Pubblicato il 24/11/20

ALTRI MOVIMENTI A pochi giorni dal via ufficiale della stagione 2021 di Formula E, con i primi test precampionato di Valencia che si svolgeranno sul circuito Ricardo Tormo dal 28 novembre al 1° dicembre, sono ore frenetiche per i team impegnati nella serie elettrica. E se restano soltanto pochissimi sedili ancora da assegnare, il momento è propizio per il disvelamento delle colorazioni delle nuove monoposto. Grande protagonista delle ultime ore è la cenerentola Nio 333, che ha ufficializzato la coppia di piloti per il prossimo campionato presentando al contempo una livrea tutta nuova che rompe nettamente rispetto al recente passato.

RIENTRA BLOMQVIST Il piccolo team cinese proverà a riscattarsi dopo alcune stagioni difficili. Per farlo, riparte dall’unico vero e proprio punto fermo delle scorse stagioni, quell’Oliver Turvey ormai vero e proprio veterano della categoria, spesso in grado di guidare al di sopra dei problemi di una monoposto spesso poco competitiva rispetto alle rivali di centro gruppo. Il forte pilota britannico sarà affiancato dal connazionale Tom Blomqvist, che dunque trova un sedile da titolare dopo essere stato il sostituto di James Calado in Jaguar negli ultimi due ePrix di Berlino della scorsa stagione ed essersi alternato con Kamui Kobayashi e Stephane Sarrazin sul sedile del team Andretti nel campionato 2017-2018. Battuta quindi la concorrenza di Daniel Abt, che sperava di mantenere il posto dopo essere passato in Nio 333 per il gran finale di Tempelhof dopo lo scandalo “virtuale” del Race At Home Challenge che gli è costato il volante di casa Audi.

Formula E 2021, la nuova livrea NIO 333

NUOVA LIVREA Il team cinese riparte dunque da una certezza e una novità assoluta per rilanciare le proprie quotazioni dopo un campionato 2020 – l’unico nella storia del piccolo team che, con Nelson Piquet Jr, ha portato a casa il primo titolo piloti della storia della categoria con la denominazione China Racing – chiuso con zero punti in classifica costruttori. La scuderia, forte anche del supporto di nuovi partner commerciali, abbandona il bianco visto nella passata stagione per passare al nero e a note di blu elettrico, che ben si accoppiano al verde acqua già visto l’anno scorso. Non è però soltanto la livrea a spezzare il legame con il recente passato, visto che il nuovo management del team ha anche lavorato duramente con circa tremila chilometri di test per portare in pista un nuovo powertrain che promette di rilanciare le ambizioni del costruttore nella lotta di centro classifica.

Formula E 2021, Sergio Sette Camara confermato da Dragon Racing

SETTE CAMARA IN DRAGON Ultimo annuncio per il momento è quello del team Dragon Racing, che prosegue con il brasiliano Sergio Sette Camara, confermato dopo aver ben figurato nei sei ePrix di Berlino in qualità di sostituto di Brendon Hartley. Per il resto, il team nordamericano di proprietà di Jay Penske deve ancora svelare sia la livrea per la season 7 che il pilota che occuperà il box di fianco a quello del ventiduenne brasiliano. Oltre al sedile Dragon Racing, si attendono annunci anche da parte di Mahindra, che non ha ancora ufficializzato il nome del compagno di squadra di Alexander Sims, visto il licenziamento di un Pascal Wehrlein, passato poi in Porsche, e l’addio di Jerome D’Ambrosio, che nel 2021 sveste i panni del pilota impegnandosi come vice-team principal di casa Venturi Racing.


TAGS: valencia formula e dragon racing test formula e Sergio Sette Camara Ricardo Tormo Oliver Turvey Nio 333 Formula E 2021 Tom Blomqvist