Pubblicato il 02/03/21

TUTTI A DISTANZA Videoconferenze, render elaborati al pc, presentazioni in realtà aumentata: complice la pandemia di Covid-19 che ancora condiziona le nostre vite, quest'anno i team di F1 hanno dovuto spingere ulteriormente sulle nuove tecnologie per presentare al pubblico le loro nuove monoposto. Finora c'è chi se l'è cavata meglio e chi peggio, anche se inevitabilemente il tutto risulta più freddo e asettico rispetto a un tradizionale lancio come quelli a cui eravamo abituati anni fa. Parliamo di anni al plurale perché nelle ultime stagioni la pratica di diffondere inizialmente solo dei render fatti al computer delle vetture era già piuttosto diffusa, segno dei tempi in cui la comunicazione a distanza tramite i social media la fa sempre più da padrona.F1 2021, i primi render 3D della Mercedes F1 W12 E Performance

TRA TEATRI E VIDEOCALL Con il lancio della Mercedes W12 e dell'Alpine A521 abbiamo superato il giro di boa delle presentazioni delle monoposto 2021, una marcia d'avvicinamento ai tre giorni di test invernali in programma in Bahrain a metà mese. Finora abbiamo visto qualcosa di più tradizionale con l'Alfa Romeo che ha presentato fisicamente la C41 in un teatro di Varsavia, senza pubblico ma quantomeno con monoposto e piloti presenti e qualcosa di molto più virtuale con lo streaming dell'Alpine, la quale è incappata in alcuni problemi tecnici che hanno reso difficoltosa la trasmissione del video preparato con alta - forse eccessiva - cura grafica. In mezzo ci sono stati servizi fotografici di moda come quello dell'Alpha Tauri, o videoconferenze stampa con giornalisti e tifosi, come escogitato da McLaren e Ferrari (che però presenterà la sua vettura in un secondo evento il prossimo 10 marzo).

INNOVAZIONE WILLIAMS Un nuovo passo verso il futuro lo vivremo venerdì, quando la Williams presenterà la sua FW43B tramite la realtà aumentata. Per l'occasione, la scuderia di Grove ha progettato un'app da scaricare sul proprio smartphone (si chiama ''Williams Racing AR Launch 2021'' e al momento è già disponibile per Apple, mentre a breve dovrebbe essere pronta anche la versione per Android) che permetterà di vedere la nuova monoposto come un modello 3D a grandezza naturale. Se sarà un successo lo scopriremo venerdì pomeriggio, ma sicuramente nulla sarà mai come l'emozione di vedere una nuova monoposto svelata di persona dai piloti, in quel clima di generale eccitazione che accompagna ogni inizio di stagione. Speriamo di poter tornare al passato già nel prossimo inverno, quando sarà il momento delle nuove vetture completamente rivoluzionate dal regolamento tecnico.


TAGS: alfa romeo williams ferrari mercedes mclaren alpine f1 covid