Autore:
Simone Dellisanti

BANDIERA A SCACCHI Anche per questa stagione sportiva, si è concluso il campionato Fia dedicato alle monoposto elettriche. Stiamo parlando della Formula E che quest'anno ha visto trionfare il pilota brasiliano, Di Grassi, sulla monoposto del team ABT. Nella gara di Montreal, Di Grassi, dopo aver vinto in gara 1, ha conseguito il settimo posto in gara 2, risultato che si è dimostrato sufficiente per laurearsi campione di Formula E, ai danni di Sébastien Buemi: il campione in carica ha dilapidato nel finale il grande vantaggio accumulato nelle prime sei gare.

DALLA PISTA ALLA STRADA Ottimo risultato anche per la scuderia DS Racing che conquista la quarta posizione assoluta nella classifica costruttori dopo due buoni piazzamenti nell'ePrix del Canada. La squadra francese ha confermato e proseguito, per tutto il Mondiale, i progressi ottenuti nelle prime gare della stagione, continuando a sviluppare la macchina, il team e soprattutto i software per le auto che saranno poi adottate sulle vetture di serie. Per fare un esempio, la tecnologia ibrida e elettrica sviluppata durante la stagione sarà adottata anche sulla DS 7 Crossback, con la tecnologia E-Tense 4x4 (ibrida plug-in).

MOLTI COSTRUTTORI Nella prossima stagione 2017-2018, che partirà il 2 dicembre 2017 a Hong Kong, sullo schieramento ci saranno molte nuove case costruttrici tra cui BMW, Audi che ha da poco acquistato il team Abt, mentre da quella successiva arriveranno Mercedes e Porsche.

ANCHE IN ITALIA Dopo la gara di Hong Kong ci sarà la gara del Marocco (13 gennaio), Cile (3 febbraio), Messico (3 marzo), Brasile (17 marzo), Italia (14 aprile), Francia (28 aprile), Germania (19 maggio), una località da definire (9 giugno, forse in Svizzera), Stati Uniti (7-8 luglio) e Canada (28-29 luglio). 


TAGS: formula e ds 7 crossback eprix canada formula e ds racing