Anteprima

Vespa 946, la prima foto


Avatar di Andrea  Rapelli , il 09/11/12

9 anni fa - Sarà la Vespa più chic

Aggiunge un 9 e diventa Vespa 946, in omaggio all'anno di nascita della progenitrice. In veste definitiva all'Eicma 2012, ancora zero notizie su periodo di commercializzazione e prezzi

NON CI ERAVAMO VISTI GIA'? I più attenti se la ricorderanno, anche se con un 9 in meno: la Vespa 46, prototipo dal sapore vagamente retrò presentato al Salone del Motociclo di Milano del 2011, è finalmente pronta in versione definitiva. Adesso si chiama Vespa 946 ed è già pronta per calcare le strade di tutto mondo. Il palcoscenico di debutto? Ma l'Eicma 2012, naturalmente.

VEDI ANCHE



RITORNO AL FUTURO La Vespa 946, l'avrete già capito, prende il nome proprio dall'anno di nascita dello scooter più amato di tutti i tempi, creato dalla geniale mente dell'ingegner Corradino D'Ascanio. Che, probabilmente, osservandola oggi non si rivolterebbe nella tomba: il mix di linee trova il giusto punto di contatto fra il mondo attuale e la sua Vespa, quella che fu. Se infatti lo scudo frontale, nelle proporzioni, non muta poi molto rispetto alle ultime Vespe di Pontedera è nella coda che si concentrano le maggiori novità. Specie in quella sella biposto, sospesa, paragonabile ad un'opera d'arte.

AVANGUARDIE Se il look richiama il passato, la tecnologia motoristica traccia le linee guida del futuro prossimo di Piaggio: sotto al pungiglione della Vespa 946 scalpita un monocilindrico 125 a 3 valvole e iniezione elettronica, raffreddato ad aria, capace di consumare (oltre 55 km con 1 litro di verde) e inquinare (-30% di emissioni rispetto al 125 attuale) niente. Tutto ciò anche grazie all'ampio uso di alluminio per la carrozzeria, che consente di limare grammi preziosi sul piatto della bilancia. Ancora top secret prezzo e data di arrivo in concessionaria: non resta che attendere.


Pubblicato da Andrea Rapelli, 09/11/2012
Vedi anche
Logo MotorBox