Autore:
Luca cereda

RETROSPETTIVE Altro che PX e 50 Special: qui si va ancora più indietro. Praticamente agli albori, anche se Piaggio ci presenta questa Piaggio Vespa 46 come un’anteprima del futuro. Svelata in anteprima ieri pomeriggio all’Eicma, rimasta una delle poche a non fare outing anticipato sul web, l’ultima Vespa della serie si ispira stilisticamente al mitico Piaggio MP6 (il prototipo da cui è nata la prima Vespa) proponendo però soluzioni tecniche all’avanguardia, soprattutto guardando a future, ulteriori restrizioni nelle normative sulle emissioni. Secondo indiscrezioni, entro il 2012 dovrebbe andare in produzione.

ESSENZIALE Perché quarantasei? Perché proprio nel 1946 l’ingegner Corradino D’Ascanio presentò a Enrico Piaggio l’MP6, che si caratterizzava per un profilo aerodinamico e slanciato, il modulo posteriore cascante e “a goccia”, lo scudo che pare piegato, sella e manubrio minimali. Parte di questi elementi stilistici ritornano oggi sulla Piaggio Vespa 46, in versione riveduta e parametrata ai tempi moderni, motivo per cui la sella non è più monoposto, come sull’MP6, ma diventa “matrimoniale”.

TRE VALVOLE La Vespa 46 è spinta da un monocilindrico 125cc 4T raffreddato ad aria e a iniezione elettronica con sonda lambda. Interamente progettato e costruito a Pontedera, questo motore ha tre valvole: una soluzione che, a detta di Piaggio, ha permesso di posizionare la candela in modo tale da migliorare il rendimento del processo di combustione e di garantire al contempo un raffreddamento ottimale delle parti interne alla testa.     

L’ANNO PROSSIMO Sempre Piaggio aggiunge che le peculiarità costruttive di questo “mono” 125cc dovrebbero anche garantire maggiore silenziosità e minore assorbimento di potenza, ottimizzando così le prestazioni; il 4 tempi della Vespa 46 vanta una potenza di circa 11,5 cavalli e una coppia di 10,3 Nm. Aspettando tempi più maturi per divulgare informazioni più precise, Piaggio per ora annuncia che questa Vespa iper-vintage non rimarrà una show-bike da salone: arriverà sul mercato entro la fine del 2012. I nostalgici sono allertati.    


TAGS: eicma 2011 piaggio vespa 46