremamente veloci! Dietro a Bagnaia, Quartararo e Binder si piazzano le Ducati di Jack Miller (+245 millesimi), Johann Zarco (+269), le Suzuki di Rins (6° a +298) e Mir (8° a +369), la KTM di Oliveira (7° a +335), la Honda di Pol Espargaro (+402) e la Yamaha di un sorprendentissimo Morbidelli, che nonostante con la vecchissima Yamaha paghi oltre 20 km/h di velocità massima sul rettilineo del Mugello ai migliori, si ferma a 409 millesimi dalla vetta e deve recriminare per un ultimo giro gettato per un errore alla Bucine che lo avrebbe portato a ridosso dei primissimi posti! 

TEMPI RAVVICINATI I delusi lo sono per forza, e sono tanti, a cominciare da Maverick Vinales, che con la sua Yamaha stava facendo un tempo da top ten prima di cadere a pochi secondi dal termine della sessione al Correntaio e che per 3 centesimi è il primo escluso dalla Q2. Dietro di lui Marc Marquez che ha praticamente lo stesso tempo, così come Aleix Espargaro, tutti fuori per una questione di centesimi. 14° Michele Pirro con la Ducati, ma basti pensare che fino a Lorenzo Savadori, 19° a 4 decimi dalla soglia di qualificazione, i primi 19 sono raccolti in meno di un secondo, e tra questi ci sono anche Nakagami, Marini, Petrucci e Rossi (18°). Gli unici oltre il secondo sono Bastianini 20°, Alex Marquez 21° e Iker Lecuona, il solo a essere andato sopra il 47''. L'appuntamento con le imperdibili qualifiche è per le 14.10!

Clicca qui per tutti i risultati del weekend del Gran Premio d'Italia

 


TAGS: yamaha suzuki ducati valentino rossi mugello jack miller maverick vinales michele pirro alex rins franco morbidelli johann zarco joan mir Pecco Bagnaia FP3 MotoGP 2021 ItalianMotoGP 2021 MotoGP Italia 2021